Lavori pubblici per 7 milioni: così migliora la città pubblica

Ultimo Aggiornamento: 11/21/2019
Conferenza LLPP

L’Amministrazione comunale di Reggio Emilia fa il punto sul Programma dei lavori pubblici realizzati o portati a termine nel corso del 2019, in particolare quelli realizzati nella seconda metà dell’anno che coincide con il primo semestre del Mandato amministrativo attuale, e sulle opere in corso di realizzazione. Un progetto ampio di cura e manutenzione, che coinvolge tutta la città, dal centro storico ai quartieri, risultato di una pianificazione che ha avuto tra i suoi obiettivi primari la messa in sicurezza degli edifici, la manutenzione di strade, piste ciclabili, fabbricati e infrastrutture del patrimonio comunale, la cura dei parchi, di edifici storici e dell’arredo urbano: interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, che consentiranno di migliorare la qualità degli spazi della città pubblica e che rispondono alle esigenze espresse dai cittadini.
Buona parte delle azioni realizzate o in via di realizzazione da concretezza agli interventi strategici contenuti negli Accordi di cittadinanza sottoscritti dal Comune con i cittadini delle diverse frazioni reggiane sulla base dei percorsi partecipativi sviluppati nell’ambito dei Laboratori di quartiere, nell’ambito del progetto Qua_Il quartiere bene comune.

Si tratta di opere di diverse tipologie ed entità, in vari casi molto attese dai cittadini, come la conclusione dei lavori per la realizzazione della nuova Sala del commiato al cimitero di Coviolo, dove è in corso la realizzazione delle pavimentazioni, o la riqualificazione della Biblioteca Panizzi, che ha l’obiettivo di rinnovare gli spazi adeguandoli alle esigenze di un servizio bibliotecario in continua evoluzione, fornendo una risposta concreta alla richiesta di spazi per studiare espressa dai giovani reggiani. Alcune di queste opere sono attualmente in corso o in via di conclusione, altre partiranno a breve non appena saranno terminate le procedure per l’appalto, come nel caso dello smontaggio della struttura che fu utilizzata quale aula di udienza per il processo Aemilia: entro metà dicembre è prevista la progettazione esecutiva per il riallestimento in un’altra sede, su un lotto di proprietà pubblica, presso il parco Ottavi. Questo consentirà, entro il prossimo gennaio, l’affidamento dei lavori a seguito di gara d’appalto per eseguire poi lo smontaggio e il nuovo montaggio, e la nuova destinazione a sala civica, sede del Centro di documentazione contro le mafie e di associazioni.

In questi ultimi mesi sono state ultimate le opere di manutenzione straordinaria di strade, segnaletica e rete ciclabile previste da appalto 2018, il cui importo ammontava a 2,75 milioni di euro.
Questa serie di interventi ha visto il rifacimento delle principali strade del forese e la realizzazione di importanti riqualificazioni come quella di via Chopin, l’asse attrezzato Ovest di Reggio Emilia, dove si è proceduto anche all’asfaltatura della rotatoria tra la stessa via Chopin e via Mascagni. L’intero appalto ora arriva a conclusione con le ultime lavorazioni, effettuate tra i mesi di settembre e novembre nei quattro quadranti della città, per un ammontare di 750mila euro. Tra le principali opere realizzate in questi ultimi mesi si evidenziano gli interventi in: via Veneri (84mila euro), via della Canalina (41mila euro), viale IV Novembre (41mila euro), via Scarduini (56mila euro) e via Pasteur - via Emilia Ospizio (60mila euro).

Hanno detto

Il piano degli interventi realizzati o in fase di ultimazione e il quadro complessivo degli impegni di spesa sono stati presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l’assessora ai Lavori pubblici e alla Cura dei quartieri del Comune di Reggio Emilia Valeria Montanari e il direttore dell’Area Competitività ed Innovazione Massimo Magnani.

“In questa seconda parte dell’anno, che coincide con i primi sei mesi del nuovo mandato – ha detto l’assessora Montanari - sono stati ultimati, messi a cantiere o in corso di ultimazione opere e interventi per un totale complessivo di 7 milioni di euro, impegnati in riqualificazioni, manutenzioni straordinarie e ordinarie di strade, edifici del patrimonio comunale, compreso quello storico, arredo urbano, verde e sfalci. C’è stata una profonda razionalizzazione degli interventi necessari alla manutenzione del patrimonio comunale, volta a migliorare la qualità urbana complessiva di tutta la città, con una particolare attenzione alla cura degli spazi di prossimità, con l’obiettivo di renderli più belli e vivibili, e in ultima istanza più sicuri”.

“In questi ultimi sei mesi abbiamo realizzato un lavoro importante di messa a sistema dell’intero patrimonio comunale, grazie ad un approccio di tipo scientifico che ha consentito di costruire un database dei beni comunali, tra cui strade, fabbricati, aree verdi – ha detto il dirigente Massimo Magnani – Questo consentirà di sistematizzare e programmare con una maggiore razionalità il programma degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria del prossimo triennio, in modo da rispondere in maniera più efficace ed efficiente ed intervenire con maggiore immediatezza laddove ci siano le problematiche più urgenti”.

Città storica

Procede dunque il cantiere della Biblioteca Panizzi, che restituirà nei prossimi mesi uno spazio profondamente rinnovato. Si sono conclusi i lavori nei bagni del piano terra, mentre sono attualmente in corso quelli sull'ingresso di via Farini (entrata provvisoria da via Malta). È inoltre in previsione una variante per la rideterminazione del quadro economico legato all’intervento più importante del progetto di riqualificazione: la chiusura della Loggia Ferraroni, concordata con la Sovrintendenza, al fine di recuperare nuovi spazi dove ospitare l'emeroteca.
Nei mesi scorsi sono stati effettuati interventi di manutenzione straordinaria della pavimentazione del centro storico: sono iniziati i lavori per la sistemazione di via Emilia San Pietro, nei pressi della Gabella, e dell’ingresso del parco Cervi, per un importo complessivo di circa 170mila euro. Sono inoltre stati programmati interventi di manutenzione straordinaria nello stabile della ex Gil, per la sistemazione della copertura a seguito delle infiltrazioni di acqua nella scuola Iqbal Mashi (26mila euro).
Inizieranno a breve i lavori di manutenzione della Galleria Parmeggiani, che prevedono la riparazione del soffitto nella Sala spagnola (38mila euro). È infine in corso di approvazione il progetto per la manutenzione degli impianti tecnologici della Basilica della Ghiara, per la sistemazione di parte dell'impianto elettrico e la sostituzione dell'allarme (27mila euro).

Area Nord

Nel quadrante nord della città sono stati investiti 70.654 euro per manutenzione dei fabbricati, 126.583 euro per la sistemazione delle strade e il rifacimento della segnaletica, 98.058 euro per il verde e l’arredo urbano. Per lo sfalcio dei circa 1.200.000 metri quadrati di aree verdi pubbliche sono stati investiti 96.600 euro (in media da un minimo di 4 a un massimo di 7 sfalci all’anno); ammonta a 370mila euro l’investimento per la manutenzione dell’illuminazione pubblica.
Nel corso del 2019 sono stati realizzati alcuni importanti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio comunale. È in corso di realizzazione l’estensione della rete di illuminazione pubblica del parco di Villa Sesso (37 mila euro); sempre a Sesso si sta provvedendo alla realizzazione dell’adeguamento funzionale, comprensivo di quello normativo, del centro sociale di Sesso (25mila euro). Nella scuola di Gavassa è in corso il completamento e la sostituzione degli infissi della scuola, con l’installazione delle veneziane, per un totale di 15mila euro. È infine in corso la manutenzione delle coperture dei centri sociali Tricolore e laghi di Reggio (22.500 euro).
Nei mesi scorsi sono stati conclusi i lavori di estensione dell’illuminazione pubblica in Don Verità (22mila euro), in via Turri (5mila euro), via Comparoni (10mila euro), nel parco di via Procaccini (3mila euro). Sono stati inoltre ripristinati i marciapiedi di via Adua (10.600 euro) ed è stato realizzazione il nuovo impianto di illuminazione selle sale di lettura della Biblioteca Santa Croce e della sala civica (10mila euro).

Zona ovest

Gli investimenti effettuati in questo quadrante nell’ambito della manutenzione stradale è stato di 185mila euro, mentre ammonta a 171mila euro quello sul verde pubblico. A questi si aggiungono i 150.600 euro per lo sfalcio delle aree verdi, affidato nel 2019 a seguito di gara di appalto, che comprende la pulizia di 62 aree verdi pubbliche, 8 aree scolastiche, 8 aree cimiteriali, aree verdi e di sgambamento del canile comunale, 14 cippi o monumenti funerari.
Infine, con un investimento complessivo di 144mila euro nel 2019 , sono stati realizzati interventi di manutenzione straordinaria sui fabbricati del patrimonio comunale – tra cui le scuole e strutture socio-assistenziali, gli appartamenti e i caseggiati non affidati ad Acer, il canile-gattile e gli spazi culturali - che hanno compreso la riparazione di infissi, il ripristino di pavimentazioni dissestate, la riparazione di coperture e interventi programmati (pulizia pluviali e grondaie, verifica e sostituzione corpi illuminanti obsoleti).

Sono attualmente in via di esecuzione alcuni interventi di manutenzione straordinaria, volti a migliorare la viabilità stradale e la vivibilità dei percorsi per ciclisti e pedoni.
È in corso di realizzazione la nuova pista ciclopedonale lungo via Volta, per un investimento complessivo di 105.000 euro. Avrà una lunghezza di circa 500 metri, collegherà la pista di via Teggi/via Gorizia con la scuola Tondelli, e correrà lungo il lato ovest di via Volta; sarà dotata di nuova illuminazione a led e, in alcuni punti, saranno messe a dimora alcune nuove alberature. Per garantire la sicurezza degli utenti più fragili è previsto il ridisegno delle aiuole nei punti di interferenza come passi carrai e accessi ai parcheggi.

Sono inoltre in corso le asfaltature di alcuni tratti stradali, tra cui: tratti della ciclabile di via Premuda, tratti della ciclabile di Via Emilia a Cadè e Cella, tratto di marciapiede in via Marx a Roncocesi, tratto di marciapiede in via Kennedy, tratti delle vie Balzac, Gorizia, della Polita, Freddi, De Chirico, Zanardelli e via Gori. In fase di realizzazione anche altre manutenzioni straordinarie delle strade, tra cui il rifacimento delle banchine di via del Casinazzo e il ripristino del guard-rail di via Malatesta e via Fratelli Cervi sul Modolena. Questi interventi hanno comportato un investimento di 136.800 euro. Gli interventi in corso in questi mesi hanno riguardato anche il cimitero di Roncocesi, dove è in corso il consolidamento delle fondazioni e il ripristino di una campata a seguito di un cedimento del fondale (25mila euro).
Grande attenzione anche al verde, e in particolare alle manutenzioni delle alberature e alla cura degli spazi pubblici (16mila euro). Si sta provvedendo all’abbattimento e alla potatura straordinaria di alcune alberature pericolose in via dei Templari, al parco i Frassini in via Camurri, nelle aree cortilive scolastiche di via Kennedy e di via Puccini; è in fase di completamento la pulizia e lo sfalcio delle sponde dei laghi di parco Nilde Iotti, il diserbo dello spartitraffico di via Hiroshima e la potatura di siepi lungo il ciclopedonale di via Fratelli Cervi.

Nelle prossime settimane prenderanno il via una serie di interventi che riguarderanno: il ripristino dello scalone di ingresso alla scuola primaria di Roncocesi (35mila euro); il ripristino delle guaine delle coperture del cimitero di Pieve (20mila euro); lavori elettrici vari richiesti presso il Comando di Polizia locale (5mila); compartimentazione antincendio per messa a norma dei locali della Sd Factory nell’ambito del progetto di riqualificazione degli spazi giovani (32mila euro). Sono inoltre stati stanziati 71mila euro per l’esecuzione di lavori vari, per la sistemazione degli arredi urbani, il riordino della sosta, la riqualificazione della segnaletica stradale. Tra questi: la sostituzione di giochi al parco Carrozzone, la sostituzione di giochi al parco Nilde Iotti lato via Danimarca, l’installazione di un nuovo parapetto sul ponte all’ingresso dell’Oasi Ca’ Pegolotta, il riordino della sosta in via Gallinari, il completamento della segnaletica “Strada della biodiversità” a Codemondo-San Bartolomeo.

Area Sud

I lavori conclusi nelle scorse settimane sul territorio di questo quadrante hanno visto la riqualificazione del parco “I Platani” di via Fenulli – via Mantegna (23.800 euro) e la realizzazione di un’area di sgambamento per i cani al parco La Pira di Canali (20.700 euro). È stato inoltre terminato l’ampliamento del parcheggio del centro sociale Buco Magico (54mila euro). È attualmente in corso la messa in sicurezza dell’intersezione tra via Settembrini, via San Marco, il Casello Veneri e la rotatoria entrata in funzione lo scorso 14 novembre (79mila euro).

Nell’ambito della riqualificazione dei quartieri, è in via di realizzazione – non appena ottenuto il parere positivo di Anas – l’attraversamento sulla strada statale 63, in corrispondenza dell’incrocio dello stradello Le Melmare (4.800 euro). In corso è anche il completamento del basso servizio di via Cugini 22, attiguo al fabbricato principale di cui è composto il complesso ex colonico posto all’interno del parco Acque Chiare, con il completamento delle opere di recupero, edili e impiantistica, al fine di consentire una manifestazione di interesse per un successivo affidamento in gestione. L’intervento si inserisce in un contesto di valorizzazione del complesso rurale, nell'ambito dei processi partecipativi e di sviluppo di progettualità in corso con le associazioni Acque Chiare – Bazzarole e Gramigna): l’ultimazione è prevista per febbraio 2020 (58.100 euro). In via di realizzazione è anche la sistemazione di fabbricati di servizio in via Monte Cisa, nel parco delle Caprette: si tratta di due piccoli fabbricati, l’uno da affidare – come stabilito nell’Accordo di cittadinanza del quartiere – ad un’associazione presente sul territorio, l’altro utilizzato come stalla per gli animali del parco. In entrambi i casi si provvederà alla rimozione della copertura con pannelli di fibrocemento e al rifacimento di nuove coperture con guaina preformata impermeabile. Inoltre verranno messi a norma gli impianti elettrici ed effettuate opere murarie di completamento (43.800 euro).
Sul fronte della manutenzione straordinaria delle infrastrutture, entro la primavera del 2020 avranno inizio le asfaltature di diversi tratti stradali e di diverse piste ciclabili e marciapiedi, compresa la sistemazione della staccionata sul lungo Crostolo (175 mila euro).

Grande attenzione anche per quanto riguarda la manutenzione straordinaria delle scuole: sono infatti terminati i lavori avviati nel corso dell’estate presso la scuola Ghiarda e la scuola media Dalla Chiesa (20mila euro). Partiranno invece da gennaio 2020 i lavori per la messa in sicurezza e l’adeguamento degli impianti di allarme delle scuole San Giovanni Bosco, Rivalta, Matilde di Canossa, Ghiarda (40mila euro). Anche presso il cinema comunale Rosebud, compatibilmente con le attività previste all’interno dei suoi spazi, verrà effettuata la messa in sicurezza e a norma degli impianti elettrici, rilevazione fumi e allarme per prevenzione incendi (20mila euro).
Nei prossimi mesi, in base alle condizioni meteorologiche previste, prenderà il via la manutenzione straordinaria dei cimiteri di Canali, Rivalta e Coviolo vecchio. Sono previste alcune piccole riqualificazioni strutturali e messa in sicurezza di alcuni ambiti cimiteriali, sistemazione degli intonaci, miglioria dell’impiantistica elettrica (20mila euro).

Per quanto riguarda il verde pubblico, infine, sono attualmente in corso la potatura delle siepi e altri interventi di piccola manutenzione ordinaria; nei prossimi mesi si provvederà alla sistemazione delle staccionate della camminata del Crostolo e alle potature straordinarie delle alberature dei viali (40mila euro). Tra gli interventi più attesi, è in via di conclusione la realizzazione della nuova Sala del commiato, una struttura dotata di autonomia funzionale in rapporto all’esistente complesso crematorio. Al momento è in corso la realizzazione della pavimentazione e di alcune sistemazioni esterne.

È stato inoltre firmato il contratto per l’avvio dei lavori entro l’anno del nuovo terminal bus di via Rosselli a servizio del vicino polo scolastico, che vede un cofinanziamento di 300mila euro da parte di Comune e Provincia di Reggio Emilia e Regione Emilia-Romagna. Il terminal avrà una superficie di 4.200 metri quadrati, e vi si accederà tramite una nuova rotatoria da realizzare su via Fratelli Rosselli in corrispondenza di via Mazzoli e dello svincolo in uscita di via Inghilterra. Sarà dotato di 10 stalli per la sosta degli autobus, 6 sul lato nord e 4 su quello sud, organizzati intorno a una aiuola centrale di separazione: sarà inoltre dotato di zone pedonali ai lati e nella parte terminale, in modo da permettere di effettuare le operazioni di salita e discesa dai mezzi in sicurezza, senza bisogno di attraversare la zona carrabile.
Infine è stato firmato anche il contratto per la realizzazione del nuovo centro sociale di Canali (150mila euro): l’inizio dei lavori, compatibilmente con le condizioni meteo, è fissato tra gennaio e febbraio 2020.

Area est

È stato messo in sicurezza il ponte di via Pascarella (133mila euro) ed è stato avviato un progetto di asfaltature di brevi tratti in diverse vie per un totale di 40mila euro.
Per quanto riguarda la manutenzione degli edifici, sono stati effettuati alcuni lavori sulle coperture dei cimiteri di San Maurizio, Bagno, Masone e Marmirolo per un investimento complessivo di 10mila euro. Sono inoltre stati effettuati alcuni lavori di manutenzione (tinteggi parti lavabili e ripristini vari, restauro scuri in legno, sostituzione vetri) nelle scuole di Bagno, Marmirolo e Dall'Aglio, per un importo di 30mila euro circa; infine, sono stati realizzati i lavori di adeguamento antincendio e di ripristino vario per un importo di 40mila euro nel complesso scolastico Cà Bianca/Einstein, Morante e Dall'Aglio.

In merito alla cura del verde pubblico, è stata realizzata la manutenzione straordinaria delle alberature dei parchi e aree verdi e di ambientazione stradale della zona est, per un importo di 40 mila euro.