Comune di Reggio Emilia

Home Servizi al cittadino Tributi TASI - IMU IMU - Canone concordato (alloggi concessi in locazione)

IMU - Canone concordato (alloggi concessi in locazione)

Ultimo Aggiornamento: 01/31/2018

A partire dal 1° gennaio 2016 la Legge n. 208 del 28/12/2015 introduce una agevolazione che riguarda l'alloggio concesso in locazione a canone concordato ai sensi della L. n. 431/1998; l'agevolazione consente la riduzione al 75% dell'imposta calcolata sulla base dell'aliquota deliberata dal comune.
Alla novità sopra descritta può aggiungersi l'ulteriore agevolazione disposta dal Comune per gli alloggi concessi in locazione a canone concordato che consente l'applicazione dell'aliquota agevolata al 7,6 per mille se sono soddisfatti alcuni particolari requisiti ed adempimenti.

I requisiti per l'applicazione dell'agevolazione sono definiti dalla delibera di C.C. ID n. 190/2017 del 20/12/2017 che fissa le aliquote per l'anno corrente ed alla quale si rimanda per gli elementi di dettaglio.

Di seguito vengono fornite le informazioni per l'applicazione del beneficio comunale e di quello statale.

Agevolazione introdotta dal Comune
    Qual è il beneficio?
    L'agevolazione comporta la possibilità di applicare l'aliquota agevolata pari al 7,6 per mille, ai fini del calcolo dell'IMU.

    Quali sono i requisiti per poter godere del beneficio?
    Per poter beneficiare dell'agevolazione comunale occorre rispettare tassativamente i requisiti definiti dalla delibera che approva le aliquote per il corrente anno d'imposta. I requisiti possono essere così riassunti.
    • Requisito 1: tipologia del contratto
      Il beneficio è applicabile a tutti gli alloggi e pertinenze che risultano locati sulla base di un canone concertato ai sensi della L. n. 431/1998 o concordato dal Comune con i soggetti appositamente individuati.
    • Requisito 2: obblighi dichiarativi IMU
      Il locatore assolve gli obblighi dichiarativi compilando e presentando entro il 31 dicembre del corrente anno, a pena decadenza del beneficio, l'apposito modulo con il quale dichiara di possedere i requisiti per l'applicazione dell'aliquota agevolata, allegando copia fotostatica integrale del contratto di locazione a canone concordato (occorre presentarsi all'ufficio già in possesso della copia fotostatica del contratto in quanto non è possibile effettuare fotocopie presso l'ufficio). Al venir meno dei requisiti per l'applicazione dell'aliquota agevolata, il contribuente è tenuto a comunicare all'Ufficio tale informazione compilando il modello di cessazione comodato e presentandolo entro il 31 dicembre dell'anno in cui si sono persi i requisiti.

Agevolazione introdotta dallo Stato
    Qual è il beneficio?
    L'agevolazione comporta la possibilità di applicare la riduzione al 75% dell'imposta dovuta.

    Quali sono i requisiti per poter godere del beneficio?
    Per poter beneficiare dell'agevolazione statale occorre rispettare tassativamente i requisiti definiti dalla norma di legge statale. I requisiti possono essere così riassunti.
    • Requisito 1: tipologia del contratto
      Il beneficio è applicabile a tutti gli alloggi e pertinenze che risultano locati sulla base di un canone concertato ai sensi della L. n. 431/1998.
    • Requisito 2: obblighi dichiarativi IMU
      Il locatore assolve gli obblighi dichiarativi compilando e presentando entro il 31 dicembre del corrente anno, l'apposito modulo con il quale dichiara di possedere i requisiti per l'applicazione dell'aliquota agevolata e, contemporaneamente, acquisisce il diritto a godere dell'agevolazione statale; la presentazione del modello di cessazione d'aliquota agevolata conseguente al recesso del contratto di locazione fa, automaticamente, decadere il beneficio statale. Nel caso in cui non sia stato presentato il modulo per l'applicazione dell'aliquota agevolata entro la data del 31 dicembre del corrente anno, il locatore potrà comunque godere della sola agevolazione statale se presenterà la dichiarazione IMU relativa all'anno 2018 entro il 30/06/2019 allegando, al modello di dichiarazione, copia del contratto di locazione. Al venir meno dei requisiti per l'applicazione dell'agevolazione statale, il contribuente è tenuto a comunicare all'Ufficio tale informazione presentando, entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui si è avuta la cessazione dell'agevolazione statale, la dichiarazione di variazione IMU.
      Dove rivolgersi
      Ufficio gestione tributi comunali
      Indirizzo:Galleria Santa Maria, 1 42121 Reggio nell'Emilia  
      Terzo Piano
      Orario: Dal lunedì al venerdì dalla 9.00 alle 12.30 martedì dalle 15.00 alle 17.00 giovedì pomeriggio si riceve solo per appuntamento
      Tel:numero verde tributi: 800506828 0522456968; 0522456839;
      Fax:0522 456972
      E-mail: gestione.tributi@comune.re.it