Il progetto 'Parco Innovazione'

Ultimo Aggiornamento: 02/06/2018

Obiettivi

Il Comune di Reggio Emilia ha reagito agli effetti della crisi globale avviando un processo di pianificazione e governance strategica per uno sviluppo urbano sostenibile, sempre più basato sulle competenze distintive, sulla ricerca e il trasferimento di conoscenze. La città, con il Parco Innovazione, punta a divenire un polo europeo di servizi e funzioni al altissimo potenziale di innovazione, un cluster creativo, attrattivo per le imprese, il mondo della ricerca, giovani talenti, investitori pubblici e privati. Il progetto si sviluppa su tre obiettivi principali:

  • Realizzare le dotazioni infrastrutturali per il completamento del Parco Innovazione perfavorire l'insediamento di realtà imprenditoriali e nuovi servizi da affiancare al Centro Internazionale Loris Malaguzzi, sede di Reggio Children, e al Tecnopolo di Reggio Emilia, sede dei laboratori di ricerca industriale dell'Università di Modena e Reggio Emilia, Crpa e REI-Reggio Emilia Innovazione (entrambi già in funzione), per la costituzione della prima esperienza in Europa di parco a carattere scientifico-tecnologico-umanistico.
  • Collegare l'area Reggiane alla città e al centro storico.
  • Trasformare l'area in una polarità urbana al servizio della città e del quartiere Santa Croce.
  • Quarto indirizzo operativo trasversale è la salvaguardia, la riqualificazione e la valorizzazione della storica area industriale dismessa delle Officine Meccaniche Reggiane, scenario della storia economica, sociale e culturale di Reggio Emilia, un luogo della memoria su cui si fonda l'identità reggiana.

Fasi/attività

2010-2012

Pianificazione e governance strategica: individuazione degli obiettivi strategici; Pianificazione urbanistica.

2012-2015

  • Pianificazione urbana: redazione e approvazione degli strumenti urbaistici attuativi, nello specifico il PRU IP-1a;
  • Progettazione architettonica: redazione e approvazione dei progetti pubblici e di interesse pubblico;
  • Ricerca delle risorse: assegnazione contributio sul "fondo per l'attuazione del Piano Nazionale per le Città" del Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti e assegnazione dei contributi a valere sul DUP 2007-2013 da parte della Regione Emilia-Romagna;
  • Parternariato: costituzione della Società di Trasformazione Urbana Reggiane Spa tra il Comune di Reggio Emilia (70%) e Iren Rinnovabili (30%), per la realizzazione degli interventi.

2015-2018

  • Realizzazione delle opere: Riqualificazione e recupero funzionale dei Capannoni 17 e 18 delle Officine Meccaniche Reggiane quali sedi di società e laboratori di imprese vocate all'innovazione tecnologica;
  • Riapertura del braccio storico di Viale Ramazzini, per rendere più accessibile l'area rispetto alla viabilità portante e porla in collegamento con le tangenziali;
  • Riqualificazione di Piazzale Europa, centro fisico e display comunicativo del Parco Innovazione; la piazza sarà un nuovo spazio pubblico multifunzione in grado di generare qualità urbana per l’intero quartiere e mettere in connessione l'area con il centro storico della città.
  • Dicembre 2017: Approvazione della Variante alla programmazione del Piano Operativo Comunale vigente, finalizzata all’ampliamento del Programma di riqualificazione urbana (PRU) dell’area Reggiane-quartiere Santa Croce. L’approvazione della Variante è il presupposto alla progettazione definitiva degli interventi di rigenerazione finanziati con il contributo governativo (18 milioni di euro) ottenuto da Reggio Emilia attraverso il Bando nazionale aree urbane e periferie promosso dalla Presidenza del Consiglio dei ministri.