Reggio Creativa

Ultimo Aggiornamento: 10/03/2018
Reggio Creativa

Cogliendo la sfida delle più innovative politiche nazionali ed europee, la città di Reggio Emilia da tempo investe in creatività e cultura quali asset strategici per lo sviluppo urbano, la crescita economica, l’inclusione sociale e la rigenerazione dei luoghi. Alla base di questa scelta vi è la convinzione che la creatività sia l’elemento fondante dell’approccio all’innovazione di Reggio Emilia, e che pertanto occorra cercare di sviluppare non solo le forme più tradizionali di creatività, ma anche favorire la contaminazione tra forme ed esperienze diverse e più contemporanee.

La dimensione e il valore della creatività in città sono documentati da recenti ricerche, come l’indagine “Fattore Creativo” (condotta dall’Università di Modena e Reggio, su commissione del Comune e della Camera di Commercio) che ha fatto emergere l’esistenza di un distretto creativo reggiano dinamico e vivace.

Sono sopraggiunte inoltre importanti novità nell’ecosistema reggiano che hanno indotto a rilanciare l’azione strategica dell’Amministrazione Comunale, come il potenziamento dell’alta velocità, lo sviluppo del Parco dell’Innovazione e il progressivo consolidamento del rapporto tra municipalità e università.
Così fin dal 2010, ma soprattutto dal 2016, sono stati messi in campo interventi mirati a promuovere e sostenere la creatività giovanile: esperienze e progetti di industrie creative, associazioni e sistemi non istituzionalizzati, che si è voluto potenziare e far arrivare a maggior integrazione.
Inoltre si sono sviluppate importanti collaborazioni con realtà regionali, nazionali ed europee, oltre che con le fondazioni presenti in città, per dare una dimensione più ampia e internazionale alla scena creativa cittadina.

Queste azioni sono state accompagnate dalla riapertura di due spazi: i Chiostri di San Domenico ed ‘SD Factory. Laboratorio creativo’, la nuova Officina delle arti e dalla predisposizione di un’offerta di servizi e progetti dedicati che comprendono sia le politiche educative sia le politiche a supporto della creatività.

Chiostri di San Domenico: sede di rilevanti mostre e di istituti di ricerca storica come Istoreco e di alta formazione musicale come Istituto musicale Peri-Merulo, dal 20 luglio 2018 i Chiostri sono uno spazio rinnovato nelle funzionalità, nella visibilità e nella centralità e rappresentano la casa dei giovani creativi reggiani. Un luogo dedicato ai linguaggi della contemporaneità, dotato delle competenze e delle infrastrutture necessarie per la sperimentazione, la formazione e la produzione culturale, co-progettato coinvolgendo giovani creativi, istituzioni e associazioni, imprese, professionisti del territorio e cittadini.

SD Factory. Laboratorio creativo: uno spazio di formazione ed educazione a linguaggi espressivi diversi: dalla musica al teatro, dai video alla fotografia per arrivare alla danza e all’arte grafica. Si rivolge ai giovani che hanno voglia di mettere in gioco le proprie capacità espressive e la propria creatività. E’ aperto ai singoli, alle associazioni, alle scuole, alla città. Al suo interno è presente anche la storica e rinata sala prove "Studio Seltz".