Reggio Creativa

Ultimo Aggiornamento: 10/03/2018
Reggio Creativa

Cogliendo la sfida delle più innovative politiche nazionali ed europee, la città di Reggio Emilia da tempo investe in creatività e cultura quali asset strategici per lo sviluppo urbano, la crescita economica, l’inclusione sociale e la rigenerazione dei luoghi. Alla base di questa scelta vi è la convinzione che la creatività sia l’elemento fondante dell’approccio all’innovazione di Reggio Emilia, e che pertanto occorra cercare di sviluppare non solo le forme più tradizionali di creatività, ma anche favorire la contaminazione tra forme ed esperienze diverse e più contemporanee.

La dimensione e il valore della creatività in città sono documentati da recenti ricerche, come l’indagine “Fattore Creativo” (condotta dall’Università di Modena e Reggio, su commissione del Comune e della Camera di Commercio) che ha fatto emergere l’esistenza di un distretto creativo reggiano dinamico e vivace.

Sono sopraggiunte inoltre importanti novità nell’ecosistema reggiano che hanno indotto a rilanciare l’azione strategica dell’Amministrazione Comunale, come il potenziamento dell’alta velocità, lo sviluppo del Parco dell’Innovazione e il progressivo consolidamento del rapporto tra municipalità e università.
Così fin dal 2010, ma soprattutto dal 2016, sono stati messi in campo interventi mirati a promuovere e sostenere la creatività giovanile: esperienze e progetti di industrie creative, associazioni e sistemi non istituzionalizzati, che si è voluto potenziare e far arrivare a maggior integrazione.
Inoltre si sono sviluppate importanti collaborazioni con realtà regionali, nazionali ed europee, oltre che con le fondazioni presenti in città, per dare una dimensione più ampia e internazionale alla scena creativa cittadina.

Queste azioni sono state accompagnate dalla riapertura di due spazi: i Chiostri di San Domenico ed ‘SD Factory. Laboratorio creativo’, la nuova Officina delle arti e dalla predisposizione di un’offerta di servizi e progetti dedicati che comprendono sia le politiche educative sia le politiche a supporto della creatività.

L'obiettivo prioritario di promuovere e sostenere la creatività giovanile e le nuove professionalità e imprese dell'economia della conoscenza è stato declinato in diversi progetti: alcuni già sviluppati come il progetto "Panorami contemporanei e luoghi in trasformazione. Residenze di fotografia in Italia”, la ricerca “Fattore Creativo”, la call per il progetto regionale “EnERgie Diffuse” con relative mostre ed eventi, i “Dieci anni di Scuola Comics” e il convegno Giovani RiGenerAzioni Creative. Remixing Cities III", altri ancora in realizzazione come "(S)onde creative", "Giovane Fotografia Italiana #07", il progetto “In Chiostri” con iniziative progettate appositamente per i chiostri domenicani che in sinergia con le attività proposte da Spazio Gerra completano le linee d'azione in questo ambito di intervento.