Sicurezza impianti: consegna dichiarazione di conformità

Ultimo Aggiornamento: 07/02/2018

Impianti negli edifici: dal 27 marzo 2008 è in vigore il Nuovo Regolamento in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici (DM n.37 del 22 gennaio 2008). 
Il nuovo provvedimento si applica agli impianti posti al servizio degli edifici indipendentemente dalla loro destinazione d’uso.

Gli impianti sono classificati come segue:

  1. impianti di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione, utilizzazione dell’energia elettrica, impianti di protezione contro le scariche atmosferiche, impianti per l'automazione di porte, cancelli e barriere;
  2. impianti radiotelevisivi, antenne e impianti elettronici;
  3. impianti di riscaldamento, climatizzazione, condizionamento e refrigerazione;
  4. impianti idrici e sanitari;
  5. impianti per la distribuzione e l'utilizzazione di gas;
  6. impianti di sollevamento di persone o di cose per mezzo di ascensori, montacarichi, scale mobili;
  7. impianti di protezione antincendio.

Al termine dei lavori l’impresa installatrice è obbligata a rilasciare al committente la dichiarazione di conformità degli impianti realizzati nel rispetto delle norme di sicurezza.
In base alla nuova normativa, a partire dal 27/3/2008 la Dichiarazione di conformità va rilasciata sui nuovi moduli, previsti dagli allegati I e II del DM 37/08.
Ai sensi dell’art.11 comma 3 è competenza del Comune inoltrare copia della dichiarazione di conformità alla Camera di Commercio, nella cui giurisdizione ha sede l’impresa esecutrice dell’impianto, per i competenti riscontri. 
A tal fine la dichiarazione di conformità di cui all’art. 7 deve essere depositata presso lo Sportello Unico Edilizio SUE in duplice copia.
Il certificato di conformità edilizia e agibilità dei fabbricati è rilasciato previa acquisizione della dichiarazione di conformità di cui all’art.7, nonché del certificato di collaudo degli impianti installati ove previsto.

Documentazione

  • Attestazione di obbligo di progetto.
  • Ricevuta di deposito delle dichiarazioni di conformità con attestazione di obbligo o meno di progetto.
  • Dichiarazione di conformità di cui all’art.7 del DM n.37 del 22/1/2008 (2 copie).
  • Relazione tipologica materiale utilizzato.
  • Schema dell’impianto.
  • Progetto redatto anche solo dalla ditta installatrice contenente almeno: 
    - relazione tipologica materiale utilizzato, 
    - schema dell’impianto;
  • Nei casi previsti all’art.5 del DM va depositato il progetto redatto da professionista o dall’installatore. Nel caso di impianto connesso a Permesso di Costruire o SCIA, il progetto degli impianti va presentato contestualmente al progetto edilizio altrimenti è allegato alla Dichiarazione di conformità.

Altra documentazione allegata varia secondo il tipo di intervento.
Il Decreto del Presidente della Repubblica 18.4.1994 n. 392 articolo 6 stabilisce che per gli impianti comuni degli edifici di civile abitazione e impianti di unità abitative già conformi alla legge prima del 5.3.90, gli amministratori dei condomini e i proprietari delle abitazioni , possono dimostrare l'avvenuto adeguamento mediante atto di notorietà.

Requisiti

Coloro che svolgono attività impiantistica devono rispondere ai requisiti tecnico-professionali di cui all’art. 4.
Le imprese abilitate all’installazione degli impianti devono rispondere ai requisiti di cui all’art.3 .

Normativa

Decreto Ministeriale 22/1/2008, n. 37 “Regolamento concernente l'attuazione dell'articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici” pubblicato sulla G.U. n. 61 del 12 marzo 2008 in vigore dal 27/3/2008
Legge 46 del 5/3/90 artt. 8 –14 - 16.

Dove Rivolgersi:
SUE Sportello Unico Edilizia - Accettazione e ritiro
Con riferimento alle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 “Corona virus”, e in attuazione del DPCM del 17 maggio 2020, per consentire modalità di lavoro sicure ed efficaci, lo Sportello Unico Edilizia è aperto esclusivamente su appuntamento, fermo restando che gli operatori del SUE, preventivamente, prenderanno contatto con il professionista intestatario dell'appuntamento, per concordare eventuale altra modalità di erogazione del servizio.
In caso di appuntamento in presenza si comunica che per ottemperare al meglio alle misure di sicurezza e protezione è obbligatorio presentarsi agli appuntamenti con mascherina e guanti.
All’appuntamento dovrà presentarsi esclusivamente la persona che ha nominalmente provveduto a prenotare lo stesso.
Qualora la persona dovesse riscontrare una temperatura superiore ai 37,5°centigradi, dovrà annullare l’appuntamento.
Se nei giorni immediatamente successivi all’avvenuto appuntamento, la persona dovesse risultare positiva a COVID-19 dovrà comunicarlo agli uffici interessati.

Nella gestione degli appuntamenti il personale avrà cura di mantenere le distanze raccomandate dai provvedimenti governativi e dai provvedimenti interni ed evidenziati dall’apposita segnaletica all’uopo collocata in attuazione del piano della logistica COVID-19.
Si invitano i professionisti a privilegiare la presentazione delle seguenti pratiche tramite la piattaforma Sieder o via PEC comune.reggioemilia@pec.municipio.re.it, oppure via posta:
- cila , scia e pdc , varianti e tutto quanto ad essi collegati ( es: inizio lavori, fine lavori, cambio o subentro titoli , integrazione documentale ecc )
- deposito e conformita’ impianti e atti collegati
- depositi strutturali e atti collegati
- istanze di autorizzazione varie ( passi carrabili, antisismica,paesaggistica ecc)
- richiesta attestati varie o pareri preventivi
- richiesta numerazione civica
- certificati di destinazione urbanistica
- esposti e atti collegati

Per la presentazione di documenti cartacei al front office dello Sportello Unico per l’Edilizia, solo qualora non sia possibile l’invio con modalità telematiche, è allestita presso l'atrio di Palazzo Fonte una cassetta per la raccolta dei documenti cartacei da depositare. Si prega di indicare sulla documentazione depositata la casella di posta email ove ricevere il numero di Protocollo assegnato.
Indirizzo: Via Emilia A San Pietro, 12 - 42121 Reggio Emilia
Orario: Esclusivamente per la consegna ed il ritiro delle pratiche l'ufficio riceve: Su appuntamento il mercoledì, giovedì e venerdì mattina. L'appuntamento può essere preso esclusivamente online. Ad accesso libero il martedì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 e 17.00.
Telefono: 0522 456380 Gli operatori sono contattabili telefonicamente dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 9.00.
Fax: 0522 456110
Sportello tecnico informazioni
Con riferimento alle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 “Corona virus”, e in attuazione del DPCM dell’8 marzo 2020 per consentire modalità di lavoro sicure ed efficaci si privilegeranno modalità di informazione e gestione delle pratiche edilizie in via telematica contenendo gli appuntamenti solo qualora strettamente necessari.
Lo sportello tecnico informazioni del Servizio Rigenerazione e Qualità Urbana svolgerà le sue funzioni utilizzando i canali telefonici ai seguenti numeri telefonici 0522 456554 e 0522 456396 il mercoledi e giovedi dalle 9.00 alle 13.00, e tramite email Contattami
Indirizzo: Via Emilia A San Pietro, 12 - 42121 Reggio Emilia
Orario: Lo Sportello Tecnico Informazioni risponderà a richieste telefoniche e a mezzo mail.
I tecnici non impegnati allo Sportello, ricevono solo previo appuntamento, da concordarsi telefonicamente o via mail, secondo lo schema  di seguito riportato:
Mail e orari dei tecnici
Telefono: 0522 456554 - 0522 456396 -  i tecnici dello Sportello Informazioni sono contattabili telefonicamente il mercoledì e il giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Fax: 0522 456144