Centri diurni per disabili

Ultimo Aggiornamento: 07/13/2018

I centri diurni sono strutture socio-assistenziali e socio-riabilitative (per adulti) o strutture sanitarie-educative (per minori) per i cittadini disabili residenti a Reggio Emilia e negli altri comuni del Distretto (Albinea, Bagnolo in Piano, Cadelbosco di Sopra, Castelnuovo di Sotto, Quattro Castella, Vezzano sul Crostolo).

Per ogni utente viene concordato un progetto individuale che tiene conto delle sue potenzialità, dei suoi bisogni e di quelli della sua famiglia con l’obiettivo di raggiungere la massima integrazione socio-sanitaria.

I centri per gli adulti funzionano tutto l’anno, in genere dal lunedì al venerdì; alcuni effettuano periodi di chiusura in concomitanza con qualche festività o durante il periodo estivo.

I centri per i minori funzionano tutto l’anno con questa distinzione: durante il periodo scolastico sono aperti solo al pomeriggio, concordando alcuni giorni di frequenza; nel periodo estivo sono aperti solo al mattino.

Centri diurni

  • Betania - Via Don Luigi Sturzo, 2 - Albinea
  • Casa Vellina Tagliavini Ferrari - Via Gattalupa, 5/1 - RE
  • Centro il Busetti - Via Emilia Ospizio, 89 - RE
  • Il Villaggio - Via Asseverati, 14 (località Masone) - RE
  • La Cava - Via Salimbene da Parma, 39 (località Sesso) - RE
  • Odoardina - Via Salimbene da Parma, 143 (Località Sesso) - RE
  • Centro multiservizi Lorenzo e Carlo Vasconi – Via Martiri della Bettola, 51 – RE
  • La Polveriera - via Terrachini 18

Destinatari

Possono usufruire del servizio i cittadini disabili adulti (o che comunque abbiano terminato il percorso di scuola superiore) e i minori che rientrino, per caratteristiche di bisogni espressi, nell’offerta del centro diurno.

Modalità di accesso

Il servizio, richiesto dall’utente o dalla sua famiglia, viene attivato, in base all’età e alle situazioni, dall’Unità di Valutazione Handicap (UVH) o dalla Neuropsichiatria Infantile (NPI) - 0522/335598 - a seguito di accertamento del bisogno.

Costo

Per gli utenti adulti il servizio di centro diurno è gratuito ad eccezione del costo del pasto e dell’eventuale trasporto.
Per gli utenti minori il servizio di centro diurno è gratuito ad eccezione del costo dell’eventuale trasporto.
Il Comune può contribuire in parte al pagamento di tali quote se queste superano le possibilità economiche del disabile e dei suoi familiari. La valutazione viene effettuata dai Poli di Servizio Sociale Territoriale.

Nota

Il Comune ha affidato la gestione dei servizi di propria competenza all’Azienda FCR che, a sua volta, si è convenzionata con Cooperative sociali ed ASP. L’Azienda USL gestisce la maggior parte dei Centri Diurni che accolgono i minori, in parte con personale proprio ed in parte convenzionandosi con Cooperative sociali ed ASP.

Dove rivolgersi

Il servizio è gestito dal Polo sociale di competenza.

Documenti Correlati