Via Makallè, inaugurate le due nuove rotatorie

Ultimo Aggiornamento: 09/17/2018

17 settembre 2018 – inaugurate in questi giorni le due nuove rotatorie di via Makallè, in tempo per l’apertura dell’anno scolastico. al lavoro anche sul sistema pedonale per garantire sempre maggiore sicurezza agli studenti negli attraversamenti

Le rotatorie - una all’intersezione della stessa via Makallè con via Sforza e l’altra con viale Regina Margherita - consentono di distribuire in maniera adeguata e di fluidificare la mobilità tra centro storico e la zona a nord della città, garantendo un miglioramento dei percorsi a servizio del polo scolastico della zona.
Le due opere – ultimate come previsto prima dell’inizio del nuovo anno scolastico - eviteranno, a chi dal centro deve raggiungere l'Area nord (stazione Av Mediopadana, Mancasale e i comuni di Bagnolo e Correggio) di evitare il tortuoso passaggio di via Sforza e di viale Regina Margherita, per altro con ulteriore beneficio per i residenti in queste strade e nei quartieri limitrofi.

“I primi risultati della ‘piccola rivoluzione’ nella viabilità in uscita da porta Santa Croce – dicono il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi e l’assessore a Infrastrutture del territorio e Beni comuni Mirko Tutino - ci dicono che l'intervento ha già notevolmente migliorato la viabilità del quartiere, segnando un ulteriore passo in avanti nella riqualificazione di tutta la zona, strategica per la città, in cui l’asse stradale di via Makallè è inserito. Abbiamo scelto una soluzione che consenta non solo di ridurre sensibilmente il traffico che insiste sull’area, ma soprattutto permetta di produrre nelle prossime settimane, con una serie di lavori che non avranno ripercussione sulla sede stradale, importanti miglioramenti alla viabilità ciclopedonale e all'illuminazione pubblica”.

Entro il 30 settembre saranno pronti anche due ulteriori interventi a servizio del polo scolastico di via Makallè, che consentiranno di garantire una maggiore sicurezza agli oltre 1.000 studenti che ogni mattina si spostano dal centro verso il Polo di via Makallè. Il primo è la realizzazione di un nuovo percorso pedonale rialzato e più sicuro che, senza l'attuale dislivello, renderà più agevole il passaggio dalla circonvallazione al Polo Scolastico. Il percorso sarà reso più fruibile anche nelle ore serali grazie all’apposizione di 9 nuovi pali dell’illuminazione pubblica, che miglioreranno la visibilità sul tratto di strada.

Sono già in corso d’opera infine i lavori per il secondo intervento, che vedrà la realizzazione di una corsia preferenziale nel tratto compreso tra la fermata del trasporto pubblico di viale Piave e via Makallè, che completerà il percorso riservato agli autobus proveniente dalla stazione ferroviaria centrale e consentirà un più rapido scorrimento del trasporto pubblico.

Il progetto complessivo

Intervento strategico (con un investimento complessivo di 250.000 euro) per la fluidificazione del traffico e la sicurezza pedonale dell’asse stradale che collega il centro di Reggio Emilia ai quartieri a nord della città:  

  • due rotatorie, all’intersezione di via Makallè con via Sforza e con viale Regina Margherita
  • miglioramento dei percorsi pedonali a servizio principalmente per polo scolastico della zona

“Questo intervento – dice l’assessore a Infrastrutture del territorio e Beni comuni Mirko Tutino - va nella direzione di fluidificare traffico tra centro storico e la zona a nord della città. La stazione Av Mediopadana e la riqualificazione dell’Area Reggiane rendono il nodo di via Makallè molto delicato, anche per la presenza del Polo scolastico che ospita migliaia di studenti. Con questo cantiere oggi creiamo le condizioni per migliorare l’attraversamento da parte di auto, ciclisti e pedoni in questa importante parte della città”.

Percorso, tempi e risorse

Se in una prima fase di pianificazione, a inizio anno, l’Amministrazione comunale aveva individuato un pacchetto di risorse nell’ambito delle opere di Manutenzione straordinaria della rete stradale, successivamente – data l’entità dell’intervento, l’affinamento della progettazione e la volontà di non togliere finanziamenti all’ambito delicato delle Manutenzioni di altri beni pubblici – l’Amministrazione ha scelto di attuare una Variazione di Bilancio apposita, a inizio estate, per un valore appunto di 250.000 euro, da destinare specificamente agli interventi in via Makallè.

A seguito della Variazione e dunque con risorse disponibili, si è svolta una procedura di gara per comparare diverse proposte contenenti sia le offerte economiche, sia alcune migliorie progettuali. Queste procedure, a seguito della normativa nazionale sugli appalti e del numero elevato di procedimenti legato ai cantieri estivi, sono complesse e ciò nonostante si sono svolte con la massima celerità possibile.

Circolazione aperta

In fase di gara si è chiesto all'azienda vincitrice di prevedere un piano che garantisca, durante lo svolgimento del cantiere, la circolazione e preveda, nella prima parte del mese di settembre e quindi a scuole chiuse, la realizzazione degli interventi più rilevanti.

Benefici

Al termine dei lavori si avrà:

  1. un nuovo percorso pedonale rialzato e più sicuro al servizio degli oltre 1.000 studenti che ogni mattina si spostano dal centro verso il Polo di via Makallè;
  2. una corsia preferenziale nel tratto compreso tra la fermata del trasporto pubblico di viale Piave e via Makallè, che completerà il percorso riservato agli autobus proveniente dalla stazione ferroviaria centrale e consentirà un più rapido scorrimento del trasporto pubblico;
  3. la realizzazione di due rotatorie che eviteranno, a chi dal centro deve raggiungere l'Area nord (stazione Av Mediopadana, Mancasale e i comuni di Bagnolo e Correggio) di evitare il tortuoso passaggio di via Sforza e di viale Regina Margherita, per altro con ulteriore beneficio per i residenti in queste strade e nei quartieri limitrofi.

A fronte di questi benefici sulla fluidificazione del traffico, ottenibili con un cantiere che per qualche giorno conviverà con il traffico senza particolari modifiche alla circolazione, l'alternativa sarebbe stata quella di prevedere i lavori nell'estate del 2019, ritardando gli effetti positivi dell'intervento. In questo contesto, l'assessorato ai Lavori Pubblici e la struttura tecnica comunale - possedendo tutti gli elementi utili per poter fare una valutazione - hanno scelto di prevedere questa tempistica.

Viabilità e logistica

Si richiama in proposito quanto già diffuso ieri dall’Amministrazione, in tema di informazioni logistiche.

Per consentire i lavori in via Makallè, all’intersezione con via Sforza e con viale Regina Margherita, dal primo al 30 settembre 2018 vengono adottati i seguenti provvedimenti di regolamentazione della circolazione stradale:

  • in via Makallè e in viale Regina Margherita il restringimento della sede stradale con il mantenimento dei normali transiti su una corsia per senso di marcia;
  • in viale Isonzo il restringimento della sede stradale con il mantenimento dei normali transiti su una corsia per senso di marcia e chiusura al transito pedonale di tratti del marciapiede lato sud.

Dal primo al 16 settembre è autorizzata in via Makallè l’area di cantiere nella corsia bus tra le due pensiline della fermata fronte polo scolastico.