Accesso agli atti della Polizia Locale - Informazioni generali

Ultimo Aggiornamento: 03/07/2018

La scheda è predisposta per fornire informazioni dettagliate a quanti vogliano ottenere copia di atti o documenti del Comando Polizia Locale di Reggio nell’Emilia.

Cosa è possibile richiedere

Di che si tratta

Si intende per «diritto di accesso», il diritto degli interessati di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi.
Sono qualificati come «interessati» tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso. 
Sono definiti come «documento amministrativo» ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una pubblica amministrazione e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale.

E' importante sapere che:

  • l’ accesso ai documenti amministrativi, attese le sue rilevanti finalità di pubblico interesse, costituisce principio generale dell’attività amministrativa al fine di favorire la partecipazione e di assicurarne l’imparzialità e la trasparenza;
  • non sono ammissibili istanze di accesso preordinate ad un controllo generalizzato dell'operato delle pubbliche amministrazioni;
  • il diritto di accesso si esercita mediante esame ed estrazione di copia dei documenti amministrativi, nei modi e con i limiti indicati dalla legge;
  • l'esame dei documenti è gratuito;
  • il rilascio di copia è subordinato al rimborso del costo di riproduzione, salve le disposizioni vigenti in materia di bollo, nonché i diritti di ricerca e di visura;
  • la richiesta di accesso ai documenti deve essere motivata e deve essere rivolta all'amministrazione che ha formato il documento o che lo detiene stabilmente.

Requisiti

Per poter visionare o chiedere il rilascio di atti o documenti del Comando Polizia Locale bisogna essere “interessati” al documento, ovvero, come specificato dall’articolo 22 della Legge n. 241 del 1990, bisogna avere un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso.

Ciò significa, nel concreto, che, ad esempio, solo l’autore della violazione o l’eventuale obbligato in solido potrà richiedere di visionare o avere copia di un verbale d’accertamento di illecito amministrativo. 
Per completezza d’informazione si sottolinea che, in base a quanto previsto dal 1° comma dell’articolo 329 del Codice di Procedura Penale, gli atti d'indagine compiuti “dalla polizia giudiziaria sono coperti dal segreto fino a quando l'imputato non ne possa avere conoscenza e, comunque, non oltre la chiusura delle indagini preliminari”.
Pertanto, non sarà possibile l’accesso o la visura di atti o documenti redatti o in disponibilità del Comando qualora gli stessi siano collegati o comunque pertinenti ad attività di Polizia Giudiziaria.
L’eventuale rilascio o visura di questi documenti sarà possibile solo se gli interessati esibiranno specifico nullaosta della Procura della Repubblica o siano decorsi i termini di legge.