Passeggiata settecentesca - Viale Umberto I

Ultimo Aggiornamento: 03/13/2020

Nell'ambito del progetto di recupero e valorizzazione della Passeggiata Settecentesca si colloca l'intervento di riqualificazione di Viale Umberto I nel tratto tra l'incrocio con via Codro e quello con via Magati, per un importo di 1.800.000,00 euro, di cui 1.300.000,00 finanziati dal progetto “Ducato Estense” del Mibact e 500.000 euro finanziati dal Comune di Reggio Emilia per la realizzazione della rotatoria di piazza Cadorna.

L'intervento prevede:

  • Restauro delle fontane storiche e degli obelischi;
  • Incremento dell'illuminazione pubblica;
  • Manutenzione e rinnovamento del sistema verde;
  • Riqualificazione dei percorsi ciclabili e pedonali e abbattimento delle barriere architettoniche;
  • Miglioramento della viabilità e della sicurezza stradale.

Il progetto è stato presentato ai membri della Consulta Verde, ha ottenuto il parere favorevole della Commissione per la Qualità Architettonica e del Paesaggio del Comune di Reggio Emilia e l'autorizzazione della Soprintendenza.
Attualmente è in fase di predisposizione la gara di appalto dei lavori, il cui inizio è previsto per la primavera-estate del 2020.

Il progetto di riqualificazione di Viale Umberto I è volto alla ricerca di un equilibrio tra lo spirito del luogo e lo spirito del tempo, ovvero tra il restauro del bene culturale e l’esigenza di dare risposte a nuove funzioni urbane. Mira pertanto a individuare una soluzione che, da un lato, cerca di portare alla luce, per quanto possibile, il disegno storico originario, dall’altro ambisce a dare risposta alle istanze e alle nuove sensibilità quali la sicurezza urbana e stradale, l’accessibilità e fruibilità per tutti, l’utilizzo pubblico del bene per attività culturali, ludiche e sociali.
Il tutto per fare oggi, ancora, di viale Umberto I “il pubblico passeggio fuori di Porta Castello”.

Restauro delle fontane storiche e degli obelischi

I manufatti di pregio storico-architettonico - due fontane e quattro obelischi - che caratterizzano l'aspetto storico del viale sono degradati dal tempo, dall'azione dello smog e dal susseguirsi di interventi incongrui. In particolare, le fontane hanno perso la loro conformazione originaria per le modifiche al piano del viale causate da asfaltature e inserimento di nuove reti impiantistiche. Il progetto prevede il restauro della componente architettonica e impiantistica delle due fontane: sarà ripristinato il getto d'acqua centrale, mentre la vasca sarà impermeabilizzata e delimitata, come in origine, da un cordolo circolare che fungerà da seduta e contribuirà a restituire l'immagine originaria del manufatto.
I quattro obelischi verranno puliti e restaurati.
Obelischi e fontane verranno infine valorizzati con l'introduzione di un sistema di illuminazione ad hoc.

Incremento dell'illuminazione pubblica

L'illuminazione del viale, soprattutto lungo la carreggiata stradale e i due viali interni, non risponde più alle attuali esigenze funzionali e di sicurezza urbana.
Il progetto dell'illuminazione prevede l'introduzione di lanterne su palo come quelle utilizzate nel tratto di viale Umberto I già riqualificato e lungo tutta la Passeggiata Settecentesca; prevede inoltre soluzioni illuminotecniche specifiche per gli elementi di pregio architettonico (fontane e obelischi).
Le lanterne su palo saranno disposte su 7 file parallele in corrispondenza del centro della carreggiata (doppia lanterna), dei viali interni e dei viali esterni, in modo da ottenere un sostanziale incremento dell'illuminazione della strada e degli attraversamenti, dei viali pedonali interni e dei viali ciclabili esterni.
L'illuminazione sarà realizzata interamente con proiettori a led.

Manutenzione e rinnovamento del sistema verde

Attualmente il viale è contraddistinto dalla presenza di 481 alberi distribuiti in quattro doppi filari: due doppi filari di tigli a corredo della strada e dei viali interni (piantati intorno agli anni '30 del secolo scorso) e due doppi filari di specie diverse a corredo dei viali esterni (piantati nel corso degli ultimi anni senza alcun riferimento e rispetto del disegno storico iniziale).
Il progetto del verde, acquisite e valutate le strategie generali nonché le condizioni di stabilità e vegetative degli alberi, prevede la manutenzione dei due doppi filari di tigli disposti lungo la strada e i viali interni (si tratta in sostanza dell'integrazione degli alberi mancanti) e il rinnovamento dei due doppi filari presenti lungo i viali esterni.
Al termine dell'intervento il numero di alberature presenti lungo il viale aumenterà di 74 unità rispetto ad oggi raggiungendo il numero di 555 esemplari.

Riqualificazione dei percorsi ciclabili e pedonali e abbattimento delle barriere architettoniche

Il disegno del viale è caratterizzato dalla presenza di quattro percorsi paralleli, due interni e due esterni. Per favorire la fruibilità ai pedoni e ai ciclisti, il progetto prevede di distinguere i percorsi ciclabili (esterni) da quelli pedonali (interni). Per valorizzare gli aspetti architettonici e paesaggistici si prevede di sostituire l'attuale pavimentazione in asfalto stradale con un conglomerato bituminoso miscelato a pietra naturale di colore chiaro e di rinnovare e implementare gli elementi di arredo urbano.
Il progetto prevede inoltre l'abbattimento delle barriere architettoniche per garantire maggiore accessibilità e fruibilità ai disabili.
Grazie alla creazione di due nuove aree pedonali sarà anche possibile sostare in prossimità delle fontane storiche.

Miglioramento della viabilità e della sicurezza stradale

Viale Umberto I è interessato da ingenti flussi di traffico, specialmente nelle ore di punta; inoltre, le sue ampie dimensioni favoriscono il transito dei veicoli a velocità elevate.
Per fluidificare il traffico, limitare la velocità dei veicoli e garantire maggiore sicurezza agli stessi e alla cosiddetta utenza debole – pedoni e ciclisti - il progetto prevede la realizzazione di una rotonda all'incrocio del viale con via Codro, di uno spartitraffico centrale continuo, sul quale è disposto il sistema di illuminazione stradale, e di attraversamenti protetti.
E' inoltra prevista l'installazione di due impianti semaforici a chiamata (uno sul viale e uno su via Codro) a protezione degli attraversamenti degli utenti della scuola elementare.

Quadro complessivo dell'intervento in Viale Umberto I