Attività rumorose temporanee

Attività temporanee ammesse senza autorizzazione

Nel territorio comunale le attività rumorose temporanee devono essere effettuate nel rispetto dei limiti e orari qui sotto indicati. Non occorre un'autorizzazione per attività rumorose ma occorre la specifica autorizzazione per il tipo di attività.

  • Cantieri edili: giorni feriali (escluso sabato pomeriggio) 8-12 / 14-19
  • Cantieri stradali: feriali (escluso sabato pomeriggio) 7-20
  • Concerti e manifestazioni: tutti i giorni 8-13 / 16-24
  • Macchine da giardino: giorni feriali (escluso sabato) 7:30 -13 / 15-19 e sabato e festivi 9-12 / 16-19
  • Altoparlanti su veicoli: giorni feriali 8-13 / 15-19
  • Cannoncini antistorno (DGR 45/02): dall’alba al tramonto cadenza sparo>= 3 min., distanza >100 mt da abitazioni

Limiti di rumore

Per la tutela della salute dei frequentatori dei concerti, in prossimità della posizione più rumorosa occupabile dal pubblico non deve essere superato il limite massimo - in deroga - di 108 dBA Lasmax (DGR 45/02).
Per il contenimento del disturbo dei cittadini, in facciata di edifici con ambienti abitativi non deve essere superato il limite -in deroga- di 70 dBA Laeq con tempo di misura >= 10 minuti, (DGR 45/02).

Proprio perchè temporanee, queste attività godono di limiti e orari più permissivi in deroga ai limiti acustici e di orario previsti dalla legge.
Alle attività rumorose temporanee infatti non si applicano:

  • i limiti differenziali,
  • i limiti di zona,
  • le penalizzazioni per componenti impulsive e tonali,
  • gli orari che distinguono il periodo diurno dal notturno (06:00 – 22:00).

Attività temporanee in deroga

Le deroghe agli orari, ai limiti sonori e i conseguenti vincoli a cui attenersi per effettuare attività rumorose temporanee devono essere espressamente autorizzate dal competente ufficio comunale, sulla base delle modalità e dei criteri espressi nella DGR 45/2002, consultabile nella sezione link.

L'impresa che richiede di essere autorizzata dal Comune per un'attività temporanea in deroga ai limiti acustici e/o agli orari di legge, deve compilare il Modulo, disponibile nella sezione allegati, indicando nel dettaglio le modalità di svolgimento, la descrizione delle attività rumorose, i giorni e gli orari precisi di svolgimento, i cittadini potenzialmente coinvolti ed ogni dato utile per compiere le necessarie valutazioni preliminari al rilascio dell'autorizzazione.

È facoltà del Comune, nei casi in cui potenziale criticità dell'attività lo renda necessario, richiedere ad integrazione del suddetto Modulo una Valutazione Preventiva di Impatto Acustico Ambientale redatta da tecnico competente in acustica ai sensi dell'art. 7 della DGR 673/2004.

Il Modulo e gli eventuali allegati devono essere inviati via PEC all'indirizzo del Comune (comune.reggioemilia@pec.municipio.re.it) almeno 30 giorni prima dell'inizio dell'attività, in modo da dare il tempo agli uffici di acquisire, se necessario, il parere ARPAE (a pagamento), di valutare correttamente le condizioni ambientali e di stabilire eventuali prescrizioni.

La Polizia Locale è l'organo competente per la verifica degli orari. ARPAE è l'organo competente per la verifica dei livelli di rumore.

Accedere al servizio

Dove rivolgersi

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

21-06-2022 13:06