Flavescenza dorata della vite

Ultimo Aggiornamento: 10/18/2017

La Flavescenza dorata è una malattia epidemica causata dal fitoplasma omonimo, appartenente al gruppo "elm yellows" (EY).

Sintomi

I sintomi più evidenti si notano sulle foglie che mostrano alterazioni morfologiche e cromatiche: si riscontra un arrotolamento dei bordi della lamina fogliare verso il basso, che porta talvolta la foglia ad assumere una forma tendenzialmente triangolare, mentre il colore vira al giallo dorato nelle varietà a bacca bianca e al rosso nelle varietà a bacca nera.
Le decolorazioni possono essere limitate ad un settore della foglia o estendersi a tutta la lamina, comprese le nervature. In autunno le foglie diventano di consistenza cartacea e risultano friabili.
I tralci delle piante infette presentano una consistenza gommosa, un portamento prostrato e rimangono erbacei o lignificano in modo irregolare, ricoprendosi alla base di piccole pustole scure. Il sintomo più grave interessa i grappoli, che appassiscono fino a seccare completamente. In caso di comparsa precoce dei sintomi si può avere il disseccamento dell’infiorescenza.
Nei casi più gravi, già a partire dalla tarda primavera, si possono osservare gravi ritardi vegetativi accompagnati dal mancato germogliamento.

Distribuzione geografica

La malattia è stata segnalata per la prima volta in Francia negli anni ‘50; in Italia è stata riscontrata nell’Oltrepò pavese sul finire degli anni 60. Negli ultimi anni l’epidemia si è diffusa in quasi tutte le aree viticole delle regioni settentrionali.

Dove Rivolgersi:
Ufficio amministrativo e gestionale Servizio Ingegneria e manutenzioni
Indirizzo: Via Emilia A San Pietro, 12 - 42121 Reggio Emilia
Orario: su appuntamento
Telefono: 0522 585146
Fax: 0522 456506