Più taxi

Ultimo Aggiornamento: 07/27/2017

 

Obiettivo

Favorire l'utilizzo del taxi incrementando il numero delle licenze.

Azioni

  • emissione di un bando per le nuove licenze taxi
  • introduzione del controllo satellitare dei mezzi
Stato di avanzamento del progetto

Nuove licenze per i taxi

Maggio 2018: avviata la consegna delle ultime 9 licenze taxi delle 24 previste, saranno tutte operative entro dicembre 2018. Privilegiati i mezzi ecosostenibili (Le ultime 9 licenze riguardano: 1 veicoli alimentato diesel, 6 veicoli ibridi e 2 veicoli elettrici).
Novembre 2017: ultimata la consegna delle prime 15 licenze.
Luglio 2017
: consegnate le prime 15 nuove licenze taxi, di un pacchetto di 24. La consegna delle altre 9 prevista nel 2018. Privilegiati i mezzi eco-sostenibili (Le prime 15 licenze riguardano: 4 veicoli alimentati a benzina, 9 veicoli ibridi, 2 veicoli alimentati diesel ; tutti i veicoli sono omologati con valore di emissioni inferiori a 96 g/km CO2).
Gennaio 2017: pubblicato online sul sito dell' Agenzia www.am.re.it l’elenco degli ammessi, successivamente l'Agenzia provvederà al proseguo degli adempimenti per arrivare l’assegnazione delle prime 15 licenze.
Settembre 2016: commissione di gara per esaminare le domande e stilare l’elenco degli ammessi alle prove.
Agosto 2016: conclusa la fase di presentazione delle domande.
Luglio 2016: emesso il bando da parte della Agenzia della Mobilità.
Giugno 2016: approvata la delibera di giunta per la pubblicazione del bando relativo all’assegnazione di 24 nuove licenze a pagamento, con una prima emissione di 15 licenze e una successiva (2017) delle restanti 9. Sono previste riduzioni del costo della licenza in base alla tipologia di mezzo utilizzato, con l’obiettivo di incentivare l’utilizzo di mezzi a minor impatto ambientale.
Aprile 2016: approvato il documento di indirizzi da parte del Consiglio Comunale.
Marzo 2016 Via libera dalla Commissione Taxi al bando di 24 nuove licenze: inizialmente 9 e, a seguito dell'attivazione della sosta a pagamento nell'area della stazione AV Mediopadana, ulteriori 15. Sono stati definiti inoltre ulteriori accordi: migliore interazione tra taxisti e Ncc presso la stazione AV Mediopadana; favorire l'assegnazione delle nuove licenze ad alcune categorie (donne, giovani, disoccupati, titolari Isee basse ed auto elettriche); disponibilità del Consorzio Taxi a veicolare parte del denaro derivante dalla vendita onerosa di licenze alla promozione commerciale degli utenti più deboli (anziani, disabili, ...).