L’impatto dei cambiamenti climatici a Reggio Emilia: verso la strategia di adattamento

Ultimo Aggiornamento: 03/28/2019

Il Comune di Reggio, in collaborazione con lo IUAV e ARPAE , ha organizzato martedì 26 Marzo 2019 il workshop “L’impatto dei cambiamenti climatici a Reggio Emilia: verso la strategia di adattamento” .

Durante la mattinata sono stati presentati i risultati degli studi ed analisi fatti in due anni di lavoro nell’ambito del progetto UrbanProof per individuare l’impatto dei cambiamenti climatici sul nostro territorio, e inoltre sono stati presentati i risultati di alcuni studi sperimentali aggiuntivi portati avanti dallo IUAV, Comune di Reggio Emilia e numerose best pratices di adattamento.

Il pomeriggio è stato dedicato invece a Focus Group per un primo momento di confronto con gli stakeholders locali sulle risposte che la strategia di adattamento ai cambiamenti climatici di Reggio Emilia dovrà dare partendo dalle vulnerabilità-rischi evidenziati, dalle buone pratiche e dalle azioni già intraprese ( presentati nella mattinata) .
Il lavoro è stato articolato in due tavoli tematici: Isole/Ondate di Calore e Allagamenti/Siccità.

La giornata di lavoro e confronto è stata organizzata nell'ambito del progetto UrbanProof che prevede per il 2019 una nuova fase importante di lavoro, quella di avvio del percorso che porterà entro la primavera del 2020 a definire in modo partecipato la strategia di adattamento ai cambiamenti climatici del territorio di Reggio Emilia.

WORKSHOP 10.00-13.00 – Sala Rossa – Sede Municipale - Piazza Prampolini 1.
Il programma è disponibile nella sezione Allegati.

Focus group pomeridiani

La sezione pomeridiana del Focus group ha dato seguito a quello presentato durante il workshop del mattino, allacciandosi alle diverse analisi, studi condotti sul clima della città di Reggio Emilia dai diversi stakeholders, nel quale sono state presentate importanti informazioni sulle diverse vulnerabilità territoriali ed eventuali misure di adattamento.

L’obiettivo del Focus group del pomeriggio è stato quello di raccogliere in prima battuta informazioni sui progetti di adattamento già sviluppati o incorso d’opera, dando una lettura di quanto ad oggi è stato fatto ed in seconda battuta quello di immaginare una vision per la città che deve adattarsi, in particolare a due impatti specifici come quello delle isole di calore/ ondate di calore e quello degli allagamento/siccità.

Il focus group è stato pertanto suddiviso in due tavoli di lavoro, ognuno per impatto specifico e complessivamente si è articolato in due fasi. Tutti i dettagli sono disponibili nella pagina Focus group - Rischi e vulnerabilità locali: ragioniamo insieme per costruire la strategia di adattamento.