Comune di Reggio Emilia

Home Il Comune [OLD PARTECIPAZIONE] Villa Pratofontana (2010)

[OLD PARTECIPAZIONE] Villa Pratofontana (2010)

Ultimo Aggiornamento: 07/08/2015

Nel 2010 il Comune di Reggio Emilia aveva da poco adottato il nuovo Piano Strutturale Comunale (PSC), lo strumento di pianificazione che contiene l'individuazione delle risorse del territorio e la definizione degli obiettivi di conservazione, trasformazione o di riqualificazione del territorio stesso, da perseguire negli anni successivi. Il Piano Strutturale Comunale necessita, per la sua attuazione, che l’Ente elabori degli strumenti urbanistici attuativi, in particolare il Piano Operativo Comunale (POC), che ne definisce le modalità di attuazione degli obiettivi.
Tra gli obiettivi di sviluppo contenuti nel PSC, una parte di essi riguardano l’evoluzione futura della Villa di Pratofontana, in quanto la Villa si inserisce nello scenario più complessivo della “Zona Nord” della città di Reggio Emilia, zona caratterizzata negli anni recenti da importanti trasformazioni urbanistiche ed infrastrutturali e che sarà soggetta, nell’arco dei prossimi anni, a dinamiche ancor più rilevanti per lo sviluppo strategico del capoluogo e del suo sistema d’area vasta (costruzione della fermata medio padana della linea ad alta velocità; messa a regime dei collegamenti della metropolitana di superficie; potenziamento del polo di attrezzature collettive dell’area Giglio; qualificazione del sistema insediativo e territoriale dell’area nord).

Obiettivi del progetto
Alla luce delle considerazioni appena esposte, l’Amministrazione Comunale, consapevole che attraverso l’ascolto ed il dialogo con la comunità locale emergono gli elementi necessari per formulare le migliori strategie e le migliori politiche per progettare la vivibilità e qualità dei territori, nel 2010 ha deciso di coinvolgere attivamente i cittadini della Villa di Pratofontana e tutte le realtà associative interessate presenti in quel territorio, in un percorso sperimentale di pianificazione partecipata, orientato alla definizione di possibili scenari di sviluppo della Villa.

Fasi del processo

Fase preliminare
Nel marzo del 2009 è stato sottoscritto un Protocollo d’Intesa tra l’Amministrazione Comunale ed un gruppo di famiglie e di portatori di interesse della frazione, per l’avvio del percorso partecipato sperimentale denominato “PratOfficina”. Il Protocollo d’Intesa ha avuto per oggetto la definizione del tavolo di lavoro denominato “PratOfficina” per la progettazione partecipata degli scenari di sviluppo della Villa di Pratofontana, nonché per l’individuazione delle linee programmatiche essenziali da perseguire attraverso il percorso di progettazione partecipata.

Avvio del processo
Il percorso partecipato ha preso avvio nel mese di marzo 2010 ed ha previsto la costituzione di un gruppo di 25 partecipanti, composto sia da rappresentanti di organizzazioni ed enti presenti sul territorio di Pratofontana, sia da singoli cittadini interessati al percorso stesso. Questo gruppo così costituito ha svolto un percorso articolato su sei incontri che si è concluso nel giugno 2010, con la presentazione del report finale dell'esperienza, contenente in modo sintetico le osservazioni, i suggerimenti e le proposte/elaborazioni emerse durante gli incontri del gruppo, relative ai possibili scenari di sviluppo futuro di Pratofontana.

Dall'analisi dei problemi alle possibili soluzioni
Gli spunti emersi dal percorso di partecipazione sono contenuti all’interno del report finale dell’esperienza e tale sintesi, realizzata dai tecnici che hanno seguito l’iter partecipativo, condensa in un testo breve ma chiaro, le principali considerazioni formulate dai partecipanti durante gli incontri del gruppo di lavoro e di cui l’Amministrazione dovrà tenere conto nella programmazione degli interventi futuri sul territorio.
Gli argomenti trattati sono stati i seguenti:
  • La nuova urbanistica
  • La nuova edilizia privata
  • La nuova edilizia residenziale sociale (ERS)
  • I servizi
  • Le infrastrutture per la mobilità veicolare
  • Le infrastrutture per la mobilità ciclo-pedonale
  • Il trasporto pubblico
  • Alcune riflessioni finali sulle priorità da affidare al primo POC

Presentazione pubblica degli esiti del percorso partecipativo
Il processo partecipativo ha coinvolto un gruppo rappresentativo della frazione, ma non ha raggiunto tutti i suoi abitanti, per questo motivo l’Amministrazione nell’ottobre 2010 ha organizzato un evento pubblico in cui sono stati presentati gli esiti del percorso partecipativo.
Nel corso dell’iniziativa, alla presenza dei partecipanti del tavolo di lavoro, sono stati illustrati agli abitanti di Pratofontana gli spunti e le proposte emerse da PratOfficina. All’iniziativa era presente anche il Sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio, che ha presentato i principali programmi dell’Amministrazione Comunale relativi alla Frazione.