Comune di Reggio Emilia

Home TerritorioApprovato il progetto preliminare per la tangenziale di Fogliano e Due Maestà

Approvato il progetto preliminare per la tangenziale di Fogliano e Due Maestà

Ultimo Aggiornamento: 06/22/2015

Approvato il progetto preliminare per la tangenziale di Fogliano e Due MaestàLa Giunta comunale di Reggio Emilia ha approvato il progetto preliminare per la realizzazione della nuova tangenziale che servirà i centri abitati di Fogliano e Due Maestà. L'intervento avrà un impatto significativo sulla qualità urbana, la vivibilità delle due frazioni e trasformerà significativamente la viabilità nella porzione del territorio a sud-est della città, contribuendo a mitigare l'elevato volume di traffico, caratterizzato da un'alta percentuale di mezzi pesanti, che attualmente insiste sulle due ville. I risultati attesi saranno quindi positivi anche per la sicurezza di pedoni e ciclisti.

L'opera, il cui tracciato misura 3,250 chilometri e per la quale è stimato un investimento di 12.500.000,00 euro, costituisce una variante alla strada provinciale 467R (ex statale), la principale arteria che collega Reggio Emilia a Scandiano, al distretto industriale delle ceramiche e all'autostrada del Brennero. Nonostante gli interventi realizzati negli anni passati per mitigare il volume di traffico e mettere in sicurezza pedoni e ciclisti, questo tratto di strada presenta a oggi alcune criticità che non sono più compatibili con l'attraversamento dei due centri abitati.
La nuova realizzazione avrà dunque il duplice obiettivo di decongestionare il traffico che insiste su Fogliano e Due Maestà, con un notevole miglioramento della vivibilità degli stessi, e migliorare e razionalizzare il collegamento viario tra Reggio Emilia e Scandiano.

"Con l'approvazione del progetto preliminare della nuova Tangenziale di Fogliano e Due Maestà – spiega l'assessore a Infrastrutture del territorio e Beni comuni Mirko Tutino - diamo seguito a un impegno assunto nei mesi scorsi: arrivare preparati di fronte ai possibili soggetti finanziatori, in primis la Regione Emilia-Romagna. Quest'opera viene richiesta dai cittadini delle due ville da molti anni e consentirebbe l'avvio di un piano per rendere più sicure e vivibili i due centri abitati. Seguendo il corridoio del tracciato individuato dalla precedente Giunta, con una progettazione fatta interamente da tecnici del Comune di Reggio Emilia, è stato redatto un progetto preliminare curato sia sul lato trasportistico che su quello ambientale. Il progetto, infatti, include diversi accorgimenti finalizzati alla mitigazione ambientale dell'opera. L'infrastruttura, di cui si ipotizza la realizzazione in un unico stralcio, avrà un importo di circa 12 milioni di euro, che non è alla portata di un singolo Comune – precisa Tutino – Con il progetto preliminare già pronto e approvato, potremmo tuttavia interloquire in maniera più incisiva con tutti i possibili finanziatori, cercando di far comprendere quanto prioritaria e rilevante sia quest'opera per la zona sud della nostra città".

Approvato il progetto preliminare per la tangenziale di Fogliano e Due MaestàI dettagli dell'intervento
La soluzione progettuale individuata per la realizzazione della nuova tangenziale è lo sviluppo del “corridoio A”, selezionato al termine di un percorso partecipato che nei mesi scorsi ha coinvolto la cittadinanza delle ville di Fogliano e Due Maestà, basato sull'analisi multicriteria. Tale analisi ha infatti confrontato le diverse opzioni possibili e individuato la soluzione migliore in base alla valutazione dei criteri dell'impatto ambientale, paesaggistico, tecnico, trasportistico, sociale ed economico.
Il nuovo percorso parte dalla tangenziale Sud Est di Reggio Emilia – viale Piacentini, all'altezza del sottopassaggio della linea ferroviaria Reggio Emilia – Scandiano, e corre parallelo ai binari, intersecando via Anna Frank con una rotatoria per poi proseguire in direzione sud fino a via Fermi, a sud di Fogliano. Il tracciato automobilistico sarà realizzato a una distanza superiore di almeno 30 metri rispetto ai binari e di almeno 40 metri rispetto agli edifici esistenti.
Lo svincolo con viale Piacentini viene risolto da una intersezione a due livelli con corsie di uscita ed immissione separate e con la sola svolta a destra; per il collegamento della corsia a nord della tangenziale Sud – Est, è prevista la costruzione di un cavalcavia che superi la tangenziale esistente a fianco del sovrappasso ferroviario. Le corsie di diversione e la nuova tangenziale confluiranno in una prima rotatoria che fungerà da smistamento del traffico dal nuovo asse alle corsie e viceversa.
All'altezza della stazione ferroviaria di Fogliano è prevista la costruzione di una rotatoria per dare accesso al parcheggio scambiatore previsto e per un eventuale collegamento con il centro della villa, a oggi ancora in fase di studio. Il tracciato, dopo alcune centinaia di metri, piega poi verso ovest, cioè verso via Enrico Fermi, per il ricongiungimento con la viabilità esistente, tramite la realizzazione di un'intersezione a rotatoria all'altezza del campo sportivo di Fogliano.
A fianco della nuova strada, tra la nuova infrastruttura e la ferrovia, è prevista la costruzione di una pista ciclabile con intersezioni a raso nelle rotatorie e con collegamenti alla ciclovia delle Acque Chiare in fase di sviluppo verso nord, con via Campana per servire il centro di Fogliano all'altezza della stazione ferroviaria e a sud, con il campo sportivo di Fogliano.