Formazione per i dipendenti pubblici in materia di prevenzione e contrasto alla corruzione ed all'illegalitā

Ultimo Aggiornamento: 12/12/2018

Nell'ambito delle azioni intraprese per rafforzare le politiche di sostegno alle “buone pratiche locali” e rendere maggiormente efficaci le misure di lotta ai fenomeni corruttivi, l'Amministrazione Comunale ha intrapreso un vasto progetto di formazione a carattere permanente indirizzato al proprio personale, teso alla promozione delle regole ed all’incremento della trasparenza e dell’efficacia nell’azione amministrativa.

Nell'implementazione di questo itinerario formativo, l'Amministrazione è stata accompagnata da Avviso Pubblico, Enti Locali e Regioni per la Formazione Civile contro le mafie - Associazione che raccorda le Amministrazioni Pubbliche che concretamente s'impegnano nelle politiche di prevenzione e contrasto alla corruzione ed all’illegalità 

Nel periodo marzo-maggio 2012 è stato realizzato il primo ciclo seminariale “Combattere le mafie, costruire legalità”, destinato agli amministratori locali, volto alla promozione di comportamenti etici di rilevanza pubblica.

L'intervento formativo “cultura della legalità: azioni in rete. Piano di formazione del Comune di Reggio Emilia” (giugno 2015), ha accompagnato circa 1400 persone tra dipendenti, dirigenti ed amministratori comunali in un percorso di promozione di regole e buone prassi, come misure di prevenzione e contrasto alla corruzione.

Nel periodo giugno-novembre 2016 si è provveduto all'organizzazione di un ulteriore segmento formativo in materia di prevenzione e contrasto ai fenomeni corruttivi ed illegali - denominato “reti contro la corruzione” - che ha consentito a circa il 60% del personale (800 persone) l'acquisizione di competenze e buone prassi amministrative da mettere in campo nell'attività ordinaria; di questi, circa 200 dipendenti, operanti nei settori a più elevato rischio corruttivo, hanno partecipato ad un piano formativo specialistico che ha ulteriormente approfondito gli argomenti trattati.
Il corso si è successivamente intrecciato con un percorso partecipato interno ed esterno all'Ente (Progetto “Anticorruzione Sociale”) - che ha coinvolto i principali portatori di interessi della comunità reggiana ‐ Associazioni di categoria, Ordini e Collegi Professionali, Cooperative sociali, Organizzazioni sindacali ‐ per un confronto congiunto sull'argomento. 

Per qualificare ulteriormente le competenze del personale della Pubblica Amministrazione, nel periodo Novembre-Dicembre 2018, si realizza il corso di formazione finalizzato a riaffermare i valori dell'etica professionale e della responsabilità civica come antidoti all’illegalità. Anche questo ciclo formativo è rivolto prevalentemente al personale dell’Ente, ma include alcuni moduli aperti anche ad amministratori, liberi professionisti, rappresentanti di Associazioni di categoria e del terzo settore.