Protocollo per l'innovazione

Ultimo Aggiornamento: 01/13/2014
Protocollo per l'innovazione

Il 30 novembre 2013 al Centro Internazionale L. Malaguzzi è stato firmato il Protocollo d’intesa per il sostegno e la governance dell'innovazione in provincia di Reggio Emilia da parte del sindaco vicario del Comune di Reggio Emilia Ugo Ferrari, della presidente della Provincia di Reggio Emilia Sonia Masini, del rettore dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Angelo Oreste Andrisano, del presidente della Camera di Commercio di Reggio Emilia Enrico Bini, del presidente della Fondazione Pietro Manodori Gianni Borghi, del presidente di Unindustria Stefano Landi, della presidente di Legacoop Simona Caselli, del consigliere di Confcooperative Francesco Gregori, del presidente di CNA Nunzio Dallari, del presidente di Confartigianato Imprese Modena-Reggio Emilia Erio Luigi Munari, del presidente di Iren Rinnovabili Ettore Rocchi e del presidente di REI Reggio Emilia Innovazione Aimone Storchi.

Si tratta di un ulteriore atto di impegno per lo sviluppo virtuoso e condiviso dell'economia della conoscenza - base del progetto Area Nord - che inquadra REI Reggio Emilia Innovazione, gestore del Portale Rete Alta Tecnologia del Tecnopolo, come il soggetto che facilita il percorso per la costruzione e la governance del sistema dell'innovazione a Reggio Emilia.

Con il Protocollo d’intesa i sottoscrittori s'impegnano a sostenere l'innovazione presso le imprese della provincia di Reggio Emilia, attraverso il perseguimento di alcuni obiettivi:

  • Affermare la cultura dell'innovazione.
    Promuovere la cultura del miglioramento continuo e dell'innovazione in ogni sua forma come migliore assicurazione di sviluppo, competitività e longevità per le imprese;
  • Innescare il circolo virtuoso dell'innovazione.
    Avvicinare le imprese al mondo della ricerca e sostenerle nell'implementazione di progetti innovativi attraverso logiche di partnership, di integrazioni di sistemi e di tecnologie, di rete e di filiera, puntando, nello stesso tempo, a una qualificazione dell'offerta e delle infrastrutture di servizio presenti localmente;
  • Realizzare compiutamente un centro reggiano per il trasferimento tecnologico.
    Costruire nel tempo un soggetto locale deputato al presidio dei temi dell'innovazione e del trasferimento tecnologico in favore delle imprese di ogni dimensione e appartenenti ai principali settori produttivi presenti localmente;
  • Innalzare le competenze e le professionalità.
    Supportare e incentivare l'inserimento in azienda di figure giovani ad alta professionalità ed estendere la preparazione di docenti e studenti su tematiche tecnico-scientifiche d'avanguardia.