Alloggi di edilizia privata convenzionata destinati all’affitto e a alla vendita

Ultimo Aggiornamento: 02/01/2019

Per chi vuole affittare

 Alloggi privati destinati all’affitto a canone concordato a termine in virtù di una convenzione sottoscritta tra privato e Comune.
Il Comune di Reggio Emilia ha messo a punto un istituto finalizzato ad aumentare l’offerta di alloggi in affitto a canone concordato. L’offerta abitativa è rivolta ai cittadini, in possesso di determinati requisiti, che hanno difficoltà a sostenere l’affitto di un alloggio a libero mercato.

Chi può presentare la domanda
Possono presentare domanda per richiedere un alloggio in affitto a canone concordato (locazione a termine) i cittadini:

  • italiani, comunitari o extracomunitari titolari del permesso di soggiorno C.E. per soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno almeno biennale, che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo ai sensi dell'articolo 40, comma 6, del Decreto Legislativo 27.05.1998, n. 286, e successive modificazioni e integrazioni;
  • residente a Reggio Emilia o con attività lavorativa prevalente o di studio a Reggio Emilia al momento della presentazione dell’istanza. Il requisito dell’attività lavorativa è comprovato qualora nel Comune di Reggio Emilia si trovi almeno una sede di lavoro e/o la sede legale dell’impresa.

Si specifica che la condizione di residenza deve essere in capo almeno al richiedente, ossia a colui che sottoscrive la domanda di iscrizione all’elenco comunale. Se il nucleo è composto da cittadini comunitari o extracomunitari, è richiesta la residenza in un comune del territorio nazionale a tutti i componenti del nucleo familiare del richiedente.

Come fare la domanda
Le domande di iscrizione all’elenco devono essere presentate utilizzando unicamente il modulo predisposto dal Comune da richiedere all'ufficio.

Documentazione da allegare alla domanda
La domanda contiene gli elementi per identificare la situazione del richiedente e del suo nucleo familiare in ordine ai requisiti e alle condizioni per l’inserimento nell’elenco.
Alla domanda deve essere allegata:

  • fotocopia non autenticata di un documento d’identità del richiedente in corso di validità;
  • fotocopia non autenticata della carta o permesso di soggiorno di tutti i componenti del nucleo familiare (solo per cittadini extracomunitari);
  • fotocopia non autenticata della Dichiarazione ISE e  ISEE in corso di validità
  • dichiarazione dei redditi 730 o modello CU
  • altra documentazione che il richiedente ritiene utile presentare.

Dove spedire la domanda
Le domande possono essere presentate in qualsiasi momento e senza alcun vincolo di scadenza

  • a mezzo raccomandata A/R al Comune di Reggio Emilia - Servizio Housing Sociale
  • a mano al Comune di Reggio Emilia - Servizio Housing Sociale via Emilia San Pietro 12 Reggio Emilia

Il coinvolgimento del Comune consiste nella sola compilazione dell’elenco dei richiedenti idonei e nella verifica dell’effettivo possesso dei requisiti indicati. La scelta dell’inquilino spetta unicamente al proprietario, che potrà attingere dall’elenco a propria discrezione.

Requisiti soggettivi necessari per essere inseriti nell'elenco comunale
Diritto di proprietà - Il richiedente e/o i componenti del suo nucleo familiare non devono essere titolari del diritto di proprietà, di usufrutto o di abitazione, di un alloggio nel Comune di Reggio Emilia o in comuni con esso confinanti. I comuni confinanti con il Comune di Reggio Emilia sono: Albinea, Bagnolo in Piano, Bibbiano, Cadelbosco di Sopra, Campegine, Casalgrande, Cavriago, Correggio, Montecchio Emilia, Quattro Castella, Rubiera, Sant’Ilario d’Enza, San Martino in Rio, Scandiano.

Si deroga a quanto sopra indicato se il soggetto interessato o un componente del suo nucleo familiare si trovi in una soltanto delle seguenti situazioni:

  • sia comproprietario di non più di un alloggio con terzi non appartenenti al nucleo familiare e da tali terzi occupato (l'occupazione deve risultare dal certificato di residenza);
  • sia proprietario o comproprietario di non più di un alloggio non disponibile per l’utilizzo in quanto specifici diritti reali su di esso sono attribuiti ad altri soggetti;
  • sia proprietario o comproprietario di non più di un alloggio che risulti fatiscente da certificato di non abitabilità rilasciato dal Comune o che non consenta l'accesso o l'agibilità interna a uno o più componenti del nucleo familiare del soggetto interessato, che siano affetti da un handicap con problemi di deambulazione e abbiano un grado di invalidità pari o superiore al 66%;
  • sia proprietario di non più di un alloggio non idoneo alle esigenze del nucleo familiare. Per alloggio idoneo si intende quello di superficie utile almeno pari a 30 mq., con ulteriori 15 mq per ogni componente oltre i primi due. La superficie utile (calpestabile) deve essere calcolata al netto dei muri perimetrali e di quelli interni e si arrotonda al metro quadro superiore.

Requisito economico -La condizione economica del nucleo familiare (determinata ai sensi del Decreto Legge n. 109/98 e successive modificazioni e integrazioni) deve rientrare nei valori massimi di quanto stabilito dalla Determina di Giunta Regionale 21455 del 20/12/2018.

Il valore I.S.E.E. del nucleo familiare è aumentato del 20% per i nuclei costituiti da una sola persona, per quelli con presenza di un solo reddito da lavoro dipendente e/o da pensione o per quelli con reddito da sola pensione e presenza di almeno un componente di età superiore a 65 anni o che abbia un grado di invalidità superiore al 66%.

Per il calcolo dell' ISEE occorre rivolgersi ad un Centro di Assistenza Fiscale (CAF)

Per nucleo familiare, ai fini dell’accertamento dei requisiti soggettivi nel caso di locazione a termine, si intende:

  • il locatario, il coniuge non legalmente ed effettivamente separato,sia in regime di comunione che di separazione dei beni, ovvero il convivente more-uxorio, i figli minori e i figli maggiorenni a carico a norma di legge;
  • il locatario e altre persone legate da vincoli di parentela o affinità entro il secondo grado, cointestatarie dei contratti di locazione; il locatario: celibe, nubile, separato/a, divorziato/a, vedovo/a;
  • il locatario e il futuro coniuge/convivente (nel caso di nubendi o di coppie intenzionate a convivere more-uxorio). Non si considerano i nuclei familiari di provenienza.

Nel caso di interventi destinati a studenti universitari, il limite di reddito di intende applicato al nucleo familiare di provenienza.

Accertamento dei requisiti soggettivi
Il competente ufficio comunale provvederà all’accertamento dei requisiti soggettivi, ai sensi del D.P.R. 445/2000 e successive modificazioni e integrazioni. I requisiti soggettivi precedentemente indicati devono essere posseduti sia al momento della presentazione della domanda di accesso all’elenco comunale, sia al momento della stipula del contratto di locazione.

Canone d'affitto
Canone base: canone concordato nella misura di cui all’Accordo Territoriale Quadro per il Comune di Reggio
Emilia Entità del canone: canone concordato diminuito del 20%

Per chi vuole acquistare

Per richiedere gli alloggi in vendita è necessario fissare un appuntamento contattando l'ufficio Housing Sociale.

Dove Rivolgersi:
Comune Informa URP Informagiovani
Orari estivi
Venerdì 16 agosto Comune Informa è chiuso.
Per maggiori informazioni consultare la pagina: Orari estivi degli uffici comunali
Indirizzo: Via Luigi Carlo Farini, 2/1 - 42121 Reggio Emilia
Orario: [Ricevimento diretto - lunedì dalle 9.30 alle 12.30 - da martedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30
Telefono: 0522 456660 - lunedì dalle 9.30 alle 13.15 - da martedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.15
Fax: 0522 401465
Ufficio abitare convenzionato - Housing Sociale
Indirizzo: Via Emilia A San Pietro, 12 - 42121 Reggio Emilia
Orario: Martedì e Venerdì dalle 9.00 alle 12.00. Gli altri giorni e orari solo su appuntamento
Telefono: 0522 456192; 0522 456148 dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 13.00
Fax: 0522 456752