Progetto Esistenziale di Vita

Ultimo Aggiornamento: 11/10/2021

Il Progetto Esistenziale di Vita è un documento che custodisce le volontà della persona con disabilità in termini di desideri, aspirazioni, abitudini, preferenze, inclinazioni, paure e fastidi, nei differenti ambiti della vita: affettivo-relazionale, lavorativo, abitativo, culturale.
Dopo la sua redazione e sottoscrizione da parte dell’interessato viene custodito mediante l’apposito Registro presso l’ufficio di stato civile del Comune di Reggio Emilia.

Cos'è il Progetto Esistenziale di Vita

Il Progetto Esistenziale di Vita è un documento redatto con il pieno coinvolgimento della persona con disabilità, che contiene tutte quelle “informazioni affettuose”, che diventano utili nel caso venga a mancare la figura di riferimento, che sia un genitore o l’amministratore di sostegno, per garantire una buona qualità della vita, che si avvicini il più possibile ai desideri nei termini di aspettative, abitudini e legami.
È una sorta di “ritratto” che conserva tutte quelle informazioni preziose per una persona fragile, negli ambiti di vita quotidiani. Grandi e piccole informazioni che sono molto importanti per una progettazione individuale rispettosa del percorso di vita.

La redazione del Progetto esistenziale di Vita è gratuita e si svolge nel rispetto della riservatezza e tutela dei dati dell’interessato.

Chi lo può richiedere

Per poter redigere il Progetto Esistenziale di Vita è necessario essere maggiorenni, risiedere a Reggio Emilia e avere una disabilità riconosciuta dalla legge 104/92.
La richiesta può essere fatta dall’interessato stesso o da un’altra persona legittimata a rappresentarlo (un genitore, amministratore di sostegno, …).

Come richiederlo

  1. L'avvio della procedura dev'essere richiesta all'Ufficio di Stato Civile.
  2. Una Commissione apposita nominata dal Sindaco accerta che la domanda presentata abbia i requisiti necessari e individua un Accompagnatore alla Procedura entro 7 giorni e lo comunica al richiedente.
  3. Entro 60 giorni l’Accompagnatore alla Procedura (operatore che provvederà alla stesura del documento) contatterà il richiedente per avviare l’iter aiutando l’interessato nella redazione del progetto.
  4. L’Accompagnatore alla Procedura procederà ad una serie di incontri con la persona con disabilità esplorando e raccogliendo le volontà dell’interessato, attraverso documentazione e scambi anche con le persone significative individuate dallo stesso (es: l’allenatore sportivo, l’amico, l’educatrice ecc.).
  5. Entro 90 giorni dal primo incontro – salvo situazioni motivate – il documento dovrà essere concluso.
  6. Il Progetto Esistenziale di Vita, sottoscritto dall’interessato (o in caso d’impossibilità di firma da altra persona legittimata a rappresentarlo) e valutato positivamente dalla Commissione, sarà inviato all’Ufficio di Stato Civile del Comune di Reggio Emilia che lo deposita presso l’Archivio Generale del Comune.

Per maggiori informazioni

Fondazione Durante e Dopo di Noi di Reggio Emilia ONLUS
Via Petrella 2 - 42122 Reggio Emilia
+39 333 69 57 831
+39 0522 92 63 29
info@durantedopodinoi.re.it 

Riferimenti Normativi

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 240 del 14/12/2020

Dove Rivolgersi:
Stato Civile - Ufficio n. 12 (Progetti esistenziali di vita e Registro testamenti biologici)
Indirizzo: Via Toschi, 27 - 42121 Reggio Emilia
Orario: Su appuntamento.
Per richiedere un appuntamento occorre telefonare al numero 0522 456408 da lunedi a sabato dalle 8.15 alle 12.15.
Telefono: 0522 456408