Comune di Reggio Emilia

Home Il Comune [OLD PARTECIPAZIONE] Quartiere Ospizio (2005)

[OLD PARTECIPAZIONE] Quartiere Ospizio (2005)

Ultimo Aggiornamento: 01/16/2015

Nell’autunno 2005 è stato avviato un percorso di ascolto e dialogo con i cittadini della Circoscrizione 6^ inerente un’area oggetto di un Programma di Riqualificazione Urbana “PRU di Ospizio” al fine di “pensare insieme un nuovo centro per il quartiere”.
L'ascolto e il dialogo con i cittadini è avvenuto secondo un percorso strutturato che ha previsto la costituzione di gruppi di lavoro a cui hanno partecipato volontariamente vari portatori di interesse del quartiere.

Obiettivi del progetto
L'obiettivo del progetto era di avviare un percorso di progettazione partecipata con i cittadini del quartiere relativo agli “spazi aperti pubblici” previsti dal PRU e nello specifico le aree verdi e la nuova piazza di quartiere, affinché tali spazi potessero diventare effettivamente luoghi centrali e di attrazione per i cittadini.
In particolare attraverso il confronto si è cercato di elaborare proposte inerenti le funzioni e la struttura degli spazi verdi pubblici e della nuova piazza di quartiere, di immaginare i possibili utilizzi di queste aree in accordo con il ruolo di centralità che sono chiamati a svolgere nel territorio, ed infine si è cercato di ipotizzare eventuali modalità di gestione dei nuovi spazi, stimolando, dove possibile, i vari soggetti coinvolti ad impegni concreti e co-responsabili.

Fasi del processo

Fase preliminare
In via preliminare all'attivazione del processo, sono state individuate le organizzazioni/associazioni portatrici di vari interessi nel Quartiere Ospizio, alle quali è stata mandata una lettera di invito, a firma congiunta del Sindaco Graziano Delrio e dell'Assessore Ugo Ferrari (Assessorato Urbanistica ed Edilizia), e un modulo di adesione.
Per favorire una migliore comprensione del percorso (dei suoi contenuti, obiettivi, risultati attesi e delle modalità di lavoro) e al fine di facilitare un'ampia partecipazione, è stata inoltre distribuita nella zona una brochure informativa.

Fase di ascolto
L'ascolto e dialogo con i cittadini è avvenuto secondo un percorso strutturato, seguendo in gran parte i criteri e le modalità operative dei processi di Agenda 21 di quartiere (percorso di partecipazione strutturato, orientato al progetto e alla corresponsabilità di tutti gli interessati) e di alcune esperienze di urbanistica partecipata, utilizzando metodologie già consolidate a livello italiano ed europeo.
In particolare, il percorso partecipativo ha previsto la costituzione di 2 gruppi di lavoro, sui temi della nuova piazza di quartiere e delle aree verdi pubbliche, a cui hanno partecipato volontariamente vari portatori di interesse del quartiere.
I Gruppi di lavoro sono stati condotti da facilitatori esterni con il compito di coordinare gli interventi dei partecipanti consentendo un’equa partecipazione dei presenti, rispettare i tempi del programma di lavoro e coordinare la discussione, finalizzandola agli obiettivi del percorso.
Il 21 Gennaio 2006 si è svolto, presso la sala del Mauriziano, l'incontro finale in cui sono stati presentati pubblicamente i risultati del processo, riassunti in un report finale che ripercorre anche i passaggi fondamentali del percorso.
Nell'incontro, aperto al pubblico, sono state presentate le proposte progettuali sulle aree verdi e la nuova piazza emerse durante i quattro incontri dei gruppi di lavoro.

Il processo parallelo con le scuole e la mostra a "100 Strade per giocare"
Gli insegnanti delle Scuola dell'Infanzia "La Villetta", della Scuola Secondaria di Primo Grado A. Einstein, della Scuola Primaria "G. Marconi" e della Scuola Primaria "Elsa Morante" (Vill. Stranieri) hanno svolto un percorso “parallelo” con alcune delle loro classi, riproponendo ai bambini/ragazzi le domande poste all’interno dei gruppi di lavoro: “Quali motivi mi spingono a frequentare un parco?”, “Quali motivi mi spingono a frequentare una piazza?”.
I risultati emersi dal lavoro parallelo con le scuole, sottoforma di fotografie, elaborati e disegni, sono stati sintetizzati in cartelloni esposti in occasione del Forum finale.
Inoltre, il 13 maggio 2006 in occasione dell'iniziativa "100 Strade per giocare" organizzata dalla Circoscrizione 6^ è stata allestita una mostra con le proposte progettuali sulle aree verdi e la nuova piazza emerse durante il processo, ed i cartelloni realizzati dalle scuole.

Fase di attuazione: la co - progettazione
Il percorso di progettazione partecipata prevedeva due fasi principali: la prima ha portato alla formulazione di prime proposte-idee condivise; la seconda, più operativa, ma ancora da realizzare, porterà a confrontarsi sulla progettazione esecutiva dell'area.