Il progetto "Create with Open Data"

Ultimo Aggiornamento: 01/18/2017

Gli open data sono dati che fotografano la nostra città, non sempre di facile lettura: è emerso così all'interno del Laboratorio di Innovazione dedicato agli Open Data l'idea di indire un bando con l'obiettivo di renderli comprensibili e favorirne l'accesso attraverso un'interpretazione e rilettura creativa e performativa, trasformandoli in linguaggi più semplici e coinvolgenti.

Il bando è stato vinto dal Teatro dell'Orsa che ha ricevuto un finanziamento di 13.000,00 euro erogato dai promotori (Comune di Reggio Emilia e Lepida SpA) per produrre e realizzare una performance per far conoscere il valore e le possibilità di utilizzo degli open data.

Dopo una prima selezione delle proposte, i progetti risultati finalisti (Amigdala, Arci-Reggio E,milia, Icarus Ensamble, Teatro dell?orsa, Materia Oscura, Sinonimia) sono stati valutati da una giuria tecnico-popolare che ha decretato come vincitore il Teatro dell'Orsa.

Ideatori del progetto, insieme con Monica Morini, sono gli autori Bernardino Bonzani e Annamaria Gozzi per la parte narrativa, Michele Ferri per la parte visiva e Gaetano Nenna, compositore e direttore d’orchestra, per la parte musicale.

La performance è stata presentata al pubblico il 4 marzo 2017, in occasione della Giornata mondiale degli Open Data a Reggio Emilia.

Composizione della giuria

Massimo Fustini responsabile del progetto Open Data dell'Emilia-Romagna,

Nicola Dusi ricercatore del dipartimento Comunicazione ed Economia dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia,

Paolo Tegoni esperto di progettazione creativa e comunicazione nonché co-ideatore del Create,

Valeria Montanari assessore ad Agenda digitale e Partecipazione del Comune di Reggio Emilia più tre persone estratte a sorte tra il pubblico presente.