DUP regionale

Ultimo Aggiornamento: 01/13/2014

Il Masterplan dell'Area Nord di fatto recepisce e traspone in un’idea di città, e più fattivamente in uno specifico progetto di territorio, alcuni degli orientamenti, degli obiettivi e delle scelte di sviluppo regionale che stanno alla base della Politica Regionale Unitaria approvata dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna nel giugno 2008 con il Documento Unico di Programmazione (DUP).

In particolare, nel Masterplan dell'Area Nord vengono assunti e sviluppati due obiettivi strategici quale contributo per uno sviluppo integrato e sostenibile del sistema territoriale provinciale di Reggio Emilia nel quadro del sistema territoriale regionale:

  • rafforzare l'orientamento e l'impegno del sistema regionale verso la ricerca e l'innovazione (Obiettivo 1 del DUP);
  • promuovere la competitività, la qualità e l'attrattività della rete delle città (Obiettivo 10 del DUP).

Relativamente all'intervento di riqualificazione e trasformazione di piazzale Europa nel centro fisico del Parco Innovazione, è stato accordato un finanziamento di 6.500.000,00 euro (2.000.000,00 euro dei quali già deliberati) nell'ambito di un Accordo di Programma con la Regione Emilia-Romagna, approvato con Deliberazione G.C. P.G. 23101 del 04/11/2009 “Documento Unico di Programmazione della politica regionale unitaria - DUP 2007 – 2013” - obiettivo 10: “Promuovere competitività, qualità e attrattività della rete delle città”.

Il DUP, approvato dall'Assemblea Legislativa con la Delibera 180 del 25 giugno 2008, costituisce il quadro di riferimento dell'azione regionale per un utilizzo coordinato dei Fondi europei a finalità strutturale, dei fondi nazionali FAS per il periodo di programmazione 2007/2013 e delle risorse di cofinanziamento regionale.

Gli obiettivi del DUP contribuiscono a realizzare la Regione-sistema e a perseguire le priorità della politica regionale:

  • Accrescere la coesione territoriale per la crescita e il superamento degli squilibri
  • Rafforzare una economia e una società basata sulla conoscenza
  • Costruire un sistema Regione fondato su reti forti
  • Rinnovare il modello di sviluppo sostenibile, trasformando la tutela dell'ecosistema in fattore di coesione e competitività
  • Costruire un sistema solidale, continuando nel percorso di innovazione e qualificazione del welfare