Quartiere giardino 2017: coltivare lo spazio pubblico per la socialità

Ultimo Aggiornamento: 12/22/2016

Con chi

Enti e associazioni: CeIS Reggio Emilia - Centro di Solidarietà di Reggio Emilia, Parrocchia Buon Pastore, Ordine degli Architetti di Reggio Emilia, CRIBA, Acer Azienda Casa Emilia Romagna.

Progetto

Coltivare lo spazio pubblico per la socialità: lo spazio verde del quartiere di via Balletti come luogo per la coesione e integrazione sociale. Il progetto si sostanzia nel realizzare un percorso partecipato con gli abitanti del Quartiere Giardino, il CeIS Reggio Emilia - Centro di Solidarietà di Reggio Emilia, la Parrocchia del Buon pastore e il Polo Sociale Territoriale Sud per la rifunzionalizzazione e riqualificazione degli spazi verdi comuni.

Un tavolo di coordinamento tra cittadini e servizi per ragionare sulla riappropriazione degli spazi comuni da parte degli abitanti, attraverso proposte concrete di intervento (qualità urbana - verde – aree giochi..) e la definizione di nuovi usi, per incrementare la conoscenza reciproca tra gli abitanti e la coesione sociale. Al tavolo saranno presenti anche l'Ordine degli Architetti di RE, il CRIBA - Centro regionale di Informazione sul Benessere Ambientale di Reggio Emilia e Acer azienda casa Emilia Romagna RE.

Obiettivi

  • Dare continuità al lavoro svolto dal Polo sociale Sud e da CeIS Reggio Emilia - Centro di Solidarietà di Reggio Emilia con gli abitanti del Quartiere Giardino (e contenuto nella pubblicazione ”Incontri possibili” a cura di C. Bonazzi, A. Donelli e A. Pioppi);
  • dare nuovo slancio a progetti e possibilità di incontro e scambio sociale negli spazi verdi comuni del Quartiere Giardino;
  • riqualificazione e rifunzionalizzazione dei giardini pubblici, per aumentare la socialità e l'integrazione degli abitanti;
  • la realizzazione e animazione e cura dei luoghi.

Impegni comuni

  • L'amministrazione si impegna a finanziare nonché ad organizzare, gestire e facilitare il processo partecipativo;
  • CeIS si impegna all'ingaggio di un educatore sociale che svolga opera di mediazione e coinvolgimento dei giovani del quartiere;
  • Realizzazione degli spazi e delle attrezzature, secondo quanto emergerà nel percorso partecipato, attraverso le modalità di auto-costruzione;
  • Realizzare eventi di socializzazione.

Stato del progetto

Gennaio 2017: inizio del percorso partecipato.

Maggio 2017: proposta progettuale per la rifunzionalizzazione e riqualificazione degli spazi verdi comuni.

Giugno 2017: realizzazione di interventi in auto-costruzione il 21, 22 e 23 giugno.

Luglio-settembre 2017: realizzazione di eventi di socializzazione.