Regolamento di Polizia Locale - norme di comportamento per gli immobili privati

Ultimo Aggiornamento: 08/01/2018

Estratto dell' articolo 6
Comportamenti a tutela dell’ambiente e della qualità urbana; fruibilità degli spazi pubblici.
1. Il Comune di Reggio Emilia riconosce, a tutela della qualità urbana, il libero utilizzo degli spazi pubblici o di uso pubblico.
2. A tal fine sono vietati, in particolare, i seguenti comportamenti:
(...)
e. esporre oggetti, abiti, coperte, materassi da cui possono derivare pericoli e/o inconvenienti ai passanti;
f. scuotere, spolverare e battere tappeti, coperte, tovaglie da balconi e finestre che danno su luoghi pubblici o aperti al pubblico;
g. innaffiare i fiori delle cassette o dei vasi, qualora ciò provochi immissioni o gocciolamenti nell’altrui proprietà o su suolo pubblico;

Pulizia mostre, vetrine ed accessi
1. Il lavaggio delle mostre e delle vetrine collocate sulle parti esterne dei fabbricati potrà essere effettuato, sempre che ciò non comporti l’imbrattamento di suolo pubblico e/o il disturbo ai passanti.
2. È vietato gettare su suolo pubblico le acque di lavaggio dei locali e delle vetrate, sempre che ciò comporti l’imbrattamento di suolo pubblico e/o il disturbo ai passanti
(...)
4. Al fine di prevenire il sorgere di situazioni di incuria e degrado, in caso di locali sfitti o comunque non occupati da attività, i proprietari degli immobili che abbiano esercizi, vetrine o serrande poste su area di pubblico passaggio, devono:
a. per gli immobili ubicati sull'intero territorio comunale, compreso il centro storico: 
- pulizia delle vetrine, delle serrande, degli spazi compresi tra le serrande a maglie tubolari e le entrate e degli spazi rientranti non protetti da serrande, nonché se non rimosse, delle insegne di esercizio, delle tende e delle bacheche. I proprietari devono provvedere alla pulizia entro 45 gg. dalla pubblicazione del presente Regolamento;
- divieto di affissione interna ed esterna alle vetrine, di manifesti, volantini, avvisi vari, fogli di giornale e simili; fanno eccezione le comunicazioni di trasferimento dell'attività e le offerte di locazione/vendita entro le dimensioni massime di cm 50 di altezza per 40 cm di lunghezza. I proprietari devono provvedere all'adeguamento entro 45 gg. dalla pubblicazione del presente regolamento;
b. per gli immobili ubicati all'interno del perimetro del centro storico:
- oscuramento delle vetrine, da effettuarsi entro 15 gg dalla chiusura dell'attività esercitata nei locali, con modalità e materiali da definirsi con atto dell'amministrazione. I proprietari devono provvedere all'adeguamento entro 120 gg dalla pubblicazione del presente regolamento.

Articolo 15
Edifici disabitati e/o abbandonati
1. I proprietari di edifici disabitati e/o in stato di abbandono sono obbligati
a. ad ostruirne gli accessi a mezzo di idonei sbarramenti fissi costituiti da mattoni ovvero muratura, ovvero con rete elettrosaldata, in modo da impedire l'accesso e precludere stabilmente la possibilità di invasione ed occupazione da parte di terzi;
b. a mantenere i cortili, i marciapiedi e le aree verdi di pertinenza dell’edificio in stato di pulizia ed igiene tali da evitare che siano in qualunque modo ricettacolo di rifiuti.
2. Per favorire eventuali interventi relativi alla sicurezza, l’Amministrazione Comunale può avvalersi di collaborazioni e accordi specifici con l’associazione degli amministratori condominiali.

Articolo 16
Canali, tubi delle acque pluviali e di scolo
1. I proprietari dei fabbricati devono mantenere in perfetto stato i sistemi di canalizzazione delle acque pluviali, per impedire fuoriuscite di liquidi su suolo pubblico tali da bagnare e/o insudiciare i passanti.
2. È vietato collocare all'interno dei tubi di scolo delle acque piovane qualunque cosa che impedisca o limiti il libero scolo delle acque piovane e/o provochi fuoriuscita di liquidi

Articolo 17
Pulizie dei cortili
I proprietari, gli inquilini e gli amministratori degli immobili hanno l'obbligo di tenere pulite le aree cortilive e aree verdi pertinenziali delle case di loro proprietà, abitate od amministrate, al fine di evitare che diventino ricettacolo di sporcizia od habitat per animali o insetti nocivi.

Articolo 18
Siepi ed arbusti prospicienti la pubblica via
Ferme rimanendo le disposizioni dettate dal Codice della Strada ed al fine di garantire la sicurezza della circolazione veicolare, pedonale e ciclabile i proprietari, gli inquilini, e gli amministratori delle proprietà confinanti con strade, marciapiedi o piste ciclabili hanno, solidalmente fra loro, l'obbligo di potare le siepi, gli alberi e gli arbusti, in modo da evitare qualsiasi sporgenza sullo spazio pubblico.

Articolo 19
Targhe condominiali
Gli amministratori dei condomini sono tenuti ad apporre nei pressi dell’entrata dell’edificio da loro amministrato idonea targhetta, fissata in modo stabile, contenente i propri dati ed il recapito, affinché possano essere contattati nei casi d’emergenza.

Note
Le norme di comportamento sono tratte dal Regolamento di Polizia Locale (consultabile in allegato) all'interno del quale sono specificate anche le eventuali sanzioni.

Dove Rivolgersi:
Polizia Locale - Front office
Indirizzo: Via Brigata Reggio, 28 - 42124 Reggio Emilia
Orario: Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.30. Il sabato e prefestivi dalle 08.30 alle 12.30.
Telefono: 0522 456902
Fax: 0522 456927
Pronto Intervento Centrale Operativa Polizia Locale
Indirizzo: Via Brigata Reggio, 28 - 42124 Reggio Emilia
Orario: Telefono 24 ore su 24
Telefono: 0522 4000
Fax: 0522 456927