Segnaletica uniformata della Cintura Verde

Ultimo Aggiornamento: 11/03/2014
Segnaletica uniformata Cintura Verde

Una nuova segnaletica consente di rendere meglio fruibili i parchi del Crostolo, del Rodano e del Modolena.

L' intervento è stato realizzato grazie ai contributi di Coop Consumatori Nord-Est, di Sigma e di Conad.

La Cintura verde vuole farsi conoscere sempre di più. Perciò, agli interventi infrastrutturali si affiancano importanti attività di promozione e valorizzazione tra cui il progetto di Comunicazione Segnaletica uniformata della Cintura verde, che ha avuto per obiettivo principale quello di coordinare e facilitare la fruizione, identificando gli ambiti anche grazie ai colori. La nuova segnaletica e la posa dei cartelli sono state realizzate grazie al contributo e alla sensibilità al progetto Cintura verde da Coop consumatori Nord-Est per quanto riguarda il parco del Crostolo, da Sigma per quanto riguarda il parco del Rodano e da Conad per il parco del Modolena. Ogni parco fluviale viene caratterizzato da un colore che lo contraddistingue: Rodano rosso, Crostolo blu, Modolena giallo. L’obiettivo infatti è potenziare la percezione e la visibilità della Cintura verde: si è reso necessario realizzare un sistema di segnaletica unitario ed articolato, che potesse informare il visitatore sull’offerta dei percorsi e dei luoghi di attrazione, in maniera utile, immediata ed efficace. Il nuovo sistema di segnaletica intende dunque comunicare alla comunità l’esistenza della Cintura verde, favorendo l’orientamento e la fruizione dei luoghi d’interesse: la parte centrale del parco del Rodano tra il Campovolo, il Mauriziano e le Acque Chiare, il parco del Crostolo dalla città storica fino alla Reggia di Rivalta e a Villa d’Este e la parte sud del Parco del Modolena, tra la Reggia di Rivalta e Villa Levi, per un’area complessiva di 1107 ettari. La segnaletica verticale è un sistema interno ai parchi, costituito da totem di grandi dimensioni posti nei punti d’accesso e nei luoghi significativi dei parchi fluviali. I totem principali vengono posti negli accessi principali dove sono previsti alta fruizione e passaggio. Altri cartelli indicano le zone di particolare pregio naturalistico e storico, oppure danno indicazioni direzionali e chilometriche. I totem sono inoltre affiancati ad un “landmarker” ossia ad un elemento che si ripete nei parchi, caratterizzandoli ed aumentando la visibilità dell’immagine coordinata della Cintura verde.