Impianti pubblicitari su fabbricato

Ultimo Aggiornamento: 10/08/2021

Modalità presentazione della Scia

Le pratiche relative agli impianti pubblicitari su edificio, devono essere presentate tramite il Portale Regionale di Lepida2000 Accesso Unitario.
Una diversa presentazione renderà irricevibile l'istanza e precluso l'oggetto della pratica.

La modulistica relativa agli impianti pubblicitari su edificio da utilizzare è presente sul Portale Regionale di Lepida2000 Accesso Unitario (no richieste d'autorizzazione).
Relativamente alle SCIA per gli impianti pubblicitari su edificio, dovrà essere allegata alla pratica anche l'attestazione del pagamento.

Costi e modalità di pagamento

€ 34,00 per diritti di segreteria da effettuarsi prima della presentazione della Scia - allegare l'attestazione di avvenuto pagamento alla Scia - (esente da imposta di bollo se non prevista da parte dell’Amministrazione Comunale per il rilascio di un provvedimento o, comunque, il rilascio di certificazioni).
Nel caso sia previsto il rilascio in bollo, il valore della marca da bollo deve essere quello vigente alla data della presentazione.


I pagamenti dei diritti di segreteria devono essere effettuati tramite PagoPA collegarsi all'indirizzo https://www.comune.re.it/pagopaediliziasuap

  • Indicare Cognome, Nome, e Codice Fiscale di chi effettua il pagamento 
    scegliere nel menù a tendina “Tipologia di pagamento” -> "Diritti di Segreteria Suap" 
    descrivere nel campo “Causale pagamento” il motivo per cui si effettua il pagamento indicando il numero di PG della pratica, se esistente, oppure "Scia impianto pubblicitario" ed eventualmente l’intestatario della pratica se diverso da chi effettua il pagamento.
  • Indicare la somma da versare di 34.00 euro e cliccare su Conferma, proseguire il pagamento sulla piattaforma di pagamenti regionale Payer.

Mezzi pubblicitari e/o installazine di propaganda su edifici

L'installazione di mezzi pubblicitari e/o impianti di propaganda su edifici in vista di strada e' soggetta ad autorizzazione da parte dell'ente proprietario della strada o a presentazione di Segnalazione certificata di inizio attività (Scia) nel rispetto della normativa vigente.

All'interno dei centri abitati

All'interno dei centri abitati la competenza è sempre del comune, salvo il preventivo nulla osta tecnico dell'ente proprietario della strada, statale, regionale o provinciale, qualora questa sia posta all'interno dei centri abitati con popolazione inferiore a diecimila abitanti. Quando i mezzi pubblicitari e/o impianti di propaganda collocati su una strada sono visibili da un'altra strada appartenente ad ente diverso, l'autorizzazione o la Scia è subordinata al preventivo nulla osta di quest'ultimo.

Autostrade

L'installazione di mezzi pubblicitari e/o impianti di propaganda su edifici visibili dalle autostrade statali è soggetta ad autorizzazione rilasciata dalla direzione compartimentale dell'A.N.A.S. competente per territorio o dagli uffici speciali per le autostrade o per le autostrade in concessione dalla società concessionaria.

Strade statali e provinciali

L'installazione di mezzi pubblicitari e/o impianti di propaganda su edifici visibili da strada statale o provinciale è soggetta ad autorizzazione rilasciata dall’A.N.A.S. o dalla Provincia di Reggio Emilia ad eccezione di:

  • presentazione di Scia al Comune di Reggio Emilia qualora la strada statale o provinciale è posta all'interno dei centri abitati con popolazione inferiore a diecimila abitanti (allegare nulla osta rilasciato dall’A.N.A.S. o dalla Provincia di Reggio Emilia);
  • presentazione di Scia al Comune di Reggio Emilia qualora la strada statale o provinciale è posta all'interno dei centri abitati con popolazione superiore a diecimila abitanti;
  • autorizzazione dell’Ente Ferrovie dello Stato quando, qualora posti lungo le sedi ferroviarie, siano visibili dalla strada statale o provinciale (previo nulla osta rilasciato dall’A.N.A.S. o dalla Provincia di Reggio Emilia).

Strade militari

L'installazione di mezzi pubblicitari e/o impianti di propaganda su edifici visibili da strada militari e' soggetta ad autorizzazione da parte del comando territoriale competente.

Ferrovie

I mezzi pubblicitari e/o impianti di propaganda su edifici posti lungo le sedi ferroviarie, sono autorizzati dall'Ente Ferrovie dello Stato.

Strade comunali

L'installazione di mezzi pubblicitari e/o impianti di propaganda su edifici visibili da strada comunale o in vista di strade (Statali, regionali, provinciali) poste all’interno dei centri abitati, è soggetta alla presentazione al Comune di Reggio Emilia di una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (Scia) compreso le:

  • strade provinciali o statali poste all'interno dei centri abitati con popolazione inferiore a diecimila abitanti (allegare nulla osta dell’ente proprietario);
  • strade provinciali o statali poste all'interno dei centri abitati con popolazione superiore a diecimila abitanti;
  • è soggetta ad autorizzazione dell’Ente Ferrovie dello Stato quando i mezzi pubblicitari e/o impianti di propaganda su edifici, posti lungo le sedi ferroviarie, sono visibili dalla strada comunale (previo nulla osta del Comune di Reggio Emilia).

Scia per impianti di pubblicità o propaganda ed altri mezzi pubblicitari su fabbricato

Chiunque intenda installare, modificare, sostituire o rinnovare impianti di pubblicità o propaganda ed altri mezzi pubblicitari su fabbricato (permanenti o temporanei) in vista di strade comunali o in vista di strade (Statali, regionali, provinciali) poste all’interno dei centri abitati, deve presentare al Comune di Reggio Emilia la Scia, da compilarsi sull’apposito modulo, corredata dai necessari elaborati.

L’interessato, nella presentazione della Scia al Comune di Reggio Emilia, consapevole delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni mendaci, formazione o uso di atti falsi, dichiara di aver preso visione, di essere a conoscenza e sottostare alle specifiche normative Comunali e Statali in materia.

Qualora l'immobile sia soggetto a nulla osta dell’Ente proprietario della strada o a particolari tutele architettoniche o paesaggistiche dovranno essere allegati alla Scia il suddetto nulla osta e/o l’autorizzazione Paesaggistica rilasciata dal Servizio Rigenerazione e Qualità Urbana e/o l’autorizzazione rilasciata dalla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia.

 Il nulla osta dell’Ente proprietario della strada, l’autorizzazione Paesaggistica e l’autorizzazione della Soprintendenza da allegare alla Scia comunale potranno essere chiesti direttamente dall’interessato all’Ente, al Servizio Rigenerazione e Qualità Urbana e alla Soprintendenza o, in alternativa, potrà essere chiesto allo Sportello Unico (S.U.) l’acquisizione d’ufficio allegando le relative specifiche istanze. Nella seconda ipotesi, l’interessato potrà dare inizio ai lavori solo dopo la comunicazione da parte della sportello unico dell’avvenuta acquisizione dell’atto di assenso.

Qualora il mezzo pubblicitario e/o impianto di propaganda su edificio richieda la deroga all’art. 4.1.5 del RUE, per soluzioni alternative tecnologicamente avanzate, d’alta qualità formale e funzionale ai sensi dell’art. 4.1.5 punto 22 – Deroghe – del RUE o superi i limiti di superficie di cui al disposto dell’art. 14 comma 4 del Regolamento, per interventi di particolare importanza e dimensione i cartelli e mezzi pubblicitari posti nei centri abitati, a tetto o su pensilina o sulle facciate di edifici destinati ad attività industriali, commerciali, a funzione direzionale e impianti sportivi, l’interessato potrà dare inizio ai lavori solo dopo la comunicazione da parte dello sportello unico dell’avvenuta acquisizione dell’atto di assenso.

Vetrofanie

La Scia relativa alle vetrofanie deve essere presentata solo nel caso in cui la superficie totale risulti superiore a mq 0,50.
La Scia è invece sempre necessaria, a prescindere dalla superficie della vetrofania, qualora il fabbricato sia tutelato o vincolato come bene ambientale, paesaggistico o culturale dal D.Lgs. 22/01/2004, n. 42/2004, Codice dei beni culturali e del paesaggio, e s.m.i (allegare autorizzazione della Soprintendenza) o sia in vista di strade provinciali e statali all’interno di centro abitato con popolazione inferiore a 10.000 abitanti (allegare nulla osta dell’ente proprietario).

Nota
L'installazione del mezzo o impianto pubblicitario può iniziare dalla data della presentazione della segnalazione (Scia) all'Amministrazione Comunale.

Ai sensi dell’art. 19, comma 3 della legge 241/90, il Comune può verificare d’ufficio entro 60 giorni dalla segnalazione certificata d’inizio attività, la sussistenza di presupposti e dei requisiti di legge richiesti, in mancanza dei quali adotterà motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell’attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi di essa, salvo che, ove ciò sia possibile, l’interessato provveda a conformare alla normativa vigente detta attività ed i suoi effetti entro un termine fissato dall’amministrazione, in ogni caso non superiore a trenta giorni.
E’ fatto comunque salvo il potere dell’amministrazione competente di assumere determinazione in via di autotutela, ai sensi degli articoli 21 quinques e 21 nonies. Chiunque rilascia dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atti di notorietà mendaci, forma atti falsi è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia. L’amministrazione, ferma restando l’applicazione delle sanzioni, può sempre e in ogni tempo adottare i provvedimenti di cui al primo periodo.

Durata e rinnovo

Fatto salvo il disposto dell’art. 4.1.5, punto 21 comma 2 del RUE, la Scia è automaticamente e tacitamente rinnovata (per la stessa durata triennale), se a ciascuna scadenza continueranno a persistere tutte le attuali condizioni oggettive e regolamentari; in caso contrario l’interessato dovrà presentare una nuova Scia, corredata dalla prescritta documentazione.

Documenti

  • Estratto di planimetria/mappa catastale;
  • Planimetria, in scala adeguata, che evidenzi il punto d’installazione del mezzo pubblicitario sul fabbricato;
  • Progetto quotato a colori, in scala adeguata, del mezzo pubblicitario dal quali siano individuabili gli elementi essenziali dell’opera e la sua collocazione sul fabbricato, compreso il disegno del possibile supporto;
  • Documentazione fotografica e fotoinserimento a colori che evidenzi il punto di collocazione nel prospetto dell’edificio.
  • Eventuale ulteriore documentazione specifica per il caso in oggetto.

Tempo di conclusione del procedimento

60 giorni

Cartelli “Vendesi / Affittasi”

I Cartelli “Vendesi / Affittasi” riguardanti la locazione o la compravendita di tutto o parte di un immobile possono essere esposti solo in corrispondenza del numero civico interessato, purché nell’ambito della proprietà comprese le recinzioni. In considerazione dei diritti di proprietà, l’autorizzazione, da richiedersi all’Ufficio Impianti Pubblicitari, non è necessaria per i cartelli di dimensioni inferiori o uguali a mq 0,125.
Non sono ammessi avvisi che abbiano la funzione di promuovere il marchio di una agenzia.

Importante

La segnalazione (Scia) e l’Autorizzazione non sostituiscono la dichiarazione, se dovuta, prevista dall’art. 8 del D.Lgs 15/11/1993 n. 507 che dovrà essere presentata unitamente al contestuale pagamento del Canone Unico per la pubblicità, prima della messa in opera del materiale pubblicitario, onde evitare le sanzioni previste dall’art. 23 del succitato D.Lgs 507/93.

Normativa

Delibera del Consiglio Comunale n.20030/226 del 08/07/1994, Regolamento per la disciplina degli impianti di pubblicità o propaganda e degli altri mezzi pubblicitari sulle strade e sulle aree pubbliche o di uso pubblico;
Delibera del Consiglio Comunale n. 27877/10 del 01/02/2002, Piano generale degli Impianti Pubblicitari e del relativo Regolamento per il rilascio di autorizzazioni per l’installazione di mezzi pubblicitari;
Delibera del Consiglio Comunale n.5167/70 del 05/04/2011, Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE) e s.m.i.;
Piano Strutturale Comunale (PSC);
Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285, Nuovo codice della strada e s.m.i.;
Decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo codice della strada e s.m.i.;
Legge Regionale Emilia Romagna n. 19/2008, Norme per la riduzione del rischio sismico e D.G.R. 687/2011 e s.m.i.;
Decreto Legislativo 22/01/2004, n. 42, Codice dei beni culturali e del paesaggio, e s.m.i.;
Decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n.753, Nuove norme in materia di polizia, sicurezza e regolarità dell’esercizio delle ferrovie e di altri servizi di trasporto, e s.m.i.;
Regolamento per l’applicazione della imposta sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni.

Dove Rivolgersi:
SUAP - Impianti pubblicitari su edificio
In rispetto delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019, e in attuazione dell'ultimo DPCM per consentire modalità di lavoro sicure ed efficaci si privilegeranno modalità di informazione e gestione delle pratiche edilizie in via telematica contenendo gli appuntamenti solo qualora strettamente necessari.
Si invitano i professionisti a prendere appuntamento solo ed esclusivamente per motivazioni e/o problematiche che non possono essere risolte telefonicamente o via email.
Il SUAP riceve solo ed esclusivamente su appuntamento nelle giornate del martedì e del venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00, solo per motivi e problematiche non risolvibili telefonicamente o via email.
Per prendere appuntamento e' necessario inviare richiesta via mail ai seguenti indirizzi o telefonare ai seguenti numeri di telefono:
- Contattami ( per occupazioni suolo pubblico varie , traslochi cantiere e manifestazioni, passi carrai ) tel 0522 585684 - 456113
- Contattami ( mercati, fiere, ecc) tel. 0522 456443 - 0522 585161
-per commercio, artigianato,impianti pubblicitari e affissionali , pagamenti ecc: tel. 0522 456450 – 456466. Fatta eccezione per la presentazione obbligatoria sulla piattaforma Suaper, le istanze, le Scia o le comunicazioni possono essere inviate via pec all’indirizzo Contattami, oppure via email.
Indirizzo: Via Emilia A San Pietro, 12 - 42121 Reggio Emilia
Orario: Mattino: martedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00 Pomeriggio: martedì dalle 15.00 alle 17.00 Gli altri giorni si riceve su appuntamento
Telefono: 0522 456350 (Ligabue Corrado) Gli operatori sono contattabili telefonicamente dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00