Trasporto pubblico locale – al via nuove agevolazioni per categorie sociali in difficoltà

Ultimo Aggiornamento: 05/05/2017

Il Comune di Reggio Emilia ha introdotto una serie di agevolazioni a favore di categorie sociali in difficoltà per usufruire del trasporto pubblico locale, in linea con le novità definite dalla Regione Emilia-Romagna per gli abbonamenti annuali di trasporto 'Mi muovo insieme'.

Le misure, valide per gli anni 2016-2018, sono state approvate grazie all'accordo tra Comune di Reggio Emilia, Seta, Agenzia per la Mobilità e organizzazioni sindacali: l'obiettivo è di fornire un ulteriore strumento di sostegno a chi vive in uno stato di difficoltà economica, introducendo un nuovo sistema di tariffe scontate e allargando le fasce di cittadini interessati. 
Dopo il primo anno di sperimentazione, la Regione Emilia-Romagna ha confermato anche per l'anno 2017 i criteri di riparto e le risorse del Fondo regionale mobilità nell'ambito della programmazione sociale, le agevolazioni sono state estese anche a favore dei nuclei familiari con tre figli e a nuovi target di nuovo bisogno.

Le agevolazioni


Da lunedì 8 maggio 2017 entrano in vigore nuove agevolazioni per gli abbonamenti annuali del trasporto pubblico locale “Mi muovo insieme”.
Alle agevolazioni già in essere nel 2016, si aggungono:

  • famiglie con 3 figli in condizioni di svantaggio (Isee inferiore a 18mila euro); 
  • beneficiari di misure di contrasto alla povertà stabilite nell'ambito del patto stipulato con i servizi sociali.

Le agevolazioni, con decorrenza dal 23 marzo 2016, riguardano:

  • famiglie numerose con quattro o più figli con un Isee massimo di 18mila euro;
  • persone anziane - uomini con età superiore ai 65 anni e donne ai 63 - con un Isee massimo di 15mila euro;
  • disabili, rifugiati, richiedenti asilo, vittime di tratta.

Per chi possiede questi requisiti la tariffa agevolata per gli abbonamenti annuali:

  • 'Mi Muovo Insieme Urbano' e 'Mi Muovo Insieme Extra-Urbano' è di 147 euro;
  • 'Mi Muovo Insieme Cumulativo' è di 216 euro.

Le agevolazioni vengono finanziate con le risorse del Fondo regionale per la mobilità, che per il Comune di Reggio Emilia in qualità di Comune capofila del distretto, equivalgono a 52.679 euro; 
l’Amministrazione comunale ha inoltre confermato uno stanziamento di 135mila euro per agevolazioni tariffarie per categorie sociali per i residenti nel Comune di Reggio Emilia, in linea con la spesa sostenuta negli anni precedenti. 
Secondo i dati forniti da Seta, dall'approvazione delle nuove agevolazioni ad aprile fino al 31 dicembre 2016, sono oltre mille le persone che hanno beneficiato di abbonamenti annuali agevolati nel Distretto di Reggio Emilia.

I cittadini in condizione di difficoltà economica non inclusi in questo piano di agevolazioni possono comunque rivolgersi ai servizi sociali.

Pesentazione delle richieste


La richiesta di agevolazione potrà essere presentata agli sportelli di Seta, che gestirà le verifiche e le erogazioni degli abbonamenti agevolati: 
la categoria di agevolazione sarà oggetto di autocertificazione da parte dell'utente mentre la certificazione Isee in corso di validità dovrà essere materialmente prodotta e allegata alla richiesta di abbonamento agevolato.

Per i beneficiari di misure di contrasto alla povertà la richiesta di agevolazione dovrà essere preventivamente autorizzata dai servizi sociali del Comune di residenza.

Comuni del Distretto di Reggio Emilia, dell'Unione Tresinaro Secchia e di Montecchio

Per questi comuni sono definiti livelli di agevolazione aggiuntivi per le famiglie numerose, persone anziane e disabili avendo a riferimento, per l'applicazione dell'ulteriore agevolazione sugli abbonamenti, la soglia Isee di 8mila euro. 
La tariffa ulteriormente agevolata per gli abbonamenti 'Mi Muovo Insieme Urbano' e 'Mi Muovo Insieme Extra-Urbano' è di 80 euro, mentre per gli abbonamenti 'Mi Muovo Insieme Cumulativo' corrisponde a 147 euro.