Ecostation

Ultimo Aggiornamento: 06/27/2019

La Ecostation è una struttura simile a un container con accesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che funziona tramite l’utilizzo di tessera sanitaria dell’intestatario del contratto di igiene urbana o tramite l’ecocard (quella utilizzata per l’accesso ai centri di raccolta) per le utenze non domestiche, ed è dotata di sportelli per la raccolta del rifiuto: carta, imballaggi in plastica, vetro/barattolame, organico e rifiuto residuo.

 

Dove

Ecostation (circa 2,5 metri per 7 metri):

  • presso il Parco dell’Acqua in via Gabelli;
  • nel parcheggio di Piazzale Europa in via Ramazzini;
  • nel parcheggio il Volo di Largo Giambellino;
  • in via Guido da Baiso;
  • in Via Guininzelli (vicino alla Croce Verde);

Mini Ecostation (circa 2,5 metri per 4 metri):

  • in piazza Giuseppe Grasselli lungo viale Monte Grappa (zona parcheggio ex Caam);
  • in via dei Servi;
  • in piazza del Popol Giost lungo via Roma.

Come

Per il rifiuto residuo possono essere utilizzati comunissimi sacchi neri o borse della spesa di volume non superiore ai 40 litri, compatibilmente con le dimensioni della bocchetta di conferimento.

Per il rifiuto organico sono necessari i sacchetti biodegradabili. Sono poi conferibili carta, plastica e vetro-barattolame e rifiuto residuo. La Ecostation è una struttura sorvegliata e dotata di sensori che segnalano il livello di riempimento per ogni tipologia di contenitore rifiuti comunicando ad Iren la richiesta di intervento per lo svuotamento.

Il conferimento del rifiuto indifferenziato concorre al calcolo della quota puntuale della tariffa. Una volta superato il numero minimo di vuotature previsto per la singola specifica utenza, ogni vuotatura aggiuntiva ha un costo di € 0,70. 
Per approfondimenti consulta la scheda TARI - Tariffazione Puntuale

Usufruire della Ecostation per la carta, imballaggi in plastica, vetro/barattolame e organico non comporta maggiori costi per l’utente.

 Per informazioni

Contact Center Iren Ambiente 800-212607.