Comune di Reggio Emilia

Home Servizi al cittadino TributiImposta sulla pubblicità

Imposta sulla pubblicità

Ultimo Aggiornamento: 09/18/2017

Chi diffonde messaggi pubblicitari, visivi od acustici, riconducibili ad attività economiche (anche occasionali) in luoghi pubblici, aperti al pubblico o da tali luoghi percepibili, è tenuto al pagamento dell'imposta e alla presentazione della relativa dichiarazione.
L’imposta si determina in base alle caratteristiche, all’ubicazione, alle dimensioni (in mq.) ed al periodo di esposizione della pubblicità che si intende realizzare.
L’avvenuto pagamento dell’imposta non esime l’interessato dal munirsi preventivamente di tutti i permessi, autorizzazioni o concessioni previsti dalle norme e dai regolamenti in materia di pubblicità.

Divieti e limitazioni
  • Non è consentito esporre o affiggere materiale pubblicitario su muri, alberi, recinzioni, ecc e su spazi riservati alle pubbliche affissioni.
  • La pubblicità sonora non è consentita nel territorio del Comune di Reggio Emilia salvo casi eccezionali da autorizzare, di volta in volta, e per tempi ed orari limitati.
  • La pubblicità sonora è comunque vietata nelle parti di piazze, strade e vie adiacenti agli ospedali, alle case di cura e di riposo.
  • E’ vietato lasciare volantini su qualsiasi veicolo.
Dichiarazione
Prima di iniziare la pubblicità il/la contribuente è tenuto a presentare apposita dichiarazione, anche cumulativa su apposito modello predisposto dall'ufficio ICP, nel quale devono essere indicati:
  • ragione sociale, sede, attività, n.di Cod. Fiscale e Partita IVA del/la dichiarante;
  • caratteristiche della pubblicità con particolare riferimento a dimensioni, luminosità, ubicazione e durata dell'esposizione
Per la pubblicità fatta tramite automezzi, oltre agli elementi sopra elencati, è indispensabile il numero di targa e la portata o la dimensione del messaggio a seconda se effettuata con veicoli aziendali o veicoli in genere
Allegati
  • copia della ricevuta dell'avvenuto pagamento
Costi
Esente da imposta di bollo

Scadenze e termini
Le dichiarazioni relative a esposizioni permanenti non devono essere ripetute alla scadenza annuale.
Esse si intendono automaticamente rinnovate di anno in anno con il semplice pagamento dell’imposta entro il termine del 30 aprile di ogni anno. Se sussistono variazioni o cessazioni di tale pubblicità, le relative denunce, ai fini della loro validità, devono essere prodotte entro il termine del 31 gennaio dell’anno di imposizione.

Pagamento dell’imposta
  • Deve essere contestuale alla presentazione della dichiarazione in tutti i casi di "inizio della pubblicità", sia essa temporanea o permanente;
  • Entro il 30 aprile dell’anno di riferimento, mediante apposito bollettino di conto corrente postale n. 1023461740 intestato a Comune di Reggio Emilia - Servizio Tesoreria - Imposta Pubblicità, in tutti i casi di “rinnovo annuale” di pubblicità permanente precedentemente denunciata
  • in caso di pagamento rateizzato (solo per pubblicità annuale e a carattere permanente e per importi superiori a € 1.549,37 e su richiesta sottoscritta); le scadenze sono:
    1. prima e seconda rata: 30 aprile
    2. terza rata: 30 giugno
    3. quarta rata: 30 settembre
  • Tramite bonifico su ccp 1023461740 (IBAN: IT42A076 0112 8000 0102 3461 740) intestato a Comune di Reggio Emilia - Servizio Tesoreria - Imposta Pubblicità.

Per la sola pubblicità permanente, che si protrae negli anni successivi alla denuncia, sarà cura del Comune, tramite il servizio postale, inviare avviso di scadenza con allegato bollettino precompilato. Il mancato o il ritardato recapito dell'avviso, non esime il contribuente dal pagamento nei termini prescritti.

Pubblicità con superficie inferiore a 300 cm quadrati
Non sono assoggettabili ad imposta i mezzi pubblicitari che non superino la superficie di 300 cm quadrati (per esempio cm 30 x 10, 20 x 15, ecc…)

Pubblicità tramite locandine
Per le locandine da esporre a cura degli interessati nelle vetrine dei negozi o all’interno dei pubblici esercizi è necessario recarsi, con le locandine stesse, all’ufficio Pubblicità per la presentazione della relativa dichiarazione. Le locandine verranno timbrate dall’Ufficio con apposito contrassegno nel quale son indicate le date di inizio e scadenza dell’esposizione.

Insegne d’esercizio (definizione, criteri di valutazione e modalità di esenzione)
L’imposta non è dovuta per le insegne di esercizio di attività commerciali e produzione di beni o servizi che contraddistinguono la sede ove si svolge l’attività cui si riferiscono, di superficie complessiva fino a 5 metri quadrati.

Pubblicità sui veicoli (modalità di esenzione per veicoli adibiti ai trasporti aziendali)
L’imposta non è dovuta per l’indicazione del marchio, della ragione sociale e dell’indirizzo dell’impresa, purché sia apposta non più di due volte e ciascuna iscrizione non sia di superficie superiore a mezzo metro quadrato.
Non è dovuta altresì per l’indicazione sui veicoli utilizzati per il trasporto della ditta e dell’indirizzo dell’impresa che effettua l’attività di trasporto anche per conto terzi, limitatamente alla sola superficie utile occupata da tali indicazioni.
Per gli autotrasportatori associati in cooperative o consorzi di trasporto, l’esenzione si estende anche all’indicazione dei dati della cooperativa o del consorzio di appartenenza.

Cartelli vendesi/affittasi
Sono esenti dall’imposta i cartelli di superficie non superiore ad un quarto di metro quadrato e riguardanti la locazione (affitto) o la compravendita degli immobili sui quali sono affissi.
Sono, invece, soggetti all’imposta sulla pubblicità i cartelli esposti in altra sede o superiori a 300 cm quadrati.

Volantinaggio
E' consentita la distribuzione a mano di volantini o depliant, se non arreca di disturbo alla circolazione od ai cittadini ed è soggetta a presentazione della relativa dichiarazione e pagamento della relativa dell'imposta
Non è consentita la distribuzione a mano di volantini nei pressi dei luoghi di cura, ad eccezione dei casi in cui la stessa abbia finalità sindacali o politiche

Modalità di presentazione delle dichiarazioni
  • direttamente al Comune di Reggio Emilia - Ufficio Imposta Comunale Pubblicità
  • con posta elettronica (PEC) all'indirizzo: comune.reggioemilia@pec.municipio.re.it
  • mediante fax
  • a mezzo posta indirizzata a: Comune di Reggio Emilia - Ufficio Imposta Comunale Pubblicità - via Emilia San Pietro, n. 12 - 42121 Reggio Emilia
Importante: la data di presentazione degli atti inviati per posta è quella di spedizione attestata dal timbro postale.

Normativa
Decreto Legislativo 15.11.1993, n. 507 e successive modificazioni;
Regolamento comunale per l’applicazione della imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni (delibera Consiglio Comunale n.173/5 del 10.01.2003) e successive modificazioni
Dove rivolgersi
Ufficio Imposta Pubblicità
Indirizzo:Via Emilia San Pietro, 12 42121 Reggio nell'Emilia  
Orario: Mattino: martedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00 Pomeriggio: martedì dalle 15.00 alle 17.00 Gli altri giorni si riceve su appuntamento
Tel:0522 456630; 0522 456460. Gli operatori sono contattabili telefonicamente il lunedì dalle 9.00 alle 12.00 e nelle mattine di apertura al pubblico dalle 12.00 alle 13.00
Fax:0522 401449
E-mail: impostacomunalepubblicita@comune.re.it
PEC:comune.reggioemilia@pec.municipio.re.it