Aalborg Commitment - Comune di Reggio Emilia

Ultimo Aggiornamento: 06/11/2014

Il Comune di Reggio Emilia ha sottoscritto (con delibera di Giunta n. 17943/285 del 13/09/04) e si è impegnato ad attuare all’interno dell’Amministrazione e in seno alla comunità locale, gli Aalborg Commitments, una serie di impegni per migliorare la qualità della vita nelle città europee definiti nel corso della "Quarta Conferenza europea delle città sostenibili (Aalborg + 10 – Inspiring futures)" svoltasi nel mese di giugno 2004 nella città danese di Aalborg.

La Quarta Conferenza europea delle città sostenibili si è svolta nella stessa città danese che, dieci anni fa, ospitò la prima conferenza sulle città sostenibili, nell’ambito della quale le municipalità del vecchio continente si impegnavano ad attuare l’Agenda 21 approvata nel 1992 a Rio di Janeiro (a conclusione della Conferenza ONU su ambiente e sviluppo), con la sottoscrizione della Carta di Aalborg.

Il Comune di Reggio Emilia ha sottoscritto nel 1997 la Carta di Aalborg e nel 2000 ha avviato ufficialmente il processo di Agenda 21 locale. Per dare continuità all’impegno già assunto condividendo gli obiettivi del nuovo documento, il Comune di Reggio Emilia ha sottoscritto gli Aalborg Commitments.

Nel corso della conferenza Aalborg +10 – Inspiring futures, oltre 110 comuni appartenenti a 46 paesi si sono confrontati sui temi del futuro sostenibile e, in particolare, su come le città possano divenire “più ospitali, prospere e creative offrendo una buona qualità di vita a tutti i cittadini”.
I delegati hanno approvato un nuovo documento che propone per i prossimi anni 10 impegni per tradurre le idee di futuro urbano sostenibile in concreti obiettivi e interventi da realizzare a livello locale, utilizzando modalità e strumenti di partecipazione diretta dei cittadini. Tali impegni riguardano, in particolare, la governance, la gestione locale per la sostenibilità, le risorse naturali comuni, il consumo responsabile e gli stili di vita, la pianificazione e progettazione urbana, la mobilità sostenibile, la salute, l’economia locale sostenibile, l’equità e la giustizia sociale, il rapporto dal locale al globale.

L'analisi dello stato di fatto sulla base degli Aalborg Commitments (Baseline Review)

Il Comune di Reggio Emilia, già nel settembre 2004, ha voluto sottoscrivere gli Aalborg Commitments, con la consapevolezza del significato strategico di tale sottoscrizione per il rilancio e il rafforzamento delle politiche dello sviluppo sostenibile e dei processi partecipati di supporto alle stesse.

La sottoscrizione del Comune di Reggio è stata la conseguenza logica di una serie di politiche e di impegni sui temi dello sviluppo sostenibile che il nostro Ente sta portando avanti da tempo. Infatti, per supportare e dare concretezza a tali politiche, il Comune di Reggio Emilia si è dotato, già da diversi anni, di una serie di strumenti (scegliendo all’interno di quella cassetta degli attrezzi che gli organismi internazionali ed europei hanno predisposto), puntando prevalentemente su quelli che più si basano sulla partecipazione e condivisione, da un lato, e sulla trasparenza e rendicontazione, dall’altro.
La cassetta degli attrezzi messa a punto dall’Amministrazione del Comune di Reggio è dotata, infatti, di due principali categorie di strumenti: i processi partecipativi (in particolare modo quelli di Agenda 21) e la Contabilità Ambientale dell’Ente, alla quale si è affiancato recentemente il GPP (Green Public Procurement). Con la sottoscrizione degli impegni di Aalborg, l’Amministrazione ha voluto, quindi, rilanciare e rafforzare il lavoro della nostra città per promuovere a livello locale i temi e le azioni concrete per lo sviluppo sostenibile.

Baseline Review - Analisi Integrata dello Stato di Fatto

Come primo passo per ottemperare gli impegni assunti con la sottoscrizione, il Comune di Reggio Emilia ha recentemente elaborato la Baseline Review che ha l’obiettivo di individuare il punto di partenza, lo stato di fatto relativamente al livello di attuazione dei Commitments, dal quale partire per l’individuazione degli obiettivi condivisi.

La Baseline Review è stata approvata in Giunta Comunale il 7 Febbraio 2007 (Delibera PG 2134/37). Il documento contiene una sintetica ricognizione di quanto realizzato fino ad ora dall’Amministrazione rispetto agli Aalborg Commitments sottoscritti ed una stima del livello di attuazione degli stessi come punto di partenza per intraprendere un percorso, volto a definire, in modo partecipato e condiviso con la comunità locale, gli obiettivi e le iniziative per un futuro sostenibile a Reggio Emilia.

Il documento in allegato è quindi strutturato in dieci sezioni (una per ciascun tema dei commitments), e all’interno di ciascuna sezione tematica viene riportato:

  • il tema dei Commitments;
  • l’elenco degli impegni sottoscritti (Commitments);
  • una introduzione generale all’analisi dello stato di fatto relativa al tema;
  • per ogni Commitment viene riportata una descrizione sintetica dello stato di fatto con a fianco l’elenco delle principali azioni-progetti realizzate o in corso, ed una valutazione del livello di attuazione dell’impegno, tramite un’immagine stilizzata di una ‘pila’. Inoltre al termine di ogni sezione, per ciascun tema vengono riportati i principali impegni politici già espressi, tratti dalle “Linee programmatiche ambientali di mandato 2004-2009” e dagli obiettivi contenuti nel “Piano di lavoro dell’area strategica”.

Reggio Emilia partecipa alla "Quinta Conferenza Europea delle Città Sostenibili" (Siviglia, 21 - 24 marzo 2007)

La redazione della Baseline Review è stato un importante passo per la realizzazione concreta di azioni sui temi della sostenibilità, ed ha costituito il ‘biglietto da visita’ che ha consentito a Reggio Emilia di partecipare alla ‘Quinta Conferenza Europea delle Città Sostenibili - Portare gli Impegni di Aalborg nelle strade’, in programma dal 21 al 24 marzo 2007 nella città spagnola di Siviglia.
In tale occasione, l’Assessore all’Ambiente e Città Sostenibile dr.ssa Pinuccia Montanari, oltre alla presentazione della Baseline Review sugli Aalborg Commitments, ha illustrato anche il sistema di ‘Contabilità ambientale’, quale esperienza europea significativa e tra le più importanti realizzate in Italia, ed il progetto per la mobilità sostenibile ‘Raccogliamo Miglia Verdi’, che da alcuni anni coinvolge le scuole di Reggio Emilia.

"Viaggiamo insieme verso la città sostenibile": nuovo progetto di comunicazione-divulgazione del Comune di Reggio Emilia

Raccogliendo la provocazione giunta dalla "Quinta Conferenza Europea delle Città Sostenibili - Portare gli Impegni di Aalborg nelle strade" il Comune di Reggio Emilia nel corso del 2008 ha elaborato un nuovo progetto di comunicazione-divulgazione sui temi degli Aalborg Commitments, realizzando una specifica pubblicazione dal titolo "Viaggiamo insieme verso la città sostenibile" ed alcuni poster per l'allestimento di una mostra permanente presso il Centro di formazione europea "Europe Direct - Carrefour europeo Emilia".
La mostra permanente (che sarà allestita entro settembre 2009) sarà il supporto per l'inserimento di uno specifico modulo didattico sui temi degli Aalborg Commitments all'inteno dell'offerta formativa che il centro Europe Direct - Carrefour europeo Emilia rivolgerà alle scuole per l'anno scolastico 2009-2010, in collaborazione con l'Ufficio ReggioSostenibile.

Nella pubblicazione abbiamo immaginato che i 10 grandi temi degli Aalborg Commitments possano essere rappresentati attraverso le linee di una metropolitana, che si intrecciano le une con le altre e dove le fermate sono le singole azioni che le Pubbliche Amministrazioni ed i cittadini devono compiere in questo viaggio verso una “città sostenibile”.
La pubblicazione contiene, inoltre, anche alcune brevi informazioni su cosa sta già facendo il Comune di Reggio Emilia (Lo sapevate che…) ed alcuni suggerimenti, piccole azioni che ciascuno di noi può fare (Dacci una mano anche tu): si tratta di semplici cose ma che, se fatte da tutti, possono “fare la differenza” e permetterci, tutti insieme, di compiere molta strada nel viaggio verso la città sostenibile.
Andare verso la città sostenibile, infatti, non significa solo preoccuparsi dei cambiamenti climatici o dell’inquinamento atmosferico, ma implica lavorare insieme per migliorare la qualità delle nostre vite sotto tutti i punti di vista, economico, sociale ed in armonia con l’ambiente.