E' online il "Portale della città accessibile"

Ultimo Aggiornamento: 07/16/2018
Portale della città accessibile

E’ on line, disponibile all’indirizzo http://risorse.cittasenzabarriere.re.it, il portale della città accessibile, il nuovo strumento ideato e realizzato da Comune di Reggio, Ausl e Fcr per fornire un’informazione completa e aggiornata sui diversi ambiti che riguardano la vita dei portatori di disabilità tra leggi, servizi, opportunità.

Il portale nasce infatti da un bisogno fortemente espresso dai partecipanti ai tavoli del progetto Reggio Emilia Città Senza Barriere, cioè quello di avere a disposizione uno strumento informativo unico e completo, in grado di orientare nella complessa rete di servizi, opportunità e normative che esistono riferibili alle persone con disabilità. Oggi infatti, data la quantità dei soggetti, pubblici e privati, che offrono servizi nell'area della disabilità, è molto difficile districarsi efficacemente e ottenere informazioni puntali, rischiando talvolta di non capire a chi rivolgersi per le diverse esigenze.

Hanno detto

“Il progetto Reggio città senza barriere, avviato tre anni fa e parte degli obiettivi di mandato, si configura come un approccio innovativo alla disabilità e alla fragilità, che ha dato importanza all’aspetto partecipativo e ha permesso di sviluppare un modello più inclusivo di città – ha detto oggi il sindaco Luca Vecchi illustrando il portale alla stampa – Il portale porta con sé un’idea nuova di politica, in cui non si prendono decisioni top-down e si fanno scelte solo all’interno delle istituzioni, ma si rendono partecipi e protagonisti gli utenti, i loro familiari, gli stakeholder. Questo non è un portale tecnico, ma un’esperienza che nasce da una logica partecipativa e che fa parte della storia di una comunità, la nostra, dalla forte cultura dei servizi e del welfare”.

“Non potevamo non essere parte di questo progetto perché la nostra mission è essere al servizio delle fasce più fragili – ha aggiunto Fausto Nicolini, direttore dell’Ausl di Reggio – Questo è un territorio capace di rendere concerti i valori di solidarietà e sussidiarietà per migliorare la vita di chi ha delle limitazioni. Il portale va inoltre la verso la nuova filosofia della salute che vuole passare da un sistema assistenziale a un sistema che mette al centro le esigenze delle persone e si basa sull’ascolto”.

“Il portale, che è uno spazio aperto e implementabile, vuole dare dei riferimenti per gestire la disabilità una condizione che solitamente arriva all’improvviso e per la quale non si è pronti”, ha aggiunto Annalisa Rabitti, presidente di Fcr e coordinatrice del progetto Reggio città senza barriere che ha illustrato i dettagli del nuovo strumento e ha sottolineato che “si tratta di una risorsa che dà risposta a ciò che i cittadini hanno chiesto rispetto al mondo della disabilità”.

Il portale è strutturato in quattro macro aree, che vanno a coprire i diversi ambiti della vita quotidiana delle persone portatrici di disabilità e delle loro famiglie, cercando di dare una risposta a 360 gradi e quanto più esaustiva. La prima area riguarda argomenti quali abitare; affettività, genitorialità, sessualità; curarsi, fare sport e tempo libero; lavorare; muoversi e viaggiare; studiare; vita quotidiana. Per ciascun tema sono indicati tutti i servizi pubblici del Sistema integrato socio-sanitario del Distretto di Reggio Emilia a favore di persone disabili minorenni e maggiorenni. Una seconda area, realizzata in collaborazione con DarVoce, riguarda invece le opportunità presenti sul territorio ed elenca tutti i soggetti privati (associazioni, enti di promozione sportiva, cooperative) che offrono servizi nell'ambito della disabilità. Una terza sezione, realizzata in collaborazione con il Criba dell’Emilia Romagna, è dedicata ai locali accessibili e fornisce una mappa dei locali commerciali della città (negozi, bar, ristoranti, strutture ricettive, farmacie, cinema) evidenziandone le caratteristiche relative all'accessibilità. Questa sezione prevede la possibilità per i proprietari/gestori delle attività di amministrare la propria scheda e per i clienti di effettuare valutazioni e recensioni dei locali stessi, come una sorta di Tripadvisor dell'accessibilità. Infine la sezione domande frequenti, realizzata in collaborazione con l’avvocato Letizia Davoli, fornisce risposte su tutti gli aspetti normativi, dai contributi agli aspetti fiscali, dai permessi lavorativi ai porgetti “Dopo di noi” e “Amministratore di sostegno”, in materia di disabilità.

Il portale non è strutturato come un classico “sito vetrina”, ma è caratterizzato da software realizzati ad hoc che da un lato consentono scambi e interazioni continue con l'utenza, dall'altro permettono di eseguire ricerche personalizzate, al pari dei più importanti siti commerciali, attraverso una puntuale targettizzazione dei contenuti presenti. Accessibilità e usabilità del sito saranno oggetto, così come i suoi contenuti, di continuo aggiornamento. Per questo continuerà il coinvolgimento degli utenti, con alcuni dei quali sono stati progettati e testati l'accessibilità dei contenuti tramite ad esempio dispositivi sia di sintesi vocale che facilitanti nella navigazione senza mouse.

Il portale è stato infatti progettato e realizzato da un gruppo di lavoro composto dal Comune di Reggio Emilia, Ausl e Farmacie comunali riunite secondo i principi di "Design for all" e "Human Centered Design": il primo sostiene che se progettato bene per chi ha esigenze specifiche, allora il servizio sarà maggiormente efficace per tutti; il secondo prevede che ogni elemento del progetto sia pensato a partire dai bisogni dell'utente fruitore e non del fornitore. Anche un sito web può essere pensato non secondo parametri standard, ma partendo dalla diversità umana, dall'inclusività e dall'uguaglianza. Per questo si è cercato di far sì che gli utenti possano essere facilitati il più possibile nel trovare ciò che cercano, sia da un punto di vista della semplicità d'uso e della chiarezza, sia da un punto di vista cognitivo, cerando di utilizzare terminologie, linguaggi comprensibili e navigazione interna efficace.

Sono state quindi implementate le specifiche contenute nella legge 9/01 2004 che indica le "Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici" e relativi decreti attuativi. Il design rispetta quanto previsto dalle linee guida dell’Agenzia per l'Italia digitale.

La progettazione e la realizzazione del portale hanno comportato un investimento complessivo di 34mila euro, di cui 19mila sostenuti da Fcr nell'ambito del progetto comunale Reggio Emilia Città senza barriere e 15mila euro dall'Ausl. La gestione e l'implementazione dei contenuti è a capo di Fcr.