Ricevuto in Municipio Lester Irabinna Rigney, membro australiano del comitato scientifico della Fondazione Reggio Children

Ultimo Aggiornamento: 01/17/2019
Lester-Irabinna Rigney con il sindaco Luca Vecchi

E' stato ricevuto in Municipio Lester-Irabinna Rigney, docente di Aboriginal Education al Centro di ricerca sull’Educazione della School of Education dell’Università del Sud Australia (Centre for Research in Education - School of Education - University of South Australia), entrato a far parte del Comitato scientifico della Fondazione Reggio Children.
Rigney, in questi giorni in Italia insieme alla moglie, ha voluto incontrare il sindaco per confermare il proprio interesse al proseguimento dei rapporti con la nostra città.

La relazione tra Reggio Emilia e il Sud Australia risale al 2010 e si è successivamente intensificata grazie a numerosi scambi, tra cui la visita dello stesso sindaco ad Adelaide nel 2017 e l’importante lavoro svolto da Carla Rinaldi, presidente della Fondazione Reggio Children, insieme all’ex Primo Ministro del Sud Australia Jay Weatherill, per la revisione del sistema nazionale di educazione della prima infanzia del Sud Australia.
Nel corso dell’incontro è stata confermata la volontà di invitare a Reggio Emilia l’attuale premier del Sud Australia, con cui sono già stati avviati diversi contatti, per “proseguire il dialogo e la collaborazione nei settori individuati, considerando fra l’altro il progetto di sviluppo, in Australia, del museo nazionale della cultura aborigena quale luogo di scambio tra culture”. E' stata inoltre ribadita la volontà di stimolare “gli investimenti in materia di educazione nel rapporto Reggio-Sud Australia con particolare riguardo all’inclusività e alla cultura aborigena”.

Rigney ha infatti illustrato come oggi “povertà e ineguaglianza nell’accesso all’educazione stiano crescendo in Sud Australia, con circa 3 milioni di bambini che vivono sotto la soglia della povertà e risultano invisibili. L’educazione è la soluzione a questo, per cui l’educazione deve essere una priorità, nonostante al momento i finanziamenti su questo settore, così come per l’università e la ricerca, siano stati ridotti”. Al contempo, “vi sono ora in Sud Australia numerosi progetti ispirati a Reggio Emilia, di cui 4 prototipi che hanno raccolto l’interesse di alcuni paesi del Pacifico”.
Tra le future linee di collaborazione tra i due paesi annunciate dal sindaco, anche il lavoro sul cibo nelle scuole e sull’educazione alimentare per contrastare i problemi di obesità infantile.

All’incontro hanno partecipato anche Carla Rinaldi e l’assessore comunale alla Città internazionale.

Lester-Irabinna Rigney è un accademico australiano aborigeno, membro dei popoli Narungga Kaurna e Ngarrindjeri provenienti dalle regioni meridionali del Sud Australia. Ha lavorato nell’educazione aborigena per oltre 20 anni. Attualmente è professore di Aborigenal Education al Centro di ricerca sull’Educazione della School of Education dell’Università del Sud Australia. Precedentemente è stato direttore di Indigenous Education (Educazione indigena) all’Università di Adelaide, così come direttore di Wirltu Yarlu Aborigenal Education e direttore del Yunggorendi First Nations Centre alla Filnders University. Laureato in Educazione, ha conseguito poi il titolo di dottore di ricerca e ha scritto centinaia di articoli. E’ noto per la sua teorizzazione delle epistemologie della ricerca indigena e dell’istruzione aborigena.

Il Comitato scientifico della Fondazione Reggio Children di cui Rigney fa parte, è composto inoltre da: Paola Cagliari (Istituzione scuole e nidi d’infanzia del Comune di Reggio Emilia), Gunilla Dahlberg (Università di Stoccolma), Carlo Feltrinelli (Fondazione Feltrinelli), Howard Gardner (Università di Harvard), James Heckman (Premio Nobel-Università di Chicago), Susanna Mantovani (Università di Milano Bicocca), Peter Moss (Università di Londra), Francesco Profumo (Compagnia San Paolo), Mitchel Resnick (MIT Media Lab di Boston) e Italo Portioli (Società italiana di medicina interna).