Passi carrai: canone annuale (COSAP)

Ultimo Aggiornamento: 10/11/2019

Scadenza e modalità di pagamento

Il pagamento avviene tramite MAV. I bollettini Mav vengono spediti a domicilio, con l’indicazione della data di scadenza per il pagamento. Il versamento può essere fatto in banca e in posta.
Non sono dovute commissioni per i pagamenti tramite MAV. Per l'anno 2019 il pagamento è da effettuare entro il 16 dicembre 2019. 

Pagamento del MAV con i servizi di Home Banking: 

  • Il codice IBAN da utilizzare è quello a sinistra nel bollettino, composto da 17 cifre.
  • Il codice IBAN a destra sotto il codice a barre non va bene per l'home banking"

Costi

1° categoria: 29,20 euro al metro quadrato, considerando la profondità fissa di 1 metro
2° categoria: 17,52 euro al metro quadrato considerando la profondità fissa di 1 metro
Sono in 1° categoria: i passi carrai dei centri abitati, cioè le zone urbanizzate e compatte (città consolidata)
sono in 2° categoria: i passi carrai presenti in insediamenti e case cosiddetti “sparsi o isolati” (città non consolidata).

Segnalazioni

Eventuali segnalazioni sono da trasmettere all’ufficio entro il 13 dicembre 2019  utilizzando lo specifico modulo di segnalazione, che permette di esporre gli eventuali problemi. 
Il modulo (disponibile a lato nella sezione modulistica, o ritirabile presso l'URP), firmato, va trasmesso alll'Ufficio Passi Carrai:

  • per PEC all'indirizzo: comune.reggioemilia@pec.municipio.re.it
  • per posta, tramite raccomandata R/R a Comune di Reggio Emilia - Ufficio Suap Passi Carrai - via Mazzacurati, 11  - 42122 Reggio Emilia
  • di persona presso l'Urp - Comune Informa di Via Farini 2/1

Al modulo occorre allegare una fotocopia del bollettino oggetto della segnalazione e una fotocopia di un documento di identità valido.

  • Coloro che non hanno ricevuto il bollettino per il pagamento del passo carraio possono mandare una email a passi.carrai@comune.re.it indicando il numero del passo.
  • Per i cambi di proprietà occorre trasmettere il modulo per le segnalazioni e l'allegato B2.
  • Per informazioni in merito all'autorizzazione per apertura nuovi passi, rimozione o modifica di un passo carraio esistente occorre rivolgersi al Servizio Edilizia - Sportello Amministrativo Accettazione SUE, come indicato nel link a destra.


Il canone COSAP 

Il canone si applica:

  • ai passi carrai su strade pubbliche dai quali si acceda ad aree private;
  • ai passi carrai costruiti su strade private di collegamento tra strade comunali, provinciali e statali, purchè di uso pubblico;
  • ai passi carrai aperti su strade vicinali pubbliche, soggette a pubblico transito;
  • ai passi carrai a raso, costruiti a raso con il manto stradale e privi di manufatto, nel caso in cui siano definiti dal cartello regolamentare.

Sono tenuti al pagamento del canone:

  • il proprietario dell’area privata, cui si accede attraverso il passo carrabile.
  • i proprietari dell’area di pertinenza comune, nel caso che più proprietà/fondi si servano di un unico passo carraio/carrabile. Il canone è dovuto in solido e non è frazionabile.
  • i proprietari in condominio, attraverso l’amministrazione condominiale, per i passi carrai a servizio di aree condominiali. Il pagamento del canone imputato è richiesto direttamente all’amministratore del condominio, quale rappresentante dello stesso. L’amministratore provvede al pagamento del canone con ripartizione fra i proprietari dell’area comune, secondo le norme civilistiche in materia di condominio

Esenzioni 

Sono esenti:

  • I passi carrai specificatamente destinati a disabili possono non essere soggetti al canone, infatti ha diritto all’esenzione il proprietario esclusivo dell’area pertinenziale al passo carraio, portatore di disabilità riconosciuta ( ai sensi dell’articolo 12 del D.P.R. n. 503 del 24.07.1996) , residente e in possesso del relativo contrassegno per l’auto. (si chiede di allegare copia della documentazione sanitaria con l'applicazione della normativa sulla privacy) 
  • i passi carrai che abbiano una larghezza utile inferiore a 1,5 metri 
  • gli accessi temporanei su strada in occasione di cantieri edili 
  • i passi carrai dello Stato, delle Regioni, delle Province, dei Comuni e loro Consorzi ( punto f del D. Lgs.vo 15/12/1997 n° 446) 
  • i passi carrai di Enti religiosi per l’esercizio di culti ammessi nello Stato, degli Enti non commerciali e delle ONLUS (Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale), aventi diritto alle agevolazioni previste, per le sole attività istituzionali. Non rientrano tra le attività istituzionali le attività commerciali, anche se organizzate dagli stessi soggetti, così come previsto dall’art.23 comma 1, lettere a) e b) 
  • i passi a raso (si definisce "passo a raso" il passo carrabile costruito a raso con il manto stradale o comunque privo di un'opera che agevoli l'accesso all'area privata. 

Cartelli

In caso di apertura di nuovi passi carrai il cartello viene fornito dal Servizio Edilizia ( Sportello Amministrativo Accettazione SUE), al momento della richiesta di nuovo passo carraio, come indicato nella scheda allegata.
Per ritirare cartelli riferiti a passi carrai già esistenti occorre invece rivolgersi all'Ufficio Passi Carrai.

Normativa 

Regolamento Comunale per il rilascio delle concessioni e per l’applicazione del Canone per l’Occupazione di Spazi e Aree Pubbliche, in particolare art. 4 TER “ Passi Carrai”

Dove Rivolgersi:
Comune Informa URP
Indirizzo: Via Luigi Carlo Farini, 2/1 - 42121 Reggio Emilia
Orario: Ricevimento diretto - lunedì dalle 9.30 alle 12.30 - da martedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30
Telefono: 0522 456660 - lunedì dalle 9.30 alle 13.15 - da martedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.15