Re-Clacs - Reggio Emilia Casa-Lavoro Casa-Scuola

Ultimo Aggiornamento: 07/25/2019

Re-clacs è un progetto per una maggiore sicurezza e sostenibilità della mobilità ricorrente (casa-lavoro e casa-scuola), basato su interventi infrastrutturali e di messa in sicurezza nonché su azioni immateriali di cambio dei comportamenti.

Premessa

La mobilità è un diritto fondamentale di ogni cittadino e rappresenta una misura del grado di libertà e di benessere della popolazione; è uno dei fattori di successo di un sistema territoriale ma allo stesso tempo è fonte di emissione di inquinanti atmosferici e di rumore. Oltre a questi elementi, la gestione della mobilità influisce sulla qualità degli spazi pubblici e sulla sicurezza dei cittadini.
A Reggio Emilia ci si muove molto (circa 3 spostamenti pro capite al giorno) e lo si fa prevalentemente in macchina o comunque su mezzi privati a motore.
In questo scenario, la mobilità legata ai percorsi ricorrenti casa-scuola e casa-lavoro, concentrandosi nelle ore di punta, incide pesantemente sul quadro generale della città, su congestione e sicurezza delle infrastrutture viarie.

Il progetto di Reggio Emilia

Per questi motivi, per proseguire il lavoro dell’ultimo decennio in città sulle Politiche e le azioni per una mobilità casa-scuola sicura, sostenibile ed autonoma, nonché per innovare le scelte fatte anche nell’ambito della mobilità casa-lavoro, il Progetto comunale RE-CLACS - Reggio Emilia Casa Lavoro Casa Scuola punta ad affrontare, in un arco temporale triennale, le Politiche di governo della mobilità tramite un approccio integrato tra progetti infrastrutturali, di messa in sicurezza e linee di azione finalizzate alla modifica dei comportamenti.

Tre i macro temi d’intervento previsti nel progetto, a loro volta suddivisi in sotto macro progetti:

  • Mobilità casa-lavoro:
    • Completamento ciclovia BiciPlan;
    • Agevolazioni tariffarie / incentivi monetari per gli spostamenti casa-lavoro (piedi, bicicletta, Tpl).
  • Mobilità casa-scuola dei poli scolastici superiori:
    • Riduzione traffico, inquinamento, sosta e sistemazione fermate Tpl presso alcuni poli scolastici superiori.
  • Mobilità casa-scuola delle scuole dell'obbligo:
    • Interventi leggeri di messa in sicurezza dei fronti scolastici;
    • Rete dei Mobility Manager Scolastici, laboratori, parcheggi biciclette protetti.

Finanziamento

Progetto cofinanziato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro (DM Ministero Ambiente n. 208/2016)