Manutenzione straordinaria per 30 km di strade

Ultimo Aggiornamento: 06/19/2019

Tre milioni di euro investiti per il rifacimento della superficie stradale di oltre 50 strade dell’area urbana di Reggio Emilia, per un totale complessivo di circa 30 chilometri di percorrenze: sono questi i macro-numeri del Piano straordinario delle asfaltature e delle manutenzioni stradali promosso dal Comune a partire dallo scorso maggio e i cui lavori, da cronoprogramma, si concluderanno entro la fine di settembre.

“La mobilità è un bene prezioso, che va garantito a cominciare dalla sicurezza e l’elemento principale a garanzia della sicurezza stradale è la manutenzione delle strade stesse – spiega il sindaco Luca Vecchi – Perciò abbiamo varato questo piano di manutenzioni, straordinario per importo dell’impegno economico, per l’estensione della cura in termini di chilometri e per la diversità delle categorie stradali coinvolte: assi viari di grande scorrimento, strade di quartiere, connessioni del forese molto importanti sia per i residenti e i lavoratori agricoli sia per coloro che le percorrono per sport o svago. Al recupero delle condizioni dei selciati associamo quello della segnaletica, altro elemento fondamentale. Il tutto per una adeguata qualità dei luoghi urbani quotidiani e della vita in città”.

“I lavori di asfaltatura per 3 milioni di euro sono in corso – conclude il sindaco Vecchi - Uno stanziamento straordinario, deciso dalla Giunta, i cui risultati cominciano a delinearsi sotto gli occhi di tanti cittadini. Ma non è tutto. Nelle prossime variazioni di bilancio, infatti, verranno destinate ulteriori risorse al capitolo di spesa sulle manutenzioni, in modo da proseguire nei lavori di sistemazione di tutte quelle strade che ne hanno necessità”

Il corposo investimento, superiore a quelli precedenti, finanziato anche grazie al piano delle alienazioni comunali approvato nel 2018, riguarda appunto la manutenzione straordinaria stradale, la segnaletica e la rete ciclabile urbana, con la sistemazione e il consolidamento di strade in tutti i quadranti della città. In particolare i lavori prevedono quattro ambiti di intervento:

  • asfaltatura e consolidamento delle strade del forese;
  • lavori di asfaltatura delle strade in area urbana;
  • opere di restauro dei calvalcavia;
  • sistemazione della segnaletica orizzontale e verticale e delle barriere di sicurezza stradale.

I lavori, partiti in maggio, hanno riguardato in questa prima fase le strade del forese della zona Nord della città e sono attualmente in corso nella zona Est: partendo dalle strade più secondarie, è stata così evitata la congestione stradale del centro cittadino, posticipando le opere più impattanti nei mesi di luglio e agosto, quando il traffico è più snello e in molti si trovano fuori città per le vacanze estive.

Uno degli interventi principali riguarderà via Chopin (asse attrezzato nord-sud), che sarà oggetto di un’importante riqualificazione stradale che prevede, oltre al rifacimento del manto stradale, l'inserimento di nuove barriere centrali in acciaio corten, una recente tecnologia già sperimentata e omologata lungo l'autostrada A22 del Brennero. Da segnalare anche l’intervento in viale del Partigiano, dove sarà sperimentato l'utilizzo delle pavimentazioni stradali fonoassorbenti in grado di ridurre il rumore dei mezzi in transito sulla nuova pavimentazione. Sempre in via del Partigiano si procederà inoltre a lavorazioni di ripristino sul cavalcavia in corrispondenza di via Cugini, con il risanamento del copriferro in calcestruzzo e delle armature in acciaio. Al termine dei lavori, il cavalcavia sarà collaudato da una prova di carico statico e dinamico per accertare tutte le caratteristiche di sicurezza del ponte.
Per tutte le opere di asfaltatura e consolidamento sono state adottate tecnologie di rigenerazione stradale al fine di consolidare le fondazioni stradali del forese mediante cemento additivato.

Le strade interessate dal Piano asfaltature e manutenzioni sono: via Dante Freddi; via Orlando Strozzi; via Francia, via Gino Gambini, via Fratelli Gastinelli, via della Canalina, via Vittorio Alfieri, via Mario Garavaldi, via Luigi Settembrini, via Casello Veneri, via Beato Angelico, via Carlo Forlanini, via Emore Prandi, via Fossa, via della Tromba/Le Corbusier, via Sassetto, via Cirillo Monzani, via Scarduini, via Tresinaro, via Asseverati, via Chopin da rotonda via Mascagni a rotonda acquedotto, via Belotti, via Bartoli, via Beniamino Gigli, via Emilia Alessandrini, via Benvenuto Cellini, via Francesco Tamagno, via del Partigiano tra via Cugini e via Petrolini, via Ciro Menotti, via Passo Buole, via Nuova, via Raimondo Franchetti, via Campo Marzio, via Gaspare Bazzani (nel tratto compreso tra via Cugini e via Fassetti), via Luca da Reggio (nel tratto compreso tra via Malaguzzi e via Caselli); area di sosta tra via Victor Hugo e via Alexandre Dumas; tratto finale di via Hugo; via Santissimi Grisante e Ilaria; via Beretta; via don Gambini; via Bassetta; via Cellall’oldo; via Orsini; via Malatesta; via Felesino; via Villana; via dei Ronchi; via Cantonazzo; via Fantuzzi; via don Bolognesi; via Cocconcelli; via Brenno Rosselli; via Borghi.