Comune di Reggio Emilia

HomeBilancio: 6,7 milioni di euro per nuovi progetti

Bilancio: 6,7 milioni di euro per nuovi progetti

Ultimo Aggiornamento: 07/22/2015

La Verifica degli equilibri e la Variazione al Bilancio 2015 del Comune di Reggio Emilia, presentati dall'assessore a Bilancio, Patrimonio e Società partecipate Francesco Notari al Consiglio comunale del 27 luglio, portano alcune importanti novità, fra cui risorse per 6,7 milioni di euro per nuovi progetti.

Il quadro: bilancio in equilibrio e nuovi investimenti: - A seguito dell'approvazione del Bilancio d'esercizio 2015 e dei relativi documenti di programmazione, è stato implementato un nuovo e più efficiente sistema di monitoraggio per la verifica dello stato di avanzamento dei programmi del Comune.

“Con questa Variazione di Bilancio – dice l'assessore Notari – rispettando l’equilibrio dei conti e le norme del Patto di stabilità, siamo stati in grado di rendere disponibili per la comunità nuove risorse per progetti, opere pubbliche ed investimenti per complessivi 6,7 milioni di euro, di cui 3,8 milioni per investimenti.
Sono stati potenziati interventi di spesa corrente mirati in particolare su progetti sociali, culturali e ambientali, mentre gli investimenti sono concentrati, in particolare, negli ambiti di sviluppo economico, sociale ed educativo.”

Per l’anno in corso la spesa complessiva del Comune ammonterà a quasi 249 milioni di euro.
Per ottenere l'equilibrio e rispettare il Patto di stabilità sono stati rinviati all'anno prossimo alcuni investimenti in precedenza previsti per il 2015.

Nuove risorse per investimenti con ricorso all'indebitamento - Si propone l'iscrizione a Bilancio di 3 milioni di euro di nuovi mutui per il cofinanziamento al fine del completamento della riqualificazione del quartiere Compagnoni (1,7 milioni) e della riqualificazione della zona industriale di Mancasale (1,3 milioni).
Il ricorso al debito entro l'anno trova giustificazione:
a) nei tempi stretti previsti dalla Regione Emilia-Romagna per non perdere i contributi per il cofinanziamento delle opere;
b) nel beneficio attribuito dalla legge di Stabilità ai mutui contratti nel 2015, per i quali si prevede il rimborso degli interessi per gli anni 2016-2020.
Il debito, che verrà contratto con Cassa depositi e prestiti è stato ipotizzato per una durata di 20 anni a tasso fisso, intorno al 2,7%.
Le maggiori previsioni di nuovo debito non modificano in modo sostanziale il trend in diminuzione dell’indebitamento degli ultimi anni: il saldo netto rimborsato sarà comunque superiore a 8 milioni di euro per il 2015.

PRU Compagnoni – Il cofinanziamento è determinato dalla ridefinizione dell’intervento di riqualificazione urbana e del convogliamento sullo stesso di finanziamenti regionali.
Si è proceduto alla rimodulazione degli importi dei lavori ancora da eseguire nell’annualità 2015 per un totale di 4.828.161 di euro, di cui 3.128.161 finanziati con risorse accantonate dal vecchio quadro economico (principalmente avanzo vincolato derivante da contributi regionali) e 1.700.000 di euro da finanziare con l'assunzione di un mutuo.

Riqualificazione area industriale di Mancasale – Nel caso di Mancasale, si propone la rimodulazione nel prossimo triennio dell'intervento di riqualificazione, già previsto per un importo complessivo di lavori pari a 4.500.000 euro a seguito di una convenzione con la Regione Emilia-Romagna, che destina un contributo Apea. Con la manovra di variazione di Bilancio si inserisce la concessione di un contributo regionale di 723.000 euro per il cofinanziamento al 40% del primo stralcio, anticipato al 2015, e di un finanziamento da parte comunale, con mutuo per 1,3 milioni.
Verranno effettuati interventi di riqualificazione come previsti da Piano strutturale comunale (Psc) del 2011, al fine di: potenziare le condizioni di accessibilità e qualificare i servizi; migliorare l'immagine complessiva in termini di riordino urbanistico – edilizio; incrementare la qualità architettonica ed intervenire con progetti di mitigazione paesaggistico-ambientale.

Altri investimenti - Tra gli altri investimenti previsti in Variazione si segnalano:

  • Parcheggi Zucchi e Av Mediopadana: 252.000 euro;
  • Aumento di capitale a favore di Rei-Reggio Emilia Innovazione e Fondazione Mondinsieme: 125.000 euro;
  • Interventi per la manutenzione del verde nelle Scuole dell’infanzia: 114.000 euro;
  • Spogliatoi della palestra della scuola di Villa Cadè: 100.000 euro;
  • Interventi allo Spazio Gerra e alla Galleria Parmeggiani: 80.000 euro.

Spesa corrente - A seguito della ricognizione presso tutti i Servizi comunali, si sono resi necessari adeguamenti sia per quanto riguarda le entrate, sia per quanto riguarda le spese istituzionali e per garantire l'attivazione dei programmi previsti nel Documento unico di programmazione (Dup). E' stato utilizzato l'avanzo di amministrazione disponibile 2014, pari a 2.547.229 euro, per mantenere gli equilibri di Bilancio e per far fronte a spese non permanenti.

Fra le spese di cui si propongono nuovi finanziamenti, in ambito educativo e culturale, vi sono:
  • 280.000 euro per l'Istituzione Scuole e Nidi d'infanzia;
  • 44.000 euro per l'Istituto musicale Peri;
  • 40.000 euro per l'acquisto di libri a dotazione delle Biblioteche comunali;
  • 10.000 euro per spese di funzionamento dei Musei Civici;
  • 5.000 euro per attività didattica di Istoreco.
In ambito sociale:
  • 40.000 euro per progetti relativi a nuovi centri antiviolenza;
  • 35.000 euro per la Fondazione Mondinsieme;
  • 30.000 euro per la convenzione Caaf, 30.000 euro per sussidi e affidi;
  • 20.000 euro quali corrispettivi per i servizi educativi di Osea;
  • 8.000 euro per il progetto Città senza barriere.
Per i servizi ambientali e di mobilità:
  • 180.000 euro quali reintegro per la manutenzione del Verde a seguito della nevicata dell'inverno scorso (più di 100.000 euro sono finanziati dalla Regione);
  • 18.700 euro per interventi di mobilità sostenibile;
  • 9.500 euro per interventi a tutela degli animali.