Comune di Reggio Emilia

HomeCultura e Restate 2016, un bando attento ai quartieri

Cultura e Restate 2016, un bando attento ai quartieri

Ultimo Aggiornamento: 04/18/2016

Cultura e Restate 2016, un bando attento ai quartieriIl Comune di Reggio Emilia concede per il 2016 contributi all'associazionismo cittadino interessato a proporre progetti a supporto dell'offerta culturale, da svolgersi nel centro storico e nei quartieri della città.

Il budget messo a disposizione è di 130mila euro per progetti da inserire nel cartellone estivo del Restate o nel più ampio panorama delle attività culturali previste per il 2016.

“Tra le novità – ha sottolineato l'assessore alla Partecipazione e Cura dei quartieri Valeria Montanari, illustrando l'iniziativa – abbiamo messo a bando un contributo fino a 25mila euro per un progetto di animazione estiva dedicato ai quartieri di Rosta Nuova, Foscato e alla zona del Campus San Lazzaro attraverso la musica, il teatro e la letteratura. Portare eventi culturali e di relazione anche in questi luoghi della città, è una risposta al bisogno di partecipazione, rigenerazione e valorizzazione dell'identità sociale e urbana. Il contributo di tutti i soggetti al palinsesto del Restate 2016 sarà determinante per restituire ai reggiani un cartellone estivo ricco di eventi in centro storico, nei quartieri, presso la cintura verde e gli orti urbani. L'animazione dell'estate da parte di iniziative nel territorio ha un forte valore per tutta la città”.

Nei prossimi giorni uscirà il bando al quale possono partecipare associazioni culturali, di promozione sociale, centri sociali, parrocchie, cooperative sociali, comitati legalmente riconosciuti e soggetti privati no profit. Si tratta del primo bando emesso sulla base delle norme recentemente approvate attraverso il nuovo Regolamento comunale per la concessione di contributi e patrocini.

Il bando interesserà il sostegno a due settori di intervento. Il primo, di natura culturale, finanzierà attività di conservazione, accrescimento e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale della città; allestimento di mostre d'arte e di raccolta di documentazione sulla storia e la cultura della città; la valorizzazione e il rilancio delle Istituzioni culturali; iniziative formative di produzione e di distribuzione in campo musicale, teatrale e cinematografico.

Il secondo ambito di intervento riguarda invece l'animazione della città attraverso l'organizzazione di eventi estivi quali manifestazioni, concerti, performance, mostre, convegni, eventi e iniziative di animazione del centro storico e dei quartieri di richiamo turistico e culturale, da inserire all'interno del Cartellone del Restate 2016, che quest'anno è dedicato al tema “La Via Emilia: strade, viaggi, confini” e che si svolge dal 15 maggio al 30 ottobre 2016.
Rispetto al finanziamento di proposte da inserire nel Restate, sono due le tipologie di progetto per le quali si può chiedere un contributo.
La prima riguarda la realizzazione di performance artistiche in tre diversi quartieri della città, attraverso l'utilizzo di musica, teatro, letteratura e il coinvolgimento dei quartieri di Rosta Nuova (piazza Pablo Neruda), Campus San Lazzaro (un’area verde all’interno del Campus), Foscato (piazza Lino Grossi). Gli spettacoli previsti devono essere sei, articolati su tre fine settimana, per un contributo complessivo ammesso fino a 25mila euro. Si tratta della vera novità per il 2016, che prevede un solo soggetto vincitore, purché proponga un progetto con più soggetti partecipanti.

La seconda tipologia progettuale è invece più “tradizionale” e prevede il sostegno ad eventi che si svolgano in tutto l'ambito urbano, dal centro storico alle Ville e ai quartieri, compresi i parchi pubblici e quelli appartenenti al sistema della Cintura verde (parchi del Crostolo, Rodano, Modolena), nonché gli Orti urbani gestiti dal Comune o in convenzione con associazioni. Le discipline artistiche richieste sono in questo caso: musica, teatro, arti visive, danza, spettacolo, declinate nello stesso tema di La Via Emilia: strade, viaggi, confini. Il contributo complessivo per ciascun progetto ammesso è fino a 5.000 euro.

Per partecipare al bando è necessario compilare il modulo online, disponibile sul sito www.comune.re.it/bandoculturarestate, che sarà attivo dalle ore 9 del 19 aprile alle ore 13 del 10 maggio 2016, quando scadrà il bando.