Certificati online - FAQ

Ultimo Aggiornamento: 04/02/2019

 

  • Devo produrre un certificato in bollo: posso utilizzare la certificazione online ?
    Certo : occorre acquistare la marca da bollo (del valore vigente alla data della presentazione) e durante la richiesta del certificato online, scegliere l’uso “Con bollo (apposto dal cittadino)”.
    Una volta stampato il certificato, si deve apporre il bollo e annullarlo.
  • Ho bisogno di uno stato di famiglia alla data del 5 febbraio 1995, ma il certificato non esce: come mai visto che in quella data ero residente a Reggio Emilia?
    Le informazioni storiche sono presenti a partire dall’1/9/1999, come specificato nella pagina di richiesta dei certificati storici. Per date antecedenti il certificato può essere richiesto solo allo sportello, perché richiede una ricerca d’archivio.
  • Ho richiesto uno stato di famiglia che è uscito su due pagine: va bene ugualmente o lo devo rifare?
    Il certificato è corretto anche se stampato su due pagine : succede anche per i certificati rilasciati da sportello con operatore quando i dati riportati sono molto lunghi e non possono essere contenuti in un’unica pagina. 
    Il certificato è valido solo se presentato completo (tutte le pagine).
  • Leggo sulla vostra pagina informativa che i certificati non possono essere presentati ad altri enti della Pubblica Amministrazione: a questi enti quindi, cosa occorre consegnare?
    Secondo le recenti disposizioni dell'art.15 della legge 12 novembre 2011, n. 183 (in modifica al D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) , i certificati non possono essere presentati ad altri enti della Pubblica Amministrazione, pena la nullità dell’intero procedimento in essere : a questi enti può essere quindi presentata un’autocertificazione. 
  • Ho richiesto uno stato di famiglia per assegni familiari, ma viene segnalato che il certificato non può essere prodotto in quanto "è presente un movimento convalidato provvisoriamente in attesa di convalida definitiva".

Il decreto 9/2/2012 n.5 ha introdotto sostanziali modifiche sui cambi di residenza da altro comune e sui cambi di indirizzo interni al comune stesso: il comune deve infatti convalidare
provvisoriamente entro 2 gg. lavorativi la richiesta di cambio di residenza e nei 45 gg. successivi deve convalidare definitivamente (o annullare il procedimento in caso di accertamento negativo).
Nell'intervallo di tempo che intercorre tra la convalida provvisoria e quella definitiva, il cittadino può richiedere esclusivamente il certificato di residenza e lo stato di famiglia generico.

  • Sono un cittadino straniero residente a Reggio da parecchi anni: ho provato a richiedere dei certificati online e ho visto che non riesco a ottenere ne' certificati di cittadinanza, ne' certificati di stato civile
    La cittadinanza e lo stato civile dei cittadini stranieri sono certificabili solo dall'autorità competente (consolato o ambasciata di riferimento). Relativamente a questi dati, il comune può produrre solo delle attestazioni che si possono richiedere presso lo sportello di segreteria anagrafica della sede centrale (Via Toschi 27), ad un costo di 5 euro.