Comune di Reggio Emilia

HomeQuartiere Stazione – Torna lo Street Food a Reggio Emilia

Quartiere Stazione – Torna lo Street Food a Reggio Emilia

Ultimo Aggiornamento: 08/24/2016

Da venerdì 26 a domenica 28 agosto, nel quartiere della Stazione, lungo viale IV Novembre, torna l'appuntamento con 'Street food festival - In Food We Truck', lo Street Food Festival itinerante, organizzato dai reggiani Stefano Tedeschi e Gianni Boschini, in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia.

L’iniziativa costituisce una delle 14 tappe in alcune città del nord Italia, e si inserisce nelle azioni del progetto di riqualificazione che l'Amministrazione comunale sta portando avanti nel quartiere della Stazione attraverso eventi culturali, riqualificazione urbana e sicurezza. L'intenzione è favorire attività di rigenerazione sociale e degli spazi pubblici, al fine di potenziare le politiche di inclusione, partecipazione e animazione attraverso la promozione di iniziative ed eventi e l'apertura di nuovi spazi come il Centro d'ascolto di via Turri o lo spazio Casa Comune. L'insieme di queste azioni ha trovato ospitalità in una sorta di cartellone permanente di eventi e manifestazioni denominato “Fuori Binario” che quest'anno ha già visto l'edizione primaverile del festival dello Street Food nel mese di aprile, “Viatica - Il festival dei pellegrinaggi e camminamenti” a maggio nonché un mercato dell'antiquariato e del vintage nel mese di giugno.
Parallelamente a queste azioni di riqualificazione sociale, sono proseguite le azioni per il miglioramento delle infrastrutture e la riqualificazione degli spazi urbani. Sono infatti in dirittura d'arrivo i lavori per la sistemazione della rotonda di piazzale Marconi e quelli per la sistemazione dell'illuminazione pubblica.

Hanno detto
La nuova edizione di 'Street food festival - In Food We Truck' è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa in Municipio, cui hanno preso parte Natalia Maramotti, assessora a Commercio e attività produttive del Comune di Reggio Emilia; Mirko Tutino, assessore a Infrastrutture e Beni del Territorio, Stefano Tedeschi e Gianni Boschini, organizzatori dell'iniziativa 'In Food We Truck', e Dario Domenichini, presidente di Confesercenti di Reggio Emilia. Erano inoltre presenti Gianni Felici e Erminia Ferrari del comitato di cittadini 4 Novembre, il paesaggista Giuseppe Baldi e Marco Vicini e Alfredo Tonci di Eleva.
“Dopo il successo dello scorso anno, oltre 28 mila visitatori nell'edizione estiva del 2015, riproponiamo In Food We Truck, un evento di qualità che punta sul cibo di qualità — ha detto l'assessora Maramotti durante la conferenza stampa — un evento positivo per costruire aggregazione sociale e relazioni tra le persone e riqualificare la zona della Stazione. La sicurezza urbana, oltre che dall'importante lavoro di competenza delle Forze dell'Ordine, passa anche da iniziative di questo genere, che favoriscono la socialità e puntano a riportare in una delle principali porte di ingresso della città anche quei cittadini che normalmente non la frequentano. A queste azioni di valorizzazione delle relazioni, abbiamo accompagnato anche significative attività di rigenerazione sociale e degli spazi pubblici, compresa la valorizzazione degli immobili del luogo, con conseguenze positive per i residenti che vi vivono tutti i giorni, e che hanno visto protagonisti questi stessi cittadini e i commercianti presenti nella zona”. L'assessora Maramotti ha inoltre espresso solidarietà alle vittime del terremoto di questa notte: “Esprimo a nome di tutta l'Amministrazione comunale solidarietà a tutte le persone colpite dal sisma di questa notte, una solidarietà che non vuole essere soltanto a parole ma che si tradurrà in gesti concreti non appena saranno chiare le esigenze delle popolazioni colpite dal terremoto, eventualmente anche attraverso una raccolta fondi da organizzare nell'ambito dello Street Food Festival”.
“In molte città – ha detto l'assessore Tutino – le stazioni vengono considerate luoghi critici di natura. Qui a Reggio Emilia abbiamo voluto ribaltare questa prospettiva, visto e considerato che la Stazione rappresenta un fondamentale hub di interscambio per quanto riguarda i trasporti locali. Per questo motivo abbiamo deciso di investire su questa zona, realizzando interventi che saranno poi estesi a tutta la città, come l'installazione di rastrelliere antifurto e la realizzazione di un sistema di illuminazione a Led, sperimentato con un discreto successo. Queste azioni si aggiungono al progetto di sistemazione di piazzale Marconi e saranno completate dall'avvio dei lavori per il rifacimento dell'asfalto”.
Tedeschi e Boschini sono invece entrati nel merito dell'organizzazione del festival: “Anche per questa occasione — ha raccontato Tedeschi — portiamo a Reggio Emilia una proposta di qualità che mostri la vera 'cucine su ruote', che unisce la buona tavola alla buona musica, grazie alla collaborazione con Eleva Festival. L'obiettivo è far gustare buon cibo ma anche creare aggregazione tra le persone”. “L'offerta gastronomica di questa edizione reggiana di In food we truck — ha aggiunto Boschini — sarà ancora più varia con una trentina di cucine diverse, provenienti da tutta Europa e in particolare dell'Italia. Si tratta di una ristorazione semplice ma di alta qualità, gourmet, a portata di tutti, conviviale e informale, adatta a tanti pubblici diversi”.
“La Stazione è una zona che sappiamo avere alcune criticità — ha detto Domenichini — e portare un festival itinerante di questo tipo invoglia i cittadini a frequentarla. È un nuovo modo di fare impresa, un'attività moderna, interessante che coinvolge giovani e adulti, con investimenti limitati, e che porta visibilità a tutta l'area”.
Soddisfazione è stata infine espressa dai referenti del comitato IV Novembre, e in particolare da Erminia Ferrari: “Questo genere di iniziativa produce effetti positivi per la zona della Stazione: a tale proposito voglio ringraziare l'Amministrazione comunale che ci ha coinvolto e spinto a collaborare per il miglioramento di questa parte della città. Per la prima volta dopo tanto tempo mi sono sentita parte di una comunità unita nel fare insieme, a dimostrazione di come, quando si collabora, si ottengano risultati concreti e importante per tutti”.

In food we truck
Lo sfizioso appuntamento di fine agosto, organizzato in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia, ritorna al punto di partenza, lungo viale IV Novembre, luogo da cui ha preso il via la manifestazione un anno fa, per festeggiare il primo compleanno dopo il successo del 2015. Novità di questa edizione è il format rinnovato dell'evento grazie al connubio tra la tre giorni dedicata al cibo di strada ed Eleva Music Festival: sarà infatti la musica dei dj del collettivo reggiano a fare da colonna sonora alle tre serate di “In food we truck”, tra house e funky e un groove potente ed affabulatorio.
A farla da padrone sarà ovviamente la parte gastronomica, con i cibi di strada proposti da tanti food trucker provenienti da diverse regioni italiane e non solo. Ogni tappa permetterà al pubblico di incontrare diverse cucine e tanti food truck in una varietà gastronomica capace di soddisfare anche i gusti più 'esigenti'. Non solo un puro e semplice 'mangiare cibo in strada', ma un assaporare la genuinità e l’originalità di veri chef di strada.
In Food We Truck nasce dalla passione e dall’impegno di Gianni (detto anche 'Lo Zio') e Stefano che, dopo molte avventure in giro per il mondo come food trucker, hanno deciso di ideare un grande evento di aggregazione: molto più del semplice nutrirsi per strada, 'In Food We Truck' è emozione, storie, tradizioni e invenzioni.

Piazzale Marconi
Sono a buon punto i lavori per la riqualificazione della rotonda di piazzale Marconi . L'intervento, che terminerà nel mese di settembre ed è curato dal paesaggista Giuseppe Baldi, ripensa completamente la rotonda esistente: l'obiettivo è rendere riconoscibile e rappresentativa la piazza con l'ampliamento degli spazi verdi e nuova vegetazione. All'interno della rotonda verrà installata una vegetazione luminosa già presentata da Enel ad Expo Milano 2015, costituita da tubi di plastica con luci a led. L'obiettivo è dare riconoscibilità e visibilità alla piazza, aiutando questo luogo a diventare punto di riferimento della zona. Verrà inoltre aumentata la dotazione di verde in prossimità dei passaggi pedonali.
La nuova rotonda del piazzale sarà realizzata grazie al sostegno di: Coop Alleanza 3.0, Hotel San Marco, Matteo Zhu e MediateTech. Al termine dei lavori sulla rotonda sarà riasfaltato l'intero piazzale e sarà sostituito il cordolo centrale della corsia servata al 'kiss and ride' per un importo totale di 50 mila euro finanziati direttamente dal Comune di Reggio Emilia. Questo intervento segue quello già realizzato nel 2015 con la nuova illuminazione a led ed i nuovi portabici.