Comune di Reggio Emilia

HomeVecchi - Landi: intesa sul Palasport

Vecchi - Landi: intesa sul Palasport

Ultimo Aggiornamento: 08/28/2014

Pala BigiComune di Reggio Emilia e Pallacanestro Reggiana lavoreranno insieme per la riqualificazione del Palasport cittadino di via Guasco. Lo hanno ribadito oggi il sindaco Luca Vecchi e Stefano Landi, patron della società sportiva, nell'incontro avvenuto il 27 agosto 2014 in Municipio, nel quale è emersa l'intenzione comune di riprendere l'idea del restyling del Pala Bigi, riattivando il confronto che si era interrotto nel corso della passata legislatura.

Entrambi hanno infatti confermato il rispettivo interesse e impegno per arrivare ad un completo restyling dell'impianto, per superare alcuni dei limiti che oggi la struttura, bisognosa di interventi non solo di manutenzione ma anche di riqualificazione, presenta. Obiettivo comune è quello di dotare Reggio di un palazzetto funzionale alle esigenze della Pallacanestro Reggiana ma al contempo dell'intera città, in grado di ospitare eventi di natura sportiva e non solo.
La valutazione del restyling del Pala Bigi nasce infatti dalla convinzione dell'Amministrazione comunale che in gioco non ci sia soltanto il bisogno della Pallacanestro Reggiana di dotarsi di un impianto di alto livello coerente con le ambizioni sportive della società, ma vi sia l'opportunità di collocare l'intervento di riqualificazione nell'ambito di un più ampio percorso di recupero e valorizzazione di una parte importante della città storica.
“L'Amministrazione comunale, come peraltro oggi tutte le città italiane, non è nelle condizioni di poter realizzare autonomamente un nuovo palazzo dello sport – ha detto oggi il sindaco - Ma è disponibile ad avviare un percorso, pubblico e trasparente, finalizzato a creare le condizioni per una forte partnership pubblico-privata in grado di attuare il progetto di riqualificazione e ampliamento dell'impianto di via Guasco”.
Il sindaco Vecchi e il presidente Landi hanno quindi condiviso la necessità di mettere immediatamente al lavoro, dai primi di settembre, un gruppo di tecnici del Comune e della Pallacanestro che si incontreranno per iniziare un percorso di approfondimento sulla fattibilità dell'operazione e per fissare le diverse tappe dell'intervento.