Comune di Reggio Emilia

HomeBilancio ambientale, 900 mila euro per i parchi

Bilancio ambientale, 900 mila euro per i parchi

Ultimo Aggiornamento: 03/10/2016

Lo sviluppo del progetto “Reggio respira”, che unisce iniziative di breve, medio e lungo periodo per migliorare la Qualità dell'aria di Reggio Emilia; per la Mobilità, l'aumento della frequenza delle corse degli autobus e dei minibu, la creazione di corsie preferenziali, l'aumento previsto del 60% dei taxi a servizio della stazione Av Mediopadana; ma anche l'estensione della Raccolta differenziata con modalità 'porta a porta' a diecimila cittadini. Inoltre, la conferma, quali altri obiettivi prioritari, di un Verde pubblico più esteso e fruibile (900mila euro di investimenti), insieme con la tutela dell'Acqua e la creazione della Società mista, interventi sulla rete fognaria, la riduzione dei consumi di Energia e delle Emissioni atmosferiche.

Sono alcuni dei temi più rilevanti del Bilancio ambientale di previsione 2016, presentati il 9 marzo alla Commissione consiliare “Assetto e uso del territorio e Ambiente” dall'assessore a Infrastrutture del territorio e Beni comuni Mirko Tutino.
Il documento — un testo-guida su strategie e azioni per l'Ambiente, realizzato e diffuso ogni anno, anche quale strumento di trasparenza, dall'Amministrazione comunale — prevede con coerenza impegni e obiettivi della stessa Amministrazione anche su uso del territorio e sviluppo urbano ed educazione ambientale.

"Il Bilancio ambientale 2016 – dice l'assessore Tutino - oltre all'importante illustrazione dei tantissimi progetti del Comune in materia ambientale, contiene i numerosi interventi del programma 'Reggio respira' ed investimenti, come quello sui parchi cittadini, attesi da anni. Con l'aumento del trasporto pubblico, con l'avvio del 'porta a porta' su tutta la città e con gli stessi interventi sui parchi, il 2016 sarà un anno di azioni concrete in campo ambientale. Abbiamo scelto di discutere il documento prima del Bilancio di gestione 2016 del Comune e con un voto del Consiglio comunale (fino al 2014 era previsto solo un passaggio di Giunta), perché riteniamo che i progetti in campo ambientale riguardino tutta la città e debbano essere trattati come gli atti fondamentali del Comune".

Verde urbano e sistemi naturali
Nel corso del 2016, prosegue l'impegno dell'Amministrazione comunale per migliorare la fruibilità del verde pubblico e dei parchi cittadini, impegno che si concretizza nella somma di 900mila euro per la riqualificazione dei parchi urbani e degli spazi verdi fruibili. Nel corso dell'anno, nell'ambito del progetto “Reggio respira”, saranno avviati una serie di progetti pluriennali per incrementare il patrimonio arboreo in città. È infatti prevista la piantumazione di 8.000 nuovi arbusti nei diversi parchi urbani e di 1.000 piante sui viali al fine di rimpolpare la dotazione di verde urbano in particolare in sostituzione di alberature seccate. Nel corso dell'anno verrà inoltre sviluppato il progetto del Bosco urbano del Campovolo, una zona di grande rilevanza naturalistica che si estende a nord-est della città: un progetto organico che colleghi, anche con un sistema ciclopedonale, il parco Rodano-Mauriziano e il Campus San Lazzaro fino a porta Santa Croce e via Roma, includendo il Parco dell'innovazione e della conoscenza nell'area Reggiane.
Il bilancio di previsione prevede inoltre alcune importanti azioni a favore degli Orti urbani, con la definizione di un progetto strategico che ne valorizzi ulteriormente le valenze ecologiche, sociali, didattiche e assistenziali. Verranno estese le aree coltivate ad orto sia sugli spazi pubblici che privati, e saranno facilitate le esperienze innovative di gestione. In virtù del riscontro più che favorevole evidenziato dalle richieste dei cittadini per la gestione degli orti urbani, sarà realizzato un nuovo orto nel quartiere Orologio, grazie ad un finanziamento della Fondazione Manodori e del Centro sociale Orologio.

Mobilità
Nel 2016 verrà migliorato ulteriormente il Trasporto pubblico con una serie di azioni che aumentino sicurezza, quantità e qualità del servizio (implementazione di corse e mezzi pubblici), con attenzione a tutte le tipologie di utenti, a cominciare dagli studenti.
Sarà aumentata la frequenza delle linee a maggior carico e dei minibu, e in particolare della linea E, la più utilizzata dai cittadini, che da sola sostiene il 58% dell'intero carico passeggeri dei minibu: la frequenza di questa linea passerà da 12 a 8 minuti. Saranno inoltre tracciate nuove corsie preferenziali sui viali di circonvallazione e lungo altri assi stradali importanti, per rendere più agili ed efficaci i percorsi dei bus e garantendo un collegamento rapido tra i quartieri e il centro.
Un'attenzione particolare viene dedicata al potenziamento e alla riorganizzazione del nodo Mediopadano: stazione ferroviaria dell'Alta velocità, con il rafforzamento dei servizi di interscambio per i viaggiatori e l'incremento del numero dei taxi di circa il 60%. Nel corso dell'anno proseguiranno l'estensione e la riqualificazione della rete ciclabile: verranno inoltre eseguiti interventi di moderazione del traffico, che prevedono l'estensione delle Zone 30, in particolare nel quartiere Gardenia.
Novità sono previste anche per la regolamentazione degli accessi alla Zona a traffico limitato, con la revisione delle regole per limitare gli ingressi in centro storico: saranno rivisti i costi di accesso alla Ztl e la sosta 'blu' per i mezzi più inquinanti.
Nell'ambito delle azioni di attuazione del progetto “Reggio respira”, verrà presentata la proposta di rimodulazione delle aree pedonali in centro storico, con l'attivazione di un tavolo di confronto con i portatori di interesse per arrivare all'attivazione di una vera, cioè effettivamente applicata, Zona pedonale.

Pianificazione territoriale e sostenibilità
Nell'ambito dell'impegno strategico adottato dall'Amministrazione comunale per la riduzione del consumo del suolo, nel 2016 verranno limitate le previsioni di espansione in territorio agricolo, incentivando la rigenerazione dell'esistente.
Tra le azioni previste nel corso dell'anno, vi è la prosecuzione delle opere in corso di realizzazione nel Campus universitario di San Lazzaro.
Nel 2016 saranno appaltati e avviati i lavori per la realizzazione e la riqualificazione del Parco industriale di Mancasale, con un investimento previsto di due milioni di euro.
Verrà infine approvato il Pru Ospizio, che tra i diversi servizi e interventi di interesse pubblico prevede nuove piantumazioni nel parco Ippocastani e la realizzazione di piste ciclabili tra la via Emilia e Campo di Marte.

Acqua
Per la fine del 2016 è prevista la definizione di una Società mista a controllo pubblico per la gestione del servizio idrico, a seguito della verifica della fattibilità economico finanziaria dell'operazione, che consenta di non pregiudicare i risultati di qualità e di eccellenza conseguiti nella gestione del servizio idrico integrato.
In collaborazione con Iren, verranno realizzate azioni dirette al miglioramento dell'acquedotto e alla ricerca di perdite o di regolazione della pressione: saranno realizzate alcune modifiche sul pompaggio da via Gorizia verso Pieve Modolena, con l'attivazione di nuove pompe ed inverter per la riduzione della pressione e il risparmio energetico.
Nel corso dell'anno verrà migliorata l'efficienza della rete fognaria, con l'estensione della stessa in alcuni punti specifici, tra cui via Beethoven, nella zona non servita da via Zamenhof a via Sidoli. Sul lungo Crostolo sarà ristrutturato il collettore fognario ammalorato, mentre al Villaggio Crostolo sarà potenziato il collettore in attraversamento sull'autostrada A1. Verrà infine potenziato il collettore fognario di Pieve Modolena- parco Buda, in modo da risolvere alcune criticità idrauliche oggi presenti.
Nel 2016 sarà attivato il protocollo con il Consorzio di bonifica dell'Emilia centrale per l'immissione d’acqua dal canale di Secchia nei torrenti Crostolo e Rodano in situazioni di emergenza. Grazie alla collaborazione con l'Agenzia interregionale per il Po (Aipo) e al Protocollo di intesa siglato con Il Comune, si procederà infine alla realizzazione di interventi di sfalcio e decespugliamento dell'alveo e delle sponde del Crostolo.

Rifiuti
Il 2016 vedrà l'estensione della raccolta differenziata Porta a porta per il rifiuto umido domestico e residuo a ulteriori diecimila cittadini; saranno inoltre predisposte le basi per l'introduzione di un meccanismo di tariffazione puntuale.
Per quanto riguardo lo smaltimento dei rifiuti, l'impiantistica di trattamento dei rifiuti sarà inserita all'interno della nuova programmazione regionale. Sarà inoltre avviata la progettazione di un nuovo impianto di riciclaggio, non trattante i rifiuti indifferenziati, nel Polo di recupero rifiuti di Gavassa.
Al fine di tutelare l'ambiente e d evitare l'abbandono dei rifiuti, saranno implementati i controlli e i sopralluoghi in collaborazione con Iren, Corpo forestale dello Stato, Legambiente e Polizia municipale in particolare sui cantieri abbandonati e su segnalazioni dei cittadini. Verranno inoltre effettuate le bonifiche di rifiuti abbandonati. Per rafforzare l'azione di controllo, nel corso dell'anno è prevista la nomina di Ispettori ambientali, in modo da poter garantire un rispetto delle normative previste e per evitare il verificarsi di abbandoni sul territorio.

Energia ed emissioni climalteranti
Le politiche applicate dall'Amministrazione comunale in questo ambito considerano la riduzione dei consumi energetici una delle principali variabili verso cui orientare le politiche del territorio. A tale fine, nel 2016, nell'ambito del Patto dei sindaci (Mayors adapt), verranno promossi studi e ricerche per approfondire gli effetti del cambiamento climatico, per rendere l'adattamento al cambiamento climatico una delle strategie chiave delle politiche ambientali del Comune di Reggio Emilia.
Prosegue il progetto di ricerca sul Biometano, con la realizzazione di uno studio di fattibilità tecnica per un impianto di produzione di biogas dai rifiuti, da utilizzare quale propulsore per gli autobus e sui veicoli per la raccolta rifiuti.
Nuove azioni verranno intraprese nel settore dell'illuminazione pubblica, con il nuovo affidamento, entro l'autunno 2016, dell'appalto di gestione degli impianti di illuminazione pubblica, in modo da rendere il servizio più efficiente. In questa ottica, è previsto il rinnovo di 35mila punti luce.
Novità sono previste per quanto riguarda la riqualificazione energetica degli edifici dell'ente. Nel 2016 infatti sarà affidato il nuovo appalto per la gestione del calore e si procederà alla riqualificazione di alcuni edifici:
il centro sociale Pieve, dove saranno conclusi i lavori di realizzazione dell'impianto solare termico e fotovoltaico;
la scuola secondaria di Bagno, con l'avvio dei lavori di realizzazione dell'impianto solare termico e fotovoltaico;
il prosieguo della riqualificazione del quartiere Compagnoni Fenulli, con l'affidamento dei lavori per la conclusione delle palazzine del II-III-IV stralcio, per la realizzazione dell'impianto solare termico e azioni di risparmio energetico;
il palazzetto dello Sport, con l'esecuzione di interventi di riqualificazione energetica su parte dell’involucro edilizio.

Informazione, educazione e partecipazione
Al fine di promuovere lo sviluppo di una cultura della sostenibilità e di una mobilità sostenibile nelle scuole e nella società, saranno elaborati nuovi modelli di partecipazione per coinvolgere i cittadini nelle decisioni dell'Amministrazione. In particolare, sono previste diverse attività e iniziative, tra le quali l'istituzione del premio “Reggio respira” per fornire riconoscimenti e sconti ai cittadini virtuosi.
Una delle principali novità riguarda inoltre il lancio di una campagna di sensibilizzazione contro i tagli delle piante nelle aree private. Saranno inoltre sviluppati nuovi percorsi di partecipazione, ascolto e dialogo, sia per quanto riguarda gli orti urbani, per la condivisione di obiettivi e proposte di sviluppo agro-urbano a Reggio, sia per quanto riguarda la zona pedonale del centro storico.
In quest'ultimo caso, in particolare, è prevista la convocazione di un tavolo di confronto con i portatori di interessi. I cittadini verranno inoltre coinvolti in percorsi di condivisione sul nuovo regolamento delle attività rumorose e sull'installazione delle Antenne Srb: in quest'ultimo caso verranno coinvolti anche gli Architetti di quartiere.

Ambiente e salute, gestione ambientale e acquisti verdi, fauna urbana
Un peso significativo avranno le azioni previste nell'ambito del progetto “Reggi respira” per il miglioramento della qualità dell'aria. A tal fine verrà attivata una Cabina di regia tra Comune di Reggio Emilia, Arpae, Iren, Seta, per stabilire un protocollo da attivare nel caso di sforamenti delle polveri sottili e attivare controlli su teleriscaldamento, limitazione biomasse, caldaie private e apertura delle porte dei locali climatizzati.
Per quanto riguarda l'inquinamento acustico, è prevista l'installazione di barriere antirumore in via Inghilterra.
Per contrastare l'inquinamento da amianto, nel 2016 saranno studiati e sperimentati nuovi sistemi per agevolare i proprietari che vogliano bonificare o eseguire la manutenzione di manufatti in cemento amianto, nel caso di quantità modeste e a matrice compatta.
Nei luoghi di competenza comunale, invece, si procederà alla rimozione dell'amianto dalle palestre di villa Sesso e Cella, grazie al contributo della Fondazione dello Sport. Sono infine previsti ulteriori interventi nelle scuole per la rimozione di piccoli manufatti contenenti fibre di amianto.
Novità sono previste anche nell'ambito della fauna urbana, con l'ulteriore perfezionamento della gestione del canile municipale, finalizzata anche all’implementazione delle adozioni. Verranno eseguiti interventi di manutenzione straordinaria e si procederà alla progettazione dell'ampliamento della struttura, con la valutazione del rischio di allagamento. Si procederà infine all'individuazione, tramite avviso pubblico, di un veterinario unico: una figura di riferimento per le cure ai cani ospitati nella struttura, che affiancherà costantemente gli operatori fornendo indicazioni e suggerimenti medici per il benessere degli animali.