Le iniziative del Natale e il Capodanno con Nina Zilli

Ultimo Aggiornamento: 11/29/2019
conferenza stampa natale 2019

Il centro di Reggio Emilia si prepara a celebrare il Natale e il Capodanno insieme ai suoi cittadini con un programma ricco di iniziative, mostre, occasioni commerciali, di intrattenimento e culturali.
Quello di quest’anno sarà un Natale all’insegna della tradizione. In piazza Prampolini torna, infatti, l’albero vero non solo illuminato, ma anche decorato con le classiche palline di Natale. Una scelta, quella fatta dal Comune, che va nella direzione della sostenibilità, oltreché della riscoperta delle tradizioni: l’albero è un Abies nordmanniana o abete del Caucaso di 8 metri, una conifera sempreverde e viva, cresciuta prima in bosco e successivamente in grandi vasconi che ne consentono la crescita grazie a un’attenta cura. L’albero, al termine delle festività, tornerà nel vivaio da cui proviene e dove continuerà a essere curato. Niente installazioni sintetiche quindi, ma neppure alberi recisi (anche se sfalci), ma una pianta che nelle intenzioni dell’Amministrazione dovrebbe tornare anche per le festività dei prossimi anni.

L’albero principale è accompagnato da circa 20 mezzi coni di 2,60 metri, decorati con sfalci di potatura, posizionati lungo il perimetro della piazza, illuminati in maniera identica all’albero centrale, così da trasmettere accoglienza, calore ed eleganza.
Una cornice di luci traccerà anche il profilo del Comune, dando un segno evidente di continuità su tutto il perimetro della piazza.

Hanno detto 

Il programma degli eventi promossi per le festività natalizie e per il Capodanno è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte l’assessora al Commercio e al Centro storico Mariafrancesca Sidoli, la dirigente del servizio Politiche per la valorizzazione commerciale Elena Edgarda DavoliDavide Caiti di Kaiti Expansion e Alberto Bigi di Arci Reggio Emilia.

“Per questo Natale ci siamo concentrati sulla caratterizzazione delle piazze del centro storico, con un’attenzione particolare per alcuni luoghi che ci stanno particolarmente a cuore, come l’isolato San Rocco – ha detto l’assessora Mariafrancesca Sidoli – Tra le novità, c’è l’attenzione agli allestimenti e in particolare all’illuminazione, un tema centrale di questo Natale: per la prima volta il Municipio di Reggio Emilia sarà allestito con una cornice di luci a led a basso impatto ambientale, e installazioni luminose saranno presenti nelle principali piazze cittadine. In linea con la grande attenzione al tema ambientale e accogliendo le sollecitazioni dei cittadini e dei commercianti, quest’anno abbiamo scelto per piazza Prampolini un albero di Natale vero, simbolo di vita e di continuità: l’albero infatti proviene da un vivaio dove tornerà al termine delle festività, dopo essere stato temporaneamente adottato da Reggio Emilia. Infine, nell’ambito di una strategia che punta ad attrarre ragazzi e adolescenti in centro storico, abbiamo deciso di riproporre anche quest’anno la pista di pattinaggio, che si aggiunge a un programma ricco e variegato di iniziative, mostre, occasioni commerciali, di intrattenimento e culturali, capace di aumentare l’attrattività del centro storico e coinvolgere ancora più persone di generazioni diverse”.

La dirigente Elena Edgarda Davoli ha poi ricordato un’iniziativa pensata appositamente per i bambini: “L’albero di piazza Prampolini è stato ribattezzato dai più piccoli Camillo in onore di Camillo Prampolini, vista anche la sua collocazione: presumibilmente questo stesso albero tornerà a Reggio il prossimo anno, e questo ci permetterà di lavorare con le scuole per ragionare sulle future decorazioni delle festività 2020/2021”. Per le festività 2019 è stata creata una breve favola completamente illustrata a mano e dedicata ai bambini e alle bambine che si potrà scaricare dal sito www.nataleareggio.it.

Davide Caiti ha poi illustrato alcuni dettagli del programma del Natale, mentre Alberto Bigi ha presentato le iniziative del Capodanno e il concerto di Nina Zilli.

Natale al via

L’avvio ufficiale delle festività natalizie sarà dato domenica 1 dicembre alle 16.45 in piazza Prampolini con l’accensione degli alberi, accompagnata dal coro “Gospel & MoRe”, diretto da Francesca Canova. Il coro, nato nel 2010 dalla volontà dei coristi delle province di Modena e Reggio Emilia uniti dalla passione per il canto, si è costituito formalmente il 19 ottobre 2017 come “Gospel and MoRe Associazione di Promozione Sociale” consolidando il desiderio di coltivare la passione per il canto corale.
L’intento del coro è quello di riproporre in chiave moderna brani della tradizione Gospel, allargando gli interessi musicali al Soul, al Musical, al Pop e riarrangiando in maniera originale brani per ensemble femminile o misto, a cappella o con accompagnamento strumentale.

Due installazioni natalizie decoreranno anche piazza Fontanesi e la galleria Cavour dell’isolato San Rocco. Il progetto “Made in carcere”, promosso dall’Amministrazione comunale e realizzato dal laboratorio di falegnameria del carcere nell’ambito del progetto Semiliberi curato dalla cooperativa l’Ovile, vedrà l’installazione di una composizione di alberi in piazza Fontanesi (accensione domenica 1 dicembre alle 18), mentre sotto l’isolato San Rocco verrà realizzato un albero di luce altro oltre 4 metri. L’accensione dell’albero di luce, prevista alle 18.30 di domenica 1 dicembre, sarà accompagnata da un aperitivo a base dei prodotti “Semiliberi” realizzati nel laboratorio alimentare della cooperativa di solidarietà sociale L’Ovile all’interno del carcere di via Settembrini.

Anche quest'anno piazza della Vittoria ospiterà una grande pista di ghiaccio di circa 700 metri quadri, realizzata da Euroallestimenti. Dal 30 novembre e fino al 16 febbraio pattinatori più o meno esperti potranno cimentarsi in equilibrismi e volteggi. Durante il periodo di apertura della pista sono previsti anche alcuni spettacoli: il primo sarà il 13 dicembre in occasione di Santa Lucia. Il 24 e 25 dicembre arriva “Sui pattini con Babbo Natale”, il 6 gennaio “Sui pattini con la Befana”, il 14 febbraio San Valentino (le coppie pagano una sola quota). Per l’ultimo dell’anno ci sarà un grande brindisi offerto a tutti i pattinatori.

Luci di città

Sabato 7 dicembre, in occasione della Giornata internazionale della Disabilità, Reggio Emilia si animerà con le iniziative di Notte di Luce, che a partire dalle 17 coinvolgerà tutto il centro storico con una serie di eventi.
Tornano poi le installazioni luminose. In piazza Martiri, dal 14 dicembre al 12 gennaio, si potranno immortalare le feste reggiane in maniera originale. Una grande e scintillante scritta “ILoveRE” in 3D sarà il set fotografico ideale per i selfie natalizi. Chi condividerà lo scatto su Instagram con l'hashtag #Ilovere entrerà a far parte della community dei reggiani.
Sempre in piazza Martiri dal 14 al 27 dicembre comparirà anche una installazione di grande sfere natalizie. Le luci si accenderanno anche in piazza della Vittoria, a fianco della pista di pattinaggio, dal 14 dicembre al 12 gennaio ci sarà un grande Babbo Natale, mentre piazza Gioberti accoglierà nelle stesse date, per la gioia dei bambini, un grande Teddy luminoso.

Per i bambini e le bambine

Tantissime le occasioni per far vivere ai più piccoli le atmosfere di Natale in cento storico. Oltre al trenino e al Villaggio di Babbo Natale e allo spazio loro dedicato nella pista di pattinaggio, laboratori, spettacoli teatrali e narrazioni accompagneranno le feste dei bambini.
Un ricchissimo calendario di appuntamenti che si snoda tra i diversi contenitori culturali del centro storico: la biblioteca Panizzi, i Musei Civici, la Galleria Parmeggiani.

Il villaggio e il trenino di Babbo Natale

Dal 14 al 24 dicembre torna il tradizionale trenino di Babbo Natale, che partendo da piazza Martiri del 7 luglio propone un mini tour del centro storico. Il trenino sarà attivo, dalle 10.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.
Accanto alla “stazione” sarà allestito, grazie al sostegno di Iren, il Villaggio di Babbo Natale dove verranno proposti laboratori, divertimento e creatività. All'interno del villaggio sarà presente la casetta dedicata alle attività per i più piccoli: tanti laboratori a tema natalizio che permetteranno ai bambini di cimentarsi con le loro mani in divertenti e fantasiose creazioni. Ci saranno le atelieriste che guideranno i piccoli nella realizzazione di simpatici oggetti natalizi attraverso l'utilizzo di materiali semplici e da riciclo. Le attività saranno svolte in collaborazione con l’associazione Arte in gioco. I laboratori e le narrazioni si ripeteranno nel corso della giornata.

Oltre ai laboratori, a rendere magica l’atmosfera delle feste, sarà Babbo Natale che accoglierà i bambini sul suo trono con grossi pacchi regalo e poserà con loro per simpatiche foto. Accanto i bambini potranno scrivere la propria lettera a Babbo Natale e lasciarla nell’apposita cassetta. Lo stesso Babbo Natale e i volontari della Croce Verde Pubblica assistenza, che raccoglierà anche fondi per l’acquisto di 4 ambulanze, si occuperanno di distribuire la cioccolata calda e i palloncini a tutti i bambini.
Per i week end del 14 e 15 e del 21 e 22 è prevista anche l’animazione di una marching band che suonerà canti natalizi per le vie del centro storico e animerà con la propria musica le attività del villaggio.

Mercati e prodotti tipici

Ricchissima l’offerta nei 4 weekend di dicembre. Si parte già il 29 novembre, in preparazione dell’accensione degli alberi, con il doppio appuntamento in piazza Prampolini e in piazza Martiri del 7 luglio.
Il centro storico ospiterà mercati con prodotti tipici della tradizione artigiana e agroalimentare: salumi, formaggi, vino, miele e confetture, prodotti da forno, farine e cereali, frutti antichi, accompagnati dalla tradizionale offerta di prodotti da regalo.
Nei sabati di dicembre (7, 14 e 21) si rinnova anche l'appuntamento con i prodotti del territorio con il Mercato del contadino a cura delle aziende agricole di Coldiretti, Cia e Confagricoltura in piazza Fontanesi, dalle 8.30 alle 13.
Tornano inoltre gli ormai tradizionali appuntamenti con i mercatini natalizi promossi dalle associazioni di via dei commercianti. Tra questi, sabato 7dicembre, dalle 9 alle 20, il mercato sarà in via Emilia Santo Stefano, a cura dell’associazione Santo Stefano 2.0.

Musica e concerti

Numerose le occasioni di intrattenimento per godere delle atmosfere natalizie attraverso la musica in programma per tutto il mese di dicembre.
La Basilica della Ghiara, il Municipio, la Chiesa dei santissimi Pietro e Prospero, la chiesa di San Giovanni Evangelista e il Museo Diocesano, accoglieranno nei weekend di dicembre appuntamenti musicali di grande valore.
Contestualmente la grande musica italiana farà tappa al teatro Valli con gli appuntamenti di Leggera, diventati ormai una consuetudine, il 19, 20 e 21 dicembre, rispettivamente con Francesco Renga, Premiata Forneria Marconi e Fiorella Mannoia.

L'isolato diventa un palcoscenico

Lo spazio adiacente all’albero di luce, allestito sotto la galleria Cavour dell’isolato San Rocco, si trasformerà per un fine settimana in un inconsueto palcoscenico.
Sabato 14 dicembre a partire dalle 16, per la gioia di bambini e adulti, appuntamento con la Ricetta della strafelicità di e con Matteo Razzini: c’è una memoria buona, profumata, fatta di finestre aperte sull’animo umano. I ricordi sono gli ingredienti più importanti per cucinare la strafelicità di Natale in questa magica cucina.
Domenica 15, sempre a partire dalle 16, saranno Al falistre e i Filinant, coro femminile di canti popolari e musica, a portare in città gli auguri di Natale dell’Appennino Reggiano.

I presepi

Torna il tradizionale appuntamento con il Presepe vivente il 21 dicembre lungo le vie del centro storico: si parte alle 16 da piazza San Prospero per arrivare in piazza Prampolini sul sagrato della Cattedrale.
Fino al 6 gennaio il Battistero ospita “I presepi dei santi e dei santuari”, allestimento curato dalla diocesi di Reggio Emilia e dall’associazione Presenza. Dal 24 dicembre, e fino al 31 gennaio, è aperto anche il presepe della Ghiara.
Quest’anno il Grade espone i propri presepi in via San Rocco, di fianco all’ex cinema Ambra.

Mostre

Numerosi gli appuntamenti che caratterizzano questo periodo.
Per citarne solo alcuni a palazzo dei Musei dal 7 dicembre fino all’8 marzo “Da Guercino a Boulanger. La Madonna di Reggio. Diffusione di un’immagine miracolosa”.
A palazzo da Mosto il 14 dicembre (fino al 1 marzo) apre “Zavattini oltre i confini. Un protagonista della cultura internazionale”. Fino all’8 marzo ai Chiostri di San Pietro “Ritratto di giovane donna del Correggio” e a Palazzo Magnani “What a wonderful world”. Fino al 19 gennaio la sala mostre della Biblioteca Panizzi vede l’allestimento della mostra “Un fisico reggiano a Parigi. Giovan Battista Venturi e una nuova immagine di Leonardo”.

San Silvestro in città

Protagonista della serata del 31 dicembre in piazza Martiri del 7 luglio sarà, a partire dalle 23, Nina Zilli con un grande concerto gratuito che saluterà l’arrivo del 2020. Un appuntamento con la grande musica italiana che sta diventando una consuetudine per il centro storico, che quest’anno vede salire sul palco un’artista che rappresenta una delle voci più significative del panorama musicale italiano.

Sempre martedì 31 dicembre è inoltre in programma lo spettacolo Oblivion. La bibbia riveduta e scorretta” alle 20.30 al teatro municipale Valli. Al teatro Ariosto capodanno all’insegna della comicità con la commedia dialettale di Antonio Guidetti “Adelmo alla casa protetta Pierluigi Brindano” in programma alle ore 20.10.

Natale a Reggio è una manifestazione organizzata dal Tavolo Unico di Coordinamento del Commercio, composto da Comune di Reggio Emilia, Camera di Commercio, Cna, Confcommercio, Confesercenti, Lapam Confartigianato, in collaborazione con Kaiti expansion.