6 giugno: in Sala del Tricolore si celebra il primo anniversario di Destinazione Turistica Emilia

Data di pubblicazione: 06/06/2018

Reggio Emilia è la terza tappa per celebrare il primo anniversario di Destinazione Turistica Emilia, ente di promo-commercializzazione turistica, che il 6 giugno 2018, chiama a raccolta i protagonisti del turismo del territorio di Piacenza, Parma e Reggio Emilia per approfondimenti e confronti. Dopo la giornata a Piacenza il 31 maggio e la mattinata del 6 giugno a Parma, alle 15.30, nella Sala Tricolore di Reggio Emilia si incontreranno l’assessore regionale al turismo Andrea Corsini, il sindaco della città Luca Vecchi, il presidente della Provincia di Reggio Emilia Giammaria Manghi, la presidente di Destinazione Turistica Emilia Natalia Maramotti e il coordinatore di Destinazione Turistica Emilia Stefano Cantoni. Con loro gli amministratori dei Comuni del territorio, gli operatori turistici, le guide, rappresentanti dei consorzi di tutela del prodotto tipico, rappresentanti di istituzioni e fondazioni culturali.
Alla fine dell’incontro verrà spenta la prima candelina della torta di compleanno, realizzata dalla Pasticceria Pera di Canossa e offerta da Confesercenti Reggio Emilia, con i vini della Compagnia della Spergola.

“Fare squadra premia - afferma l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini -, lo dimostrano i numeri sempre in crescita dei flussi turistici nei nostri territori e, in questo 2018 che si preannuncia nuovo anno record, due eventi in particolare: il primo posto dell’Emilia-Romagna come miglior meta di vacanza in Europa decretato dalla prestigiosa guida Lonely Planet e la scelta del Mibact di Parma come capitale italiana della Cultura 2020. Sono segnali importanti che ci convincono sempre più che siamo sulla strada giusta. La legge regionale sul turismo che abbiamo approvato a inizio legislatura con le Destinazioni turistiche come leve di promozione e valorizzazione territoriali, comincia a dare i primi risultati significativi. E momenti di festa, incontro e approfondimento, come questi, sono importanti per consolidare quanto fatto e ripartire con nuove idee ed energie”.

“È stato un anno di appassionato lavoro - sottolinea la presidente di Destinazione turistica Emilia, Natalia Maramotti - condiviso dai tre territori, dimenticando i confini amministrativi, convinti della bellezza dell’Emilia, della straordinaria forza dei suoi valori a partire dalla qualità dell'enogastronomia figlia di una cultura millenaria; saranno tre incontri territoriali per condividere questa idea tanto forte quanto scontata, ossia che insieme si vince”.

Una festa e un’occasione di confronto sul tema del turismo come opportunità di sviluppo dell' Emilia.