13 ottobre - Il "Noce nero" diventa primo parco inclusivo

Data di pubblicazione: 12/10/2018
noce nero

Sabato 13 ottobre, alle ore 16.30, alla Rosta Nuova, viene presentata la nuova area giochi senza barriere del parco del Noce Nero, che si appresta a diventare il primo parco inclusivo della città. Un parco pensato per tutti i bambini, anche i più fragili, quelli per cui giocare non è scontato.

Saranno presenti i Raccontastorie – i narratori di Città Senza Barriere – che condivideranno con il pubblico, e soprattutto con i più piccoli, un’esperienza fatta di storie, libri, emozioni e scoperta di nuovi linguaggi.

Alla presentazione dell’area senza barriere del Noce Nero partecipano:

  • l’assessore al Bilancio e Società partecipate Daniele Marchi
  • la presidente di Fcr Annalisa Rabitti, che coordina il progetto “Reggio Emilia Città senza barriere”

oltre alle persone coinvolte nel progetto

  • gli esperti del Criba,
  • gli Architetti di quartiere
  • gli educatori di Officina Educativa
  • i ragazzi e gli insegnanti delle scuole che si affacciano sul parco e gli stessi residenti, oltre ai membri del centro sociale Rosta Nuova - che hanno preso parte al percorso partecipativo sviluppatosi negli scorsi mesi, proponendo idee e suggestioni.

Il progetto

Il progetto - che verrà integrato nei prossimi mesi con un nuovo lotto di lavori che riguarderanno un’area più vasta e che si concluderanno a primavera 2019 - è stato realizzato dal Comune di Reggio Emilia e da Farmacie comunali riunite (Fcr), con la consulenza del Criba-Centro regionale di informazione sulle barriere architettoniche, nell’ambito del progetto di mandato “Reggio Emilia città senza barriere”, con un investimento di 60 mila euro.

Grazie a questo primo lotto di lavori, realizzato in prossimità della collinetta e della scuola primaria Marco Polo, è stato possibile aggiungere nuove aree giochi caratterizzate da attrezzature inclusive, superfici accessibili e antitrauma, e sostituire il sentiero esistente con uno nuovo di collegamento alle aree giochi, accessibile a tutti, anche a portatori di disabilità.