Facciamo la differenza

      Le storie
      • L’unione fa la forza!
        Questa è la storia di 11 aziende reggiane che nel parco Modolena-Quaresimo hanno costituito “La strada della biodiversità”, un progetto nato dai Laboratori di cittadinanza per valorizzare il territorio e le sue ricchezze e aprirle alla città.
      • Matilde nel mondo
        Progetto nato dal basso nei quartieri, portato avanti dai volontari e dal loro entusiasmo, che ha l’obiettivo di fare del bene a chi fa del bene alla propria comunità.
      • Reggio Emilia, una città che ha cuoreReggio Emilia, una città che ha cuore
        Grazie all’impegno, alla solidarietà e alla generosità dei reggiani, Reggio Emilia ha potuto dare vita all’idea di un centro oncoematologico reggiano, il CORE, e vedrà nascere un’altra opera molto importante per la città, il MIRE.
      • Ampiès, una storia tutta reggianaAmpiès, una storia tutta reggiana
        ampies.it è un’applicazione web che serve per comprare oggi i buoni che potremo spendere domani nei negozi, quando sarà finita l’emergenza. E’ un progetto che nasce per sostenere i commercianti in difficoltà.
      • Ristoratori responsabiliRistoratori responsabili
        Ristoratori Responsabili è un gruppo spontaneo di ristoratori di Reggio Emilia che ha scelto la strada della responsabilità per affrontare l’emergenza sanitaria. Il loro motto è “stare insieme per far crescere tutti”.
      • muro di viale ramazziniLa caduta del muro di Viale Ramazzini
        Grazie alla volontà e alla tenacia dei cittadini del comitato Santa Croce, il muro di Viale Ramazzini verrà abbattuto e verrà rimarginata una frattura che per anni ha diviso i cittadini del quartiere.
      • La Reggia di RivaltaLa Reggia di Rivalta tra passato, presente e futuro
        Lorena, abitante del Palazzo negli anni ‘70, oggi fa la volontaria nell’associazione Insieme per Rivalta e desidera ridare vita al passato glorioso della Reggia.
      • La mia città in biciclettaLa mia città in bicicletta
        Daniele Cottafavi, dirigente scolastico del Liceo Matilde di Canossa, tutti i giorni va a lavorare in bicicletta. Cosa serve per farlo? Innanzitutto un cambio di mentalità, la presa di coscienza che è possibile fare concretamente qualcosa per se stessi e per l’ambiente.
      • il bosco di saraIl bosco di Sara
        C’è un piccolo bosco appena nato, si trova tra Cella e Pieve Modolena. Non è un bosco naturale, è il bosco che ha voluto e progettato Sara, spinta dalla sua passione per la natura e per l’ambiente.
      I progetti
      Video
      • video