RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Notte delle matite spezzate (La) - Noce de los lapiles (La)

Regia:Hector Olivera
Vietato:No
Video:Skorpion Entertainment
DVD:
Genere:Drammatico
Tipologia:I giovani e la politica
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Hector Ruiz Munez, Maria Sedane
Sceneggiatura:Daniel Kon, Hector Olivera
Fotografia:Leonardo Solis
Musiche:Jose Luis Castineira de Dios
Montaggio:Miguel Mario Lopez
Scenografia:
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Hector Bidonde, Vita Escardo, Pablo Machado, Pablo Novarro, Alejo Garcia Pintos, Lorenzo Quinteros, Adriana Salonia, Leonardo Sbaraglia, Tina Serrano
Produzione:Aries Cinematografica Argentina
Distribuzione:Non reperibile in pellicola
Origine:Argentina
Anno:1986
Durata:

96'

Trama:

Nel 1975, in Argentina, alcuni studenti accusati di aver partecipato ad una manifestazione, vengono arrestati dalla polizia. Seviziati per confessare reati inesistenti e per indicare nomi e indirizzi, i giovani tacciono.

Critica 1:Realista fino all'ultimo fotogramma, Olivera sa catturare lo spettatore in una commossa partecipazione del dramma argentino. Spogliato di ogni fuorviante estetismo il film narra infatti la disperata vicenda di sette studenti, arrestati nel 1975 e "censiti" ormai tra le fila del popolo dei desaparecidos. Documento angoscioso del nostro tempo La notte delle matite spezzate denuncia senza indulgenze le crudeltà delle dittature, dà voce ad un grido di dolore che non può essere dimenticato.
Autore critica:
Fonte criticaIl Morandini - Dizionario dei film, Zanichelli
Data critica:



Critica 2:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 11/10/2004
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale