RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Cadaveri eccellenti -

Regia:Francesco Rosi
Vietato:No
Video:Ricordi Video, Vivivideo, Rcs Films&Tv
DVD:Repubblica
Genere:Drammatico
Tipologia:Letteratura italiana - 900
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Tratto dal romanzo "Il Contesto" di Leonardo Sciascia
Sceneggiatura:Tonino Guerra, Lino Jannuzzi, Francesco Rosi
Fotografia:Pasqualino De Santis
Musiche:Astor Piazzolla
Montaggio:Ruggero Mastroianni
Scenografia:Andrea Crisanti
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Max Von Sydow, Lino Ventura, Tina Aumont, Silverio Blasi, Paolo Bonacelli, Marcel Bozzuffi
Produzione:Alberto Gribaldi per la Pea (Roma) e Les Artistes Associes (Parigi)
Distribuzione:Cineteca Nazionale
Origine:Italia
Anno:1976
Durata:

120'

Trama:

In una regione del Sud qualcuno uccide un alto magistrato, poi un altro e un altro ancora. Di indagare sui tre delitti è incaricato l'ispettore Rogas che, scartate le ipotesi di una vendetta mafiosa o dei crimini immotivati di un folle, ritiene che l'omicida sia un farmacista ingiustamente condannato, anni prima, per un presunto tentativo di avvelenamento, ed ora scomparso. Quando, però, il misterioso assassino comincia a uccidere magistrati della capitale, il capo della polizia impone a Rogas di indirizzare le indagini verso i "gruppuscoli" di estrema sinistra, e non più agendo da solo ma agli ordini di un commissario della squadra politica. Ormai convinto, invece, che quei delitti facciano parte di un piano eversivo, Rogas continua per la sua strada, finché raggiunge le prove del complotto. Ne informa, allora, il segretario del partito comunista, al quale ha dato appuntamento in un museo: ma un killer appostato sul luogo li uccide entrambi. La versione ufficiale, fornita dallo stesso capo della polizia, attribuisce l'uccisione del capo comunista allo stesso Rogas, che avrebbe dato da tempo segni di squilibrio mentale. I compagni del morto, pur conoscendo la verità, non ne approfittano, poiché giudicano prematura la conquista del potere.

Critica 1:È un film d'intrigo e di denuncia che onora il cinema italiano. E che testimonia ancora una volta quali servizi esso possa rendere a chi, in una visione inclemente della nostra realtà, sappia cogliere l'eco sinistro della storia.
Autore critica:G. Grazzini
Fonte criticaCinema '76
Data critica:



Critica 2:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:Contesto (Il)
Autore libro:Sciascia Leonardo

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 11/08/2004
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale