RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Videodrome - Videodrome

Regia:David Cronenberg
Vietato:No
Video:Cic Video, De Agostini
DVD:
Genere:Fantascienza
Tipologia:Mass media
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:David Cronenberg
Sceneggiatura:David Cronenberg
Fotografia:Mark Irwin
Musiche:Howard Shore
Montaggio:Ronald Sanders
Scenografia:
Costumi:
Effetti:
Interpreti:James Woods, Deborah Harry, Lally Cadeau, Harvey Chao, Henry Gomez
Produzione:Claude Heroux Film Plan International
Distribuzione:Cineteca Griffith
Origine:Canada
Anno:1982
Durata:

81'

Trama:

Direttore di un canale di una TV privata, specializzatasi nel genere porno, Max Renn capta un giorno uno strano programma, in cui si possono vedere torture ed assassini. È un tecnico della stazione che é riuscito nella impresa di trovare le relative immagini, che sono prodotte per il programma intitolato "Videodrome" - emesso, a quanto poi si saprà, da Pittsburg - nel quale figura come conduttore un certo Brian. Ma Brian, come Max, affascinato e sconvolto, accerterà in prosieguo, è morto da tempo: é solo un nastro che lo presenta e così, grazie anche alla figlia di costui - Nicky - Max verrà immesso in un delirio di allucinazioni e poi di delitti, dovuti alla dittatura ipnotica che Barry Convex, il direttore di "Videodrome", esercita su di lui come su altri. L'idea di Convex é infatti di manipolare le coscienze con il dominio assoluto del mezzo tecnico. Max diventa una terribile macchina assassina: egli racchiude nel suo stesso petto una rivoltella, mentre la videodipendenza determina in lui, sol che scatti il segnale della stazione emittente, una forma tumorale di ripugnante evidenza. Uccisi a tempo debito da prima i propri soci e poi il folle Convex, Max stesso perverrà al suicidio, mentre dal suo corpo viene germinando la "nuova carne", il mostruoso uomo nuovo programmato dal defunto Convex.

Critica 1:Uno dei film più complessi di Cronembreg (che firma anche la sceneggiatura) (...): assai in anticipo sui tempi, anche se allora passato inosservato. Le teorie sulla televisione che sostituisce la realtà creando un nuovo villaggio globale, e sullo schermo come estensione del corpo, sono già enunciate chiaramente. Di più ci sono le ossessioni tipiche del regista sul sesso, la carne e la morte, nella forma più folgorante. Effetti speciali - non per tutti i gusti - di Rick Baker.
Autore critica:
Fonte criticaIl Mereghetti - Dizionario dei film, Baldini&Castoldi
Data critica:



Critica 2:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 11/08/2004
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale