RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Riso amaro -

Regia:Giuseppe De Santis
Vietato:No
Video:Ricordi Video, Skema, Panarecord, Gruppo Editoriale Bramante, L'Unita Video
DVD:Hobby & Work
Genere:Drammatico
Tipologia:Il lavoro
Eta' consigliata:Scuole medie inferiori; Scuole medie superiori
Soggetto:Corrado Alvaro, Giuseppe De Santis, Carlo Lizzani, Carlo Musso, Ivo Perilli, Gianni Puccini
Sceneggiatura:Corrado Alvaro, Giuseppe De Santis, Carlo Lizzani, Carlo Musso, Ivo Perilli, Gianni Puccini
Fotografia:Otello Martelli
Musiche:Goffredo Petrassi, Armando Trovajoli
Montaggio:Gabriele Varriale
Scenografia:Carlo Egidi
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Silvana Mangano, Doris Dowling, Vittorio Gassman, Raf Vallone
Produzione:Dino De Laurentiis Per Lux Film
Distribuzione:Lux Film
Origine:Italia
Anno:1949
Durata:

100'

Trama:

Francesca, giovane cameriera d'albergo, istigata dal suo amante, Walter, ruba la collana di una cliente. Fuggono entrambi, e Francesca si mescola alle mondine, che partono in treno. Nel dormitorio delle mondariso, Francesca viene derubata della collana, per opera di una compagna, Silvana. Sul luogo del lavoro giunge Walter, il quale avendo appreso che Silvana presumibilmente in possesso della collana, circuisce la fanciulla. Silvana non insensibile alle premure del lestofante e, abbandonato un sergente, che l'ama, diviene l'amante di Walter; mentre il sergente fa la corte a Francesca, pentita ormai del male fatto. Walter, avendo scoperto che la collana rubata falsa, decide, per rifarsi, di rubare il riso accumulato nei magazzini come premio finale per le mondariso. Mentre le ragazze festeggiano la fine della stagione di lavoro, Walter convince Silvana ad immettere di nuovo l'acqua nei campi, per distrarre l'attenzione delle mondine e degli operai. Ma non ha fatto i conti senza Francesca, e il sergente, che essendosi accorti di tutto, colgono i ladri sul fatto. Nella sparatoria che segue Walter viene ucciso. Silvana, disperata, s'uccide.

Critica 1:(...) Appena trentaduenne, De Sanctis firma il suo capolavoro: un appassionante e complesso melodramma a sfondo sociale, dove la pianura del vercellese diventa teatro di lotte politiche e duelli personali dal sapore western. Spettacolo e coscienza civile sono fusi con rara maestria in un racconto di ampio respiro che pu stare alla pari con i grandi affreschi epici americani (...).
Autore critica:
Fonte criticaIl Mereghetti - Dizionario dei film, Baldini&Castoldi
Data critica:



Critica 2:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:
Autore libro:

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 11/08/2004
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link esterno al web comunale