RETE CIVICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA
Torna alla Home
Mappa del sito Cerca in Navig@RE 

Home

Giardino dei Finzi Contini (Il) -

Regia:Vittorio De Sica
Vietato:No
Video:Mondadori Video, San Paolo Audiovisivi (Il Grande Cinema), De Agostini
DVD:Medusa
Genere:Drammatico
Tipologia:Giovani in famiglia, La memoria del XX secolo, Letteratura italiana - 900
Eta' consigliata:Scuole medie superiori
Soggetto:Tratto dal romanzo omonimo di Giorgio Bassani
Sceneggiatura:Vittorio Bonicelli, Ugo Pirro
Fotografia:Ennio Guarnieri
Musiche:Manuel De Sica
Montaggio:Adriana Novelli
Scenografia:Giancarlo Bartolini Salimbeni
Costumi:
Effetti:
Interpreti:Helmut Berger (Alberto), Lino Capolicchio (Giorgio), Dominique Sanda (Micol), Fabio Testi (Bruno), Romolo Valli (padre di Giorgio)
Produzione:Gianni Hecht Lucari, Arthur Cohn; coproduzione Documento Film (Roma) - Ccc Filmkunst (Berlino)
Distribuzione:Cineteca Nazionale
Origine:Italia
Anno:1970
Durata:

93'

Trama:

Tra i pochi frequentatori della casa dei Finzi Contini - un'antica ed aristocratica famiglia ebraica che vive in una lussuosa villa di Ferrara circondata da un vasto giardino - ci sono due giovani israeliti: Giorgio e Giampaolo, amici dei più giovani esponenti della famiglia, Micol e Alberto. Innamoratissimo della bella Micol, Giorgio si accorge con disappunto che la ragazza, pur dimostrandogli simpatia e tenerezza, non esita a concedersi a Giampaolo. Sono gli anni che preludono alla seconda guerra mondiale, nel vivo della politica di discriminazione razziale. Le pene d'amore di Giorgio sono ben presto sopraffatte da un dramma senza precedenti che sconvolge l'esistenza della famiglia Finzi Contini come pure di tutta la comunità ebraica ferrarese. Mentre Alberto, affetto da lungo tempo da una grave malattia, muore, gli altri componenti della famiglia Finzi Contini vengono arrestati dai nazisti e deportati. Anche il padre di Giorgio subisce la stessa sorte; Giampaolo, a sua volta, inviato sul fronte russo, non farà più ritorno. Soltanto Giorgio riuscirà a sottrarsi alla cattura e alla morte.

Critica 1:Tratto dal celebre romanzo di Giorgio Bassani, il film rievoca con struggente nostalgia un passato ancora lontano dalle brutture, a cui De Sica sa dare i colori più suggestivi e teneri, senza tuttavia cadere nel patetico [...]
Autore critica:
Fonte criticawww.mymovies-film
Data critica:



Critica 2:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Critica 3:
Autore critica:
Fonte critica:
Data critica:



Libro da cui e' stato tratto il film
Titolo libro:Giardino dei Finzi Contini (Il)
Autore libro:Bassani Giorgio

A cura di: Redazione Internet
Valid HTML 4.01! Valid CSS! Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 data ultima modifica: 11/12/2004
Il simbolo Sito esterno al web comunale indica che il link è esterno al web comunale